CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Volley, Sir Perugia da favola: al Pala Evangelisti non passa neanche Monza

Perugia Pallavolo Sport Città

Volley, Sir Perugia da favola: al Pala Evangelisti non passa neanche Monza

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea 

PERUGIA – Se si volesse restare nel campo numeri, come abbiamo spesso parafrasato negli ultimi interventi, sarebbe il cinque a dover essere chiamato in causa. Già perché Perugia incamera la quinta vittoria consecutiva e si porta a 15 punti in classifica di regular season.

Ancora una volta hanno prevalso le caratteristiche messe in mostra fino ad oggi dagli uomini di Bernardi: massima concentrazione, assenza (o quasi) di distrazioni, incisività in tutte le situazioni di gioco, soprattutto al servizio ed in difesa. L’attacco, poi, che non era stato un problema nemmeno in passato, si concretizza con percentuali intorno al 50% nel secondo e nel terzo set, deliziando un Palevangelisti non gremitissimo come nelle sfide più accese, ma che ha risposto con una presenza di tutto rispetto per una partita disputata in un giorno di festa infrasettimanale.

Nel primo set l’attacco non fa faville, con un modesto 38%, ma sono il muro (4) e soprattutto la battuta (5 aces) a fare la differenza. I brianzoli sono lì, tanto che a metà set si portano addirittura in vantaggio di due punti, ma la vera differenza la fa il finale del set, quando è proprio il caso di dire che la Sir “svernicia” gli avversari con il servizio, grazie ad un’eccellente serie di Zaytsev. Si chiude con un 25 a 21.

Il secondo set si apre con fasi combattute e con gli uomini di Falasca che non mollano, ma è a questo punto che Perugia sfodera le sue armi migliori, migliorando le percentuali in attacco e ancora una volta incidendo in modo decisivo al servizio, nonché a muro.

La palla, poi, anche quando Monza attacca decisa, non cade mai e consente contrattacchi altrettanto incisivi, fino a quando la Sir va molto oltre il break e chiude con un muro vincente dello Zar sul 25 a 16.

Ma il vero spettacolo arriva nel terzo set, quando Perugia va subito 6 a 0 grazie alle armi già ampiamente sfruttate nel secondo set e Monza nulla può di fronte a tanta convinzione e continuità.

Una serie infinita di Atansijevic al servizio, che la mette dall’altra parte sempre in modo potentissimo, consente alla Sir di largheggiare ancora nel punteggio; e quando Monza riesce ad attaccare, la palla sembra non subire la forza di gravità dalla parte di De Cecco e compagni, che contrattaccano senza esclusione di colpi, sfoderando tutta la loro classe in giocate di altissima scuola. Non ce n’è per nessuno, tanto che Bernardi è quasi costretto a sostituire Atanasijevic con Andric, oltre a far esordire Siirila al posto di Podrascanin, ad avvicendare De Cecco con Shaw,  Russell con Beger e Colaci con Cesarini.

A contornare lo spettacolo c’è il settimo giocatore della Sir: il pubblico, trascinato dai Sirmaniaci, si esibisce in cori e controcanti mentre i suoi beniamini, non paghi del bagno di ovazioni ed applausi, continuano a cercare il loro incitamento.

Alla fine è stata una festa in un giorno di festa, rispetto alla quale il punteggio del terzo set, un sonoro 25 a 11, passa addirittura in secondo piano.

Prima dell’inizio del match mister Bernardi, al quale era stato detto da chi lo stava intervistando come il match potesse essere agevole, aveva replicato che partite semplici non esistono.

Ma è stato smentito dal campo: non tanto per il valore dell’avversario, quanto per una manifesta superiorità dei suoi dimostrata sul campo.

La Sir è prima in campionato e può godersi questo meritato momento, con l’auspicio per la squadra del Presidente Sirci che resti tale per lungo tempo

La gara Si inizia con Ricci al servizio per la Sir. Dopo un paio di errori da ambo le parti è 3-3 su un buon attacco di Russell. Ace di Magnum con l’aiuto del nastro, ed è 5-4 per i padroni di casa. Dopo un primo tempo di Ricci è 7-8. Zaytsev attacca e il punteggio è di 9 pari. Difesa stratosferica di Colaci e chiusura di Atanasijevic (10-9). Botto spinge in mezzo al muro e sigla il 12-12. Carezza di Aaron sopra il muro (14-13), poi un ace di Bata fa segnare il +2 Sir (15-13). Monza chiama time out. Altro allungo Perugia dopo l’ennesimo ace di Magnum (17-13). Nuovo errore dei lombardi al servizio, con i bianconeri che provano la fuga (19-15). Della Lunga prende il posto di Ricci e va al servizio per incidere, ma un muro fuori riporta Monza a sole tre lunghezze di distanza (20-17). Gli ospiti riacquistano fiducia e si portano a -1 (20-19). La rimonta lombarda si completa con un ace di Finger (20 pari). Due muri di Podrascanin e Perugia torna avanti (23-21). Lo Zar è di una potenza devastante e fa chiudere il primo set a favore dei padroni di casa (25-21).

Perugia mette subito il piede sul gas (3-0). Il 5-0 è frutto di un doppio ace di capitan De Cecco. I Block Devils volano fino a quota +6 (7-1). Lo Zar prende una battuta forse fuori  Russell mette a segno l’8-3 perugino. Errore di Bata al servizio e Monza dimezza il divario (10-5). Muro degli avversari su Ricci (13-8). Atanasijevic e Ricci danno ossigeno alla truppa di Bernardi (15-8). Siirilla entra al posto del Potke. Riscossa senza freni della Sir, che grazie a un pallonetto vincente di Bata raggiunge il 20-13. Attacco vincente di Magnum ed è 22-14 .Murata stupenda di Ricci 23-14. Attacco piazzato di Russell ed è set point (24 -15). La Sir chiude la seconda frazione con un monster block di Zaytsev (25-16).

E’ battaglia in principio di terzo set (3-3). Perugia rompe l’equilibrio prima con un mani out di Russell e poi con una gran schiacciata di Podrascanin (6-4). L’attacco di Ricci è perfetto, Perugia domina (11-5). Lunga serie di Bata al servizio, che la mette sempre potente (15-5). Pipe fotonica dello Zar (16-5). Entra Andric per Atanasijevic e il Pala Evengelisti saluta con un tripudio il suo eroe. Anche al Boss viene tributato un grande applauso quando deve lasciare il posto a Shaw. Attacco vincente di Andric (19-6). Ace potente di Shaw e il 23-10 è servito. E’ compito di Berger firmare il punto della vittoria (25-11).

Le parole dello Zar “Una bellissima vittoria, netta, la quinta per 3-0 – ha commentato Ivan al termine della tenzone -. Credo al tempo stesso che possiamo fare meglio, in
attacco non siamo stati brillanti. Ci lavoreremo in palestra, ma intanto ci
godiamo il successo e la vetta della classifica”.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – GI GROUP MONZA 3-0 (25-21, 25-16, 25-11)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 4, Atanasijevic 12, Podrascanin 7, Ricci
9, Zaytsev 7, Russell 11, Colaci (libero), Della Lunga, Siirila 1, Shaw 2,
Andric 2, Berger 1, Cesarini (libero). N.e.: Anzani. All. Bernardi, vice
all Fontana.

GI GROUP MONZA: Shoji, Finger 9, Barone 6, Beretta 4, Botto 7, Dzavoronok
2, Rizzo (libero), Langlois 1, Terpin, Walsh, Hisch. N.e.: Arasaomwan,
Brunetti (libero), Mazza. All. Falasca, vice all. Cattaneo.

Arbitri: Alessandro Cerra – Fabrizio Pasquali

LE CIFRE – PERUGIA: 10 b.s., 12 ace, 46% ric. pos., 22% ric. prf., 48%
att., 12 muri. MONZA: 8 b.s., 4 ace, 20% ric. pos., 11% ric. prf., 32%
att., 5 muri.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere