CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Zingaretti a Terni: “Vorrei un congresso che serva a dirsi la verità e cambiare”

Terni Politica Extra

Zingaretti a Terni: “Vorrei un congresso che serva a dirsi la verità e cambiare”

Redazione politica
Condividi

TERNI – “Non cercherò mai di crearmi una mia identità parlando male di altri leader del Pd. La vera rivoluzione non è parlare male degli altri, ma parlare delle proprie idee, Ho il sospetto – ha concluso – che chi passa la vita a parlare male degli altri non e’ in fondo convinto delle proprie idee”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti a chi gli chiedeva un commento sulla Leopolda, nel corso della tappa a Terni del tour Piazza Grande, che si è svolta oggi al Caos. In merito ad un futuro congresso del Pd, Zingaretti ha spiegato di sperare che serva “a dirsi la verità e cambiare. Sono d’accordo con un congresso unitario, ma non con l’ unanimismo. Vorrei un congresso in cui si discute di ciò che é successo e non si litiga. Fin qui abbiamo troppo litigato e mai discusso – ha sottolineato – ed io farà di tutto per aprire un confronto tra di noi per cambiare. Se ci ripresentiamo per le strade con la percezione che tanto non cambieremo mai, allora si mette male”

Il confronto è stato l’occasione per tastare il polso all’elettorato in vista delle primarie: “Bisogna smetterla di pensare – ha detto – che tutti coloro che non sono del Pd sono nemici del Pd. La parola alleanza è una bella parola e non un insulto. Dobbiamo ricostruire le alleanze in giro per l’ Italia – ha continuato – nel Lazio abbiamo vinto anche per questo motivo”.E ancora: “Ricostruiamo il rapporto con il territorio ma non solo con le periferie: dobbiamo essere bravi anche a rilanciarsi sulla Rete”.

Un dibattito a cui hanno assistito diverse esponenti del Pd locale, che ha avuto anche altri e vari spunti. Zingaretti si è soffermato sull’esito del voto in Trentino Alto Adige, che ha visto l’affermazione della Lega. “I risultati sono l’ennesima conferma che bisogna cambiare, i cittadini lanciano dei segnali, avvertono una voglia di cambiamento che purtroppo le destre e i Cinque stelle hanno interpretato di più. Il Pd deve cambiare sapendo che molte delle promesse della campagna elettorale si stanno rivelando delle bugie, come abbiamo sempre denunciato. Ma non è con la bacchetta magica che si risolvono i problemi, ma assumendo noi questa voglia di cambiamento e rilancio della giustizia sociale”, ha detto.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo