CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Votazione emendamento Biancofiore, Giulietti: “Ho votato secondo le indicazioni del mio gruppo. Non sono un franco tiratore”

Politica Extra

Votazione emendamento Biancofiore, Giulietti: “Ho votato secondo le indicazioni del mio gruppo. Non sono un franco tiratore”

Redazione
Condividi

Camera dei Deputati

ROMA – La caccia ai franchi tiratori del Partito democratico è iniziata già da ieri al termine della votazione dell’emendamento Biancofiore. La polemica è iniziata da Franco Bechis, che su Libero è partito dall’ormai famosa fotografia pubblicizzata dal Pd per accusare i 5 Stelle controllando i pallini verdi e la corrispondenza con i posti dove siedono i deputati alla Camera.

Secondo Libero  Come riporta il giornale Libero, “Con quella prima schermata peraltro i voti a favore dell’emendamento (quelli verdi) erano in tutto 158. Quelli contrari in tutto 220: l’emendamento in quel momento non sarebbe passato. E in quei 158 c’erano anche 18 voti del Pd (una cinquantina quelli grillini). Libero ha ricostruito anche quali seguendo la schermata. Nell’ordine hanno votato contro l’indicazione del gruppo: Umberto Marroni, Maria Chiara Gadda, Irene Tinagli,Yoram Gutgeld, Tommaso Ginoble, Maria Gaetana Greco, Lello Di Gioia, Antonio Cuomo, Maria Chiara Carrozza, Umberto D’Ottavio, Gero Grassi, Vincenza Bruno Bossio, Marco Miccoli, Giampiero Giulietti, Giuseppe Lauricella, Paola Pinna e due seduti nei posti riservati ai membri del governo.”

L’umbro Giulietti  “Sono più noto per essere un ortodosso che un dissidente. Non commento le illazioni e le sciocchezze di certuni ma ho votato, come è chiaro a tutti e come faccio sempre, secondo le indicazioni del mio gruppo, respingendo l’emendamento Biancofiore. Io ero per il sistema tedesco prima che venisse presentato, figuriamoci in fase di votazione”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere