CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Volley, Sir Perugia da 10 e lode: anche la Lube finisce cucinata (3-1)

Perugia Pallavolo Sport Città

Volley, Sir Perugia da 10 e lode: anche la Lube finisce cucinata (3-1)

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea

PERUGIA – Apoteosi! Forse è questa l’unica parola che rende l’idea di ciò che è successo stasera al PalaEvangelisti. Apoteosi di una squadra che si migliora di giorno in giorno e che trova la chiave di lettura di fronte ad ogni nuova difficoltà. Apoteosi di un pubblico che ha gremito gli spalti fino all’inverosimile e che grazie al “la” dei Sirmaniaci ha sostenuto la squadra di casa senza sosta, dal primo all’ultimo punto. Apoteosi dei festeggiamenti a fine partita che hanno viralmente coinvolto tutti, a partire dal presidente Sirci fresco di nozze con l’amata Monia.

Il fatto è che non si gioca una pallavolo di altissimo livello come quella vista oggi, se non si è squadra nel vero senso della parola, se non si riesce a mantenere costante quel livello per tutta la partita. E la Sir questo lo sta facendo in ogni incontro che gioca, sublimando il trend quando l’avversario di turno è “tosto” come Civitanova.

E che i marchigiani fossero entrati in campo decisi a dare tutto ed a cancellare le sconfitte (3 su 4 in questa stagione, con il macigno delle finali perse), si è visto fin dall’inizio.

La Lube, con un recuperato Sokolov schierato da subito, parte forte nel primo set. Ma forse coach Bernardi se lo aspettava, sapendo anche che la partita sarebbe stata lunga e che mandare gli avversari in vantaggio di un set non sarebbe stato poi così tragico. Le percentuali del primo parziale, al netto di un inusuale 33% in attacco per Atanasijevic, non sono certo da buttare. La ricezione, malgrado l’accanimento nei confronti di Zaytsev, ormai costantemente bersagliato dal servizio avversario in ogni match, funziona egregiamente; il servizio che aveva un po’ latitato nei primi turni, torna a metà frangente, tanto che è proprio un ace dello Zar a riportare in vantaggio la Sir (18 – 17). E anche se le percentuali della ricezione perfetta non consentono di giocare al centro, in attacco i 6 punti di Zaytsev (67%), i 3 di Russell ed i 4 di Atanasijevic, mantengono il punteggio in sostanziale equilibrio fino ai momenti caldi. A fare la differenza a favore della Lube, nonostante una percentuale del 40% in attacco, è invece il muro: 4 a 1. Alla Sir, che comunque annulla 2 set point, manca solo lo sforzo finale, tanto che gli uomini di Medei incamerano il primo set con il vantaggio minimo (25 – 23).

Il parziale più combattuto è il secondo, con il punteggio che veleggia in parità senza particolari strappi. Ma a questo punto entrano in scena gli attori principali della stagione della Sir: convinzione, tranquillità, livello di gioco altissimo e colpi di grandissima classe. A parte i tre aces (due di Podrascanin e uno di Russell), è la fase break che fa la differenza (7 – 4). Le ricostruzioni che la Sir riesce a realizzare sono frutto di una difesa attentissima, che grazie all’eccezionale plasticità di Colaci in seconda linea ed alle coperture di un fantastico Zaytsev quando il muro tocca, consentono contrattacchi consecutivi nei momenti decisivi. Sono momenti nei quali, pur essendo il sottoscritto amante delle statistiche, non contano i numeri complessivi (48% in attacco per la Sir nel secondo set), ma quando e come quei numeri vengono realizzati. La frazione si chiude sul 25 a 22 in favore dei Block Devils con due attacchi consecutivi di Atanasijevic.

Se il secondo set è stato quello della svolta, il terzo ed il quarto sono stati quelli dello spettacolo puro, con il muro di Perugia che sale in cattedra (9 vincenti alla fine; 2 di Atanasijevic e Zaytsev, 1 di Anzani e ben 4 di Podrascanin), le ondate dell’attacco che non lasciano scampo agli avversari attoniti, ammutoliti anche dal crescente boato degli oltre 4000 sulle gradinate che sono lo spettacolo nello spettacolo. Chiudono i due parziali finali Russell con un servizio dall’imprendibile spin che Grebennikov riesce solo a guardare e Podrascanin dal centro.

Con una Sir a questo livello non è scontato dire che, al di là dei meriti dei singoli, MVP sia proprio la squadra. Ma quanto ai singoli, il direttore d’orchestra “Boss” Luciano De Cecco ha condotto i suoi solisti in modo impeccabile, innescando alla perfezione le micce delle bombe dell’attacco. E quanto agli altri solisti, basti solo pensare ai 23 punti di Atanasijevic, ai 13 di Russell, ai 12 di Zaytsev, ai 10 di Podrascanin, ma anche ai 6 di Anzani ed ai 2 di Berger e De Cecco, per avere l’idea di come la musica d’insieme funzioni alla perfezione in casa Sir. Una musica d’insieme suonata su uno spartito nel quale stanno scritte note eccezionali: fase break 27 a 14 in favore dei padroni di casa!

Alla fine i cucinieri, si perdoni la licenza, sono stati “cucinati”. Perugia consolida il primato in classifica con un significativo quanto schiacciante + 7 sulla Lube, o ribaltando la situazione con un – 7 che lascia le briglie sciolte per la battuta dei tifosi … “che freddo che fa da quelle parti …”.

Primo set Sir in campo con la formazione consueta. Lube con Candellaro e Cester al centro e Sokolov (in forse) regolarmente schierato.
Al servizio Perugia con Zaytsev: primo punto per la Lube su mani out.
Il servizio di Christenson tocca la rete e cade imprendibile: 2 a 0 Lube.
Zaytsev potentissimo per il primo punto della Sir: 3 a 1 Lube.
Pipe di Sander ed è 4 a 1 Lube.
Atanasijevic dopo una lunga azione ed Perugia recupera un punto: 4 a 2 Lube.
Russell murato ed è 6 a 2 per i marchigiani. Bernardi chiede time out.
7 a 3 Lube dopo un errore al servizio degli ospiti.
Stavolta il muro della Lube su Atanasijevic è fuori e Perugia si porta sul 4 a 8.
Podrascanin (finalmente) dal centro: 9 a 5 Lube.
Zaytsev dopo una buona ricostruzione di Perugia che si porta sul 6 a 10 in favore degli ospiti.
Servizio di Podrascanin che mette fuori gioco Sander per l’attacco, poi chiude Russell, ma è sempre la Lube in vantaggio 12 a 8.
Primo tempo di Anzani ed è 9 a 13 per la Lube.
Ace potente di Atanasijevic 1106 km/h: 13 a 10 Lube. Medei chiede time out.
Ricostruisce benissimo la Sir e chiude Russell: 13 a 11 Lube.
Out il servizio di Cester: 14 a 12 Lube.
Monster block di Zaytsev ed è a 14 a 13 Lube.
Pareggio di Zaytsev su palla difficilissima da posto 4: 15 – 15.
Pipe di Russell che va in cielo ed è di nuovo parità: 16 – 16.
Atanasijevic da posto 4 ed ancora parità: 17 a 17.
Ace dello Zar potentissimo e Perugia è in vantaggio: 18 – 17.
Atanasijevic morbido sopra il muro, ma c’è invasione di Perugia: 19 – 18 Lube.
Errore in ricezione di Russell ed è 22 a 18 per la Lube.
Christenson sbaglia dai nove metri: 22 a 19 Lube.
Berger subentrato a Russell per il 23 a 20, ma sempre in favore della Lube.
Tocco del muro ospite su attacco di Berger e Perugia recupera un punto: 23 a 21 Lube.
La Lube ha 3 set point sul 24 a 21 in suo favore.
De Cecco di seconda intenzione mette a terra: 24 a 22 Lube.
Attacco di Sokolov out senza tocco a muro (confermato dal videocheck): 24 a 23 Lube.
Il primo set finisce 25 a 23 in favore di Civitanova dopo un errore da seconda linea di Russell.

Secondo set Russell murato e la Lube si porta in vantaggio 2 a 0.
Juantorena murato ed è 2 pari.
Ace di Podrascanin precisissimo in poro 5 ed è 3 a 2 per la Sir.
Poi su un recupero di Civitanova la palla passa in zona non consentita (conferma il videocheck): 4 a 2 Perugia. Giallo a Medei per proteste.
Atanasijevic con palla che si insacca tra muro e rete: 5 a 3 Sir.
Russell dopo una ricezione problematica la mette giù: 6 a 4 Sir.
Ace con effetto maligno di Russell che cade tra le linee avversarie: 7 a 4 Sir.
Carezza dello Zar tra posto 1 e posto 2 che beffa Civitanova: 9 a 7 Sir.
Ace di Candellaro e la Liube si riporta in parità: 9 – 9.
Pipe di Russell per il 10 a 9 per la Sir.
Servizio out di Christenson: 11 – 10 Sir.
Atanasijevic riporta la situazione in parità dopo un suo precedente errore: 21 – 12.
Russell mette a terra e la Sir è di nuovo a – 1: 14 a 13 Lube.
Primo tempo di Anzani e di nuovo la Sir è a – 1: 15 a 14 Lube.
Zaytsev la mette giù e la Sir è ancora a – 1: 17 a 16 Lube.
Bernardi chiede time out sul 18 a 16 per la Lube (dopo errore di Zaytsev al servizio).
Atanasijevi potentissimo: 18 a 17 Lube.
Ace di Podrascanin (corretto dal videocheck su chiamata contraria dle primo arbitro): 18 pari.
Russell riporta in vantaggio la Sir. 19 a 18.
Atanasijevic per il nuovo vantaggio di Perugia dopo un gran recupero di Zaytsev: 20 a 19 Sir.
Difese fantastiche di Perugia che chiude ancora con l’opposto serbo 8che aveva servito a 119 km/h): 21 a 19 Sir.
Ancora Zaytsev immenso in copertura consente a Russell di chiudere: 22 a 20 Sir.
Ace di Russell, ma il videocheck cambia il verdetto: 22 a 21 Sir.
Errore al servizio di Sokolov: 23 a 21 Sir. Della Lunga (subentrato ad Anzani), serve bene, difende; Atanasijevic chiude ed è 24 a 21 Sir.
Chiude il set in favore della Sir un attacco di Atanasijevic: 25 a 22.

Terzo set 1 pari dopo primo tempo “affettatissimo” di Podrasacanin.
Sander pesta la linea dei 3 metri su una pipe: 2 a 1 Perugia.
Juantorena sbaglia al sevizio: 4 a 2 Sir.
4 pari su errore di Atanasijevic in attacco.
Dopo errori da una dall’altra parte al servizio il punteggio sul 6 pari e poi sul 7 pari.
Difesa impossibile di Colaci e chiusura dello Zar potentissimo sul muro avversario con palla in tribuna: 8 a 7 Sir.
Russell in pipe per il 10 a 8 in favore della Sir.
Errore di Podrascanin al servizio: 11 a 10 Sir.
Attacco di Atanasijevic che non passa ed è 12 pari.
Anche Sander mette fuori: 13 a 12 Sir.
Primo tempo di Candellaro a terra: Lube in vantaggio 14 a 13.
Anzani trova un tocco del muro: 14 pari.
Muro vincente di Podrascanin dopo un salvataggio di Grebennikov: 15 a 14 Sir.
Ancora Podrascanin dal centro la gira benissimo beffando il muro avverasrio: 16 a 15 Sir.
Zaytsev potente al servizio (115 km/h), Juantorena attacca, ma viene murato: 18 a 16 Sir.
Atanasijevic riporta Perugia a + 2: 19 – 17.
Ancora Atanasijevic: 20 a 18 Sir.
Ace di Magnum Atanasijevic: 21 a 18 Sir.
De Cecco fantastico per la chiusura di Atanasijevic: 23 a 19 Sir.
Zaytsev: muro eccezionale ed è 23 a 19 Sir.
Ancora Atanasijevic incontenibile: 24 a 19 Sir.
Ace di Russell: 25 a 19 Sir che passa a condurre 2 a 1.

Quarto set Errore al servizio della Lube: 1 a 0 Sir.
Primo tempo di “macete” Anzani: 2 a 1 Sir.
Difesa stratosferica di Colaci e chiusura di Atanasijevic: 4 a 2 Sir.
Sir sul 5 a 3 su un tocco del muro di Civitanova out.
Muro vincente di Zaytsev (confermato dal videocheck che esclude l’invasione): 7 a 4 Sir.
Muro di Podrascanin ed è 8 a 5 Sir.
Atanasijevic perfora il muro avversario e la palla cade a terra: 9 a 5 Sir.
Grandissima azione della Sir che dopo ripetute difese chiude con Russell: 11 a 7 Sir.
Dopo un errore di Atanasijevic al servizio, poi murato la Lube recupera due punti, ma la Sir è sempre in vantaggio: 11 a 9.
Sander spedisce fuori dopo una difesa di Grebennikov su attacco di Zaytsev: 13 a 9 Sir.
Anzani dopo ricezione perfetta di Zaytsev: il muro tocc, ma la palla è in tribuna: 14 a 10 Sir.
Pipe di Russell per il 16 a 12 per la Sir.
Errore di Cester al servizio che finisce in rete: 17 a 13 Sir.
Juantorena incide al servizio e costringe la ricezione di Perugia all’errore, ma la Sir è sempre in vantaggio: 18 – 16.
Zaytsev potentissimo sul muro avversario che può solo spedire sui cartelloni pubblicitari: 20 a 16 Sir.
Errore di Civitanova al servizio: 21 a 17 Sir.
Al servizio Della Lunga (entrato per Anzani): palla corta e muro della Sir che passa a condurre 22 a 17. Rientra Anzani sul 22 a 18 per la Sir; Bernardi chiede time out.
Errore di Kovar al servizio ed è 23 a 18 Sir.
Zaytsev potente da posto 4 e ci sono 5 match point per la Sir: 24 a 19.
Chiude Podrascanin dal centro: 25 a 20.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-1 (23-25, 25-22, 25-19, 25-20)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 23, Podrascanin 10, Anzani 6, Zaytsev 12, Russell 13, Colaci (libero), Berger 2, Shaw, Della Lunga. N.e.: Siirila, Andric, Cesarini (libero), Ricci. All. Bernardi, vice all Fontana.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Christenson 3, Sokolov 9, Candellaro 10, Cester 1, Juantorena 16, Sander 15, Grebennikov (libero), Kovar 2, Zhukouski. N.e.: Stankovic, Marchisio, Casadei, Milan. All. Medei, vice all. Camperi.

Arbitri: Giorgio Gnani – Roberto Boris

LE CIFRE – PERUGIA: 17 b.s., 7 ace, 46% ric. pos., 18% ric. prf., 49% att., 9 muri. CIVITANOVA: 22 b.s., 4 ace, 42% ric. pos., 21% ric. prf., 42% att., 8 muri.

Prossimo