CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Volley, torna di nuovo il sorriso alla Sir Perugia: 3-0 su Castellana Grotte

Perugia Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2 Città

Volley, torna di nuovo il sorriso alla Sir Perugia: 3-0 su Castellana Grotte

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea

PERUGIA – Il Palevangelisti risponde presente anche per una sfida che tutto sommato prima del fischio di inizio avrebbe potuto essere considerata facile. Non c’è il tutto esaurito, ma l’accoglienza è come al solito più che calorosa, non solo per i beniamini di casa, ma anche per due ex che sono rimasti nel cuore del pubblico perugino, come Matteo Paris e George Tzioumakas. Castellana Grotte guarda la classifica dei padroni di casa dal penultimo posto, ma sa che non ha niente da perdere e sa anche che i punti che le servono per uscire da quella zona critica, difficilmente potranno arrivare da campi come quello di Perugia. Tuttavia coach Lorizio è abbastanza esperto da sapere che in una trasferta ad alta difficoltà, anche un set strappato potrebbe fare la differenza alla fine della stagione. Dal canto suo Bernardi sa invece come sia fondamentale, soprattutto in una squadra con una panchina medio-lunga come la Sir, concedere un po’ di riposo al base sextet. Sì, perché mercoledì prossimo sarà di nuovo Champions League e sarà di nuovo sfida con i campioni d’Italia della Lube.
Al fischio d’inizio Berger avvicenda Zaytsev in banda, mentre al centro Podrascanin si accomoda in panchina per far posto a Ricci.
I pugliesi cercano di stare attaccati al punteggio, ma i subentrati non fanno rimpiangere i titolari, anche se all’inizio sono soprattutto Anzani ed Atanasijevic a consentire l’allungo che porta Perugia a + 4. Poi sono un ace millimetrico di De Cecco ed un attacco in diagonale di Berger che portano Perugia sul + 5 (14 – 9).
Anche il muro dei centrali di casa comincia a funzionare e Shaw (subentrato a Boss De Cecco) confeziona un ace, mentre Atanasijevic mette giù gli ultimi due punti che mandano Perugia sull’1 a 0 (25 – 17). In fin dei conti ai Block Devils è bastato spingere un po’ sull’acceleratore per vincere il parziale con ampio margine, ma non era affatto scontato che il secondo set volasse via come il primo. E come recitano i versi di una nota canzone “manca[va] giusto un’emozione”, confezionata per il pubblico da qualche disattenzione di Perugia, ma soprattutto dal massimo sforzo messo in campo da Castellana Grotte, che vuole onorare il campo nel migliore dei modi e chissà … magari sperare in qualcosa di più. La frazione vede la BCC a lungo in vantaggio, con i padroni di casa che non riescono ad incidere come in precedenza. Bernardi non ci vede chiaro e quando il punteggio comincia ad essere costantemente in favore degli avversari, che vanno anche sul + 5, fa entrare Zaytsev al posto di Russell e Podrascanin per Ricci. Il videocheck ed alcune decisioni arbitrali contestate dalla Sir, portano la matricola in tenuta giallo-blu a conquistare addirittura 4 set point. Ed è a questo punto che l’emozione va in campo. Podrascanin mura come sa, Atanasijevic scompiglia la difesa avversaria sia al servizio che in attacco ed è 24 pari. Ma la suspance non finisce, perché un primo tempo out di Podrascanin ed un muro fuori di poco danno a Castellana altri due set point. Atanasijevic (27 pari), Anzani a muro (28 a 27) ed ancora l’opposto serbo in attacco sono il suggello sul secondo set, che Perugia conquista con il punteggio di 29 a 27. Il racconto del terzo set è addirittura inutile, se non per segnalare che è ancora la panchina di lusso degli uomini di Bernardi a non concedere nulla ed a consentire un’agevole conquista della frazione e del match (25 – 11). Tutto ha funzionato o tutto è stato come previsto? Forse sì, perché il tecnico della squadra del presidente Sirci sa quali possono essere gli ostacoli di partite come queste, tanto che ad inizio partita aveva preferito non rispondere alla domanda se la ritenesse facile. Forse sapeva anche che ad uno sempre affamato di vittorie e di far bene come Atanasijevic, sono anche sfide come queste che consentono di mantenere il braccio caldo, con 21 punti a referto, ma soprattutto con la meritatissima conquista del riconoscimento di MVP.
E tutto questo servirà anche per la partita infrasettimanale con Civitanova, che oggi ha aggiunto 3 punti alla sua classifica, mentre Modena è uscita sconfitta (3 – 2) in quel di Trento; con i Diavoli perugini che potrebbero tornare presto in vetta alla classifica (la Lube è a + 2, ma ha una partita in più) eventualmente beneficiando della non irrilevante differenza set in loro favore, che nella passata stagione li ha invece penalizzati. Ma il caffè di domani mattina avrà già sapore di Europa, di Champions League, di quella storia che quest’anno vedrà scritti molte volte i nomi di Perugia e di Civitanova sulla stessa riga, separati da un trattino ed in attesa di riempire le caselle dei numeri che seguono.

Primo set Perugia in campo con Berger al posto di Zaytsev in banda e Ricci al centro per Podrascanin; confermata nel resto la formazione tipo iniziale.
Si parte con Castellana al servizio con Moreira: 1 a 0 per gli ospiti.
Anzani in primo tempo: 2 pari.
Berger incide al servizio e Tziomakas sbaglia da posto 2: 4 a 2 per la Sir.
Grande primo tempo di Anzani: 6 a 3 per Perugia.
Azione lunghissima con i padroni di casa che difendono tutto e chiudono con Russell: 7 a 3 Sir.
Atanasijevic dalla sua mattonella: 8 a 4 Sir.
Ferreira Costa sbaglia al servizio: 9 a 5 Sir.
Un buon servizio di Moreira consente un attacco agevole a Castellana, che si riporta a due lunghezze: 10 a 8 Sir.
A segno ancora Atanasijevic: 12 a 8 per Perugia. Lorizio chiede time out per i suoi.
Ace di De Cecco (96 km/h) sulla linea dei nove metri: 13 a 8 Sir.
Berger servito in posto due la mette giù: 14 a 9 per Perugia.
Magia di De Cecco con palla morbida in fondo al campo su un attacco da metà campo: 15 a 9 Sir.
Difesa quasi impossibile di Atanasijevic che consente agli ospiti di attaccare: 16 a 11 Sir.
17 a 12 Sir su servizio in rete dell’opposto serbo di Perugia.
Muro vincente di Ricci dopo un servizio di Russell potente (110 km/h): 19 a 11 Sir.
Nuovo time out del tecnico dei pugliesi.
Shaw subentrato a De Cecco tenta un colpo di seconda che rimane dalla sua parte: 19 a 13 per Perugia.
Della Lunga per Ricci per incidere al servizio; attacco punto degli ospiti che li riporta a sei lunghezze: 20 a 14 Sir.
Ace di Shaw (108 km/h): 22 a 14 Sir.
Muro vincente di Anzani: 23 a 16 Perugia.
Atanasijevic porta Perugia sul set point (24 – 17) e poi chiude con un muro vincente (25 – 17).

Secondo set Castellana Grotte va sul 2 a 0 in suo favore dopo un errore in attacco di Berger.
Gli ospiti allungano ancora e dopo un fallo di posizione fischiato a Perugia si porta sul 5 a 1.
Muro vincente di Anzani che riporta Perugia a meno 2 (3 – 5).
Cazzaniga sbaglia al servizio e Perugia resta a meno 2 (4 – 6).
Un’azione spettacolare e molto lunga porta Castellana Grotte ancora avanti di 4 punti (8 – 4).
Zaytsev entra al posto di Russell e mette giù un pallone potentissimo (8 – 5 per gli ospiti).
Atanasijevic attacca con successo: 9 a 6 per Castellana.
Muro vincente sull’opposto serbo della Sir: 11 a 6 per BCC.
Perugia si riporta sotto con Atanasijevic: 11 a 8 per Casellana.
Zaytsev riceve e Berger attacca con successo: 13 a 10 per gli ospiti.
Ricci lascia il campo per Podrascanin e dopo un’altra azione lunghissima Perugia si riporta a meno 3 (15 – 12 per Castellana).
Un servizio sul nastro dei pugliesi li porta in vantaggio 18 a 13; Bernardi chiede time out.
Primo tempo out di Castellana che adesso è sul 18 a 15 in suo favore.
Atanasijevic in banda: 20 a 17 per BCC.
Altra azione lunghissima che Castellana si aggiudica e va sul 21 a 17 in suo favore.
Difesa impossibile su Zaytsev, ma poi Anzani mura inesorabilmente (21 – 18 per BCC).
Della Lunga entra per Anzani. Carezza di Atanasijevic: 21 a 19 per Castellana.
Cazzaniga sbaglia in attacco e Perugia si riporta a meno 1 (21 – 20).
Rientra Anzani per Della Lunga sul 22 a 20 per Castellana.
Un vidocheck su attacco fuori di Castellana consente agli ospiti di rimanere sul 22 a 20 (l’arbitro fa ripetere tra i fischi del pubblico ed un Bernardi furioso).
Ancora un videocheck contestatissimo porta Castellana sul 23 a 20.
Set point per gli ospiti (24 a 20).
Perugia recupera due punti dopo un attacco out di Castellana che ha sempre due set point (24 – 22).
Muro di Podrasacanin dopo un servizio al fulmicotone di Atanasijevic (24 – 23 Castellana).
Atanasijevic servizio sul nastro e 24 pari con Castellana che non riesce ad attaccare.
25 pari dopo errore di Castellana al servizio.
Primo tempo di Podrascanin out (confermato dal videocheck): 26 a 25 Castellana.
Azione bellissima con Atanasijevic che chiude: 26 pari.
Il muro di Perugia tocca fuori ed è 27 a 26 per Castellana.
Ancora Bata: 27 pari.
Muro di Anzani e 28 a 27 per Perugia.
Ancora Atanasijevic dopo difesa stratosferica di Colaci: 29 a 27 Perugia.

Terzo set Si parte in equilibrio ed in pochissimo il punteggio è sul 3 pari.
Attacco vincente di Berger e Perugia si porta sul 5 a 3 in suo favore.
Ace di Atanasijevic (110 km/h): 7 a 4 Sir. Castellana chiede time out.
Ancora servizio potente di Atanasijevic (116 km/h) e attacco facile di Perugia che si porta sull’8 a 4 in suo favore.
10 – 5 Sir su un mani out su attacco di Russell.
Ferreira Costa sbaglia al servizio: 11 a 6 Perugia.
Il videocheck nega un ace assegnato a De Cecco: 12 a 8 Perugia.
Atanasijevic chiude sui due metri dopo due muri di Castellana: 13 a 8 Perugia.
Ace di Russell e muro vincente di Anzani: 15 – 8 Sir.
Doppio cambio per la Sir: Della Lunga per Russell e Ricci per Anzani.
La Sir si porta sul 17 a 9 con Berger.
Muro vincente di Perugia: 18 a 9 Sir.
Ora Perugia è a + 10 (20 a 10 dopo un altro videocheck che conferma un attacco fuori di Castellana).
2 ace consecutivi di Atanasijevic: 22 a 10 Perugia.
Sul 22 a 11 per la Sir entrano Shaw per Bata e Andric per Russell, dopo che Della Lunga aveva avvicendato Podrascanin.
Muro vincente di Ricci: 23 a 11 per la Sir.
Match ball (24 a 11) per Perugia al servizio con Berger.
Chiude un muro vincente dei padroni di casa: 25 a 11.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – BCC CASTELLANA GROTTE 3-0 (25-17, 29-27, 25-11)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 21, Ricci 5, Anzani 7, Berger 8, Russell 7, Colaci (libero), Shaw 1, Della Lunga, Zaytsev 1, Podrascanin 3, Andric 1. N. e.: Siirila, Cesarini (libero). All. Bernardi, vice all Fontana.

BCC CASTELLANA GROTTE: Paris 3, Tzioumakas 1, De Togni 5, Ferreira Costa 1, Canuto 9, Moreira 7, Cavaccini (libero), Cazzaniga 5, Rossatti, Ferraro 1. N.e.: Hebda, Pace (libero), Zauli, Garnica. All. Lorizio, vice all. Barbone.

Arbitri: Dominga Lot – Andrea Bruno Frapiccini

LE CIFRE – PERUGIA: 11 b.s., 6 ace, 63% ric. pos., 40% ric. prf., 46% att., 12 muri. CASTELLANA GROTTE: 13 b.s., 1 ace, 45% ric. pos., 22% ric. prf., 30% att., 2 muri.