CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Volley, Sir Perugia a tutta anche in Champions League: Tours superata con un netto 3-0

Perugia Pallavolo Sport Città

Volley, Sir Perugia a tutta anche in Champions League: Tours superata con un netto 3-0

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea

Perugia – Al PalaBarton stasera tornava Champions League. Di scena i francesi del Tours, già sconfitti 3 a 0 nella trasferta del mese scorso, quando la Sir forse era ancora alla ricerca della sua nuova identità. Però già da quello scorcio di stagione si era capito che questa nuova identità andava definendosi. E dopo la cavalcata delle 15 vittorie consecutive tra competizione europea, Coppa Italia e campionato, gli uomini di Heynen erano impegnati ad allungare la striscia positiva, magari pensando anche a qualche piccolo record. Ma soprattutto erano alla ricerca di tre punti per proiettarsi alla conquista della pool D.

E il tecnico belga, che ormai ha abituato il pubblico a mettere in campo formazioni diverse e a utilizzare tutti i suoi uomini, è partito con una formazione insolita: diagonale Zhukouski-Atanasijevic, al centro Russo-Ricci, martelli Lanza-Plotnytskyi, libero Colaci.

Un rischio? Non proprio, perché la scelta, oltre a dimostrare che l’allenatore di casa conosce molto bene le potenzialità dei propri giocatori, è consapevole che lo spazio dato a tutti contribuisce ad una motivazione in più. Soprattutto quando l’avversario è ampiamente alla portata.

 

Operazioni sotto controllo

Primo punto per Tours con Egleskans, risponde Lanza e per Russo ci sono due aces consecutivi, con la Sir che va a 3 a 1. Ancora Lanza con un diagonale strettissimo ed è 4 a 1 per i padroni di casa. Lungo videochallenge per un’invasione, che consegna il pareggio ai francesi (6 – 6). Tours in vantaggio su una difesa abbondante di Atanasijevic (7 – 8), ma Plotnytskyi ristabilisce la parità con il suo primo attacco vincente (8 – 8). Break Sir sull’errore di Teryomenko in attacco e sul muro vincente di Ricci (11 – 8). Qualche indecisione in casa Sir e i francesi agguantano ancora il pareggio (11 – 11). Triplo ace di Plotnytskyu e Perugia si riporta in vantaggio (15 – 12). Tours ci prova, prima con Teryomenko e poi con Trinidad, riportandosi sotto (18 – 17). De Cecco entra al posto di Zhukouski e dai nove metri palleggia per Plotnytsky che chiude con un pallonetto in diagonale sopra il muro e poi piazza il suo quarto ace (22 – 19). Chiude il parziale uno spettacolare attacco dello schiacciatore ucraino da seconda linea (25 – 21). 

Si riparte con le squadre che vanno punto a punto, ma la Sir spinge molto in attacco, ma anche al servizio: è Atanasijevic a mettere a segno due aces consecutivi e a far volare i suoi sul 13 – 8. Accorcia Egleskalns in attacco e l’invasione dei padroni di casa riporta Tours a – 3 (13 – 10). Atanasijevic sulle mani alte del muro, mani out e nuovo ì 3 Sir (15 – 12). Allunga ancora la Sir con il muro di Russo e con l’ace di Zhukouski (18 – 12). Plotnytskyi è molto caldo e il suo attacco vale il 20 – 14. Non si passa sul muro di Ricci e la Sir vola sul 22 – 15). Altro ace di Atanasijevic ed è 23 – 15. Altro muro di Ricci e anche il secondo set è di Perugia (25 – 15).

 

Chiusura senza problemi

La Sir sembra determinata a far presto, e dopo il pareggio iniziale (2 – 2) e il vantaggio dei transalpini (2 – 4), Plotnytsky trova un altro ace (3 – 4). Ace anche per Russo ed è vantaggio Sir (7 – 5). Allunga ancora la Sir, che sulla ricezione lunga degli avversari si porta a + 4 con lo slash vincente di Lanza (11 – 7). Perugia controlla la situazione e nonostante Tours si produca nel suo massimo sforzo, si porta agevolmente sul 19 – 15, con il regista Trinidad che non riesce mai ad innescare a dovere i suoi attaccanti. Ancora operazioni sotto controllo con l’attacco vincente di Atanasijevic (20 – 17). Accorcia Egleskalns da zona 4 (20 – 18). Taht entra a posto di Ricci in battuta, ricezione lunga di Tours e slash vincente di Plotnytskyi (22 – 18). Kupkovic annulla il primo match point con un ottimo attacco, Egleskalns il secondo con un ace, ma alla terza occasione Atanasjievic chiude con il mani out vincente (25 – 21).

 

  

Primato confermato e ipotecato

I tre punti conquistati consentono a Perugia di rafforzare il primo posto nel girone. A punteggio pieno, vale la pena aggiungere, con 4 vittorie da 3 punti e due soli set ceduti.

La situazione di classifica, inutile negarlo, costituisce una seria ipoteca per la conquista del primato finale. I polacchi del Verva Varsavia sono al secondo posto, ma con sole due vittorie conquistate e sei punti in classifica. Dunque basterò poco per affidare alla matematica la vittoria di questa pool.

Numeri a parte, la partita di stasera ha consegnato al pubblico una Sir poliedrica, che grazie al sapiente mix di coach Heynen tra tutti i giocatori, sembrare sempre una squadra nuova.

Per la verità i transalpini sono sembrati un po’ sottotono, ma certo con un Plotnytskyi in grande spolvero come quello visto oggi (18 punti, 53% in attacco e 5 aces) e con il Lanza 2.0 di questi tempi (13 punti e 68% in attacco), oltre al solito Atanasijevic e ai muratori di giornata Russo e Ricci (3 a testa), sarebbe stata dura per tutti.

Alla fine è quasi sembrato che Perugia non volesse infierire su un avversario a tratti in visibile difficoltà, soprattutto in ricezione, tanto che il punteggio dei parziali avrebbe potuto anche essere più rotondo. Però, vale ancora la pena di aggiungere, Perugia non solo ha messo a segno 12 aces, ma ha anche inciso molto al servizio, appunto mettendo in seria difficoltà la ricezione avversaria. Ma si sa, questo è un altro marchio di fabbrica della Sir.

Nota finale: le “Heynenregole” sono confermate e … lo confermano anche i numeri.

SIR SICOMA MONINI PERUGIA – TOURS VB   3 – 0   (25 – 21, 25 – 15, 25 – 21)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 13, Lanza 13, Colaci (libero), Russo 8, Zhukouski 1, Plotnytskyi 18, Ricci 7. N.e.: Podrascanin, Leon, Hoogendoorn, Biglino. All. Heynen, vice all. Fontana.

TOURS VB: Trinidad De Haro 3, Egleskalns 11, Teryomenko 6, Tammemaa 3, Cupkovic 5, Bartos 5, Rossard (libero), Jarman 1, Wounembaima. N.e.: Capet, Demar, Nicole (libero). All. Henno, vice all. Royer.

Arbitri: Mezoffy, Vinaliev

I numeri – PERUGIA: 18 b.s., 12 ace, 41 % ric. pos., 14 % ric. prf., 56% att., 8 muri. TOURS: 9 b.s., 6 ace, 30% ric. pos., 11% ric. prf., 41% att., 3 muri.

 

Prossimo