CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Volley, serie A2/F: perde Perugia, harakiri Orvieto

Perugia Pallavolo Sport Narni Orvieto Amelia Città

Volley, serie A2/F: perde Perugia, harakiri Orvieto

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Altro fine settimana nero per le due umbre impegnate nel campionato cadetto di pallavolo femminile. Ad aprire la danze sabato è stata la Bartoccini Perugia, che torna da Trento con una sconfitta per 3-0. Domenica da incubo per la Zambelli Oriveto. Le gialloverdi sembrano avere la meglio su Collegno, ma alla fine devono dire addio ai sogni di gloria perdendo al tie break.

Bartoccini Perugia scende in campo con Rimoldi al palleggio, Fiore opposto, Lotti e Pascucci laterali, Repice e Zuleta al centro e Giampietri libero; mentre Trentino con Moncada in regia, Kiosi opposto, Dekany e Fiesoli in posto-4, Fondriest e Moretto al centro e Zardo libero. Nel primo set la Bartoccini parte bene portandosi sopra di + 4 (8-12) anche grazie ai muri efficaci di Zuleta e Pascucci. Coach Negro chiama il primo time out e nel ritorno in campo la musica cambia: rimonta e sorpasso per le gialloblù (18-13) che corrono spedite verso il 25-17 finale. Diverso il secondo set dove coach Bovari, pur inserendo in regia Mazzini, vede le padrone di casa macinare punti fino al 7-1 e chiama il time out. Nel ritorno in campo gli equilibri si spostano con Lotti prima, Pascucci e Fiore poi che recuperano terreno fino al 16-14. Poi la Delta – grazie a Fiesoli, Fondriest e Kiosi – riallunga le distanze per chiudere con il punteggio di 25-19. Tutto cambia nel terzo set con la Bartoccini che scende in campo agguerrita con Zuleta, Pascucci e Fiore che portano la squadra sul 2-6. Breve è però il vantaggio con le padrone di casa che si rifanno sotto pareggiando sul 9-9. E’ Kiosi a segnare il punto del sorpasso e da quel punto in poi la Delta conduce il gioco fino al 25-20 finale. Unica giocatrice perugina ad aver chiuso in doppia cifra è stata Giulia Pascucci con 12 punti. La Bartoccini Gioiellerie tornerà in campo domenica prossima. Al PalaEvangelisti arriverà la Savallese Millenium Brescia.

Delta Informatica Trentino – Bartoccini Gioiellerie Perugia 3-0 (25-17, 25-19, 25-20)

Delta Informatica Trentino: Kiosi 12, Dekany 12, Fondriest 5, Moncada 3, Fiesoli 12, Moretto 12, Zardo (L), Moro. Non entrate: Michieletto, Antonucci, Carraro, Fucka. All.: Negro.

Bartoccini Gioiellerie Perugia: Rimoldi, Pascucci 13, Garcia Zuleta 7, Fiore 8, Lotti 4, Repice 4, Giampietri (L), Mazzini 3, Barbolini 1, Puchaczewski. Non entrate: Kotlar, Mancinelli, Santibacci. All.: Bovari. Vice all.: Panfili.

Zambelli Dopo il fischio d’inizio le padrone di casa si mostrano determinate e con una Montani trascinante (sei punti e 100% offensivo in apertura) volano sul 9-2. Ad aumentare la cadenza è la ricezione di Venturi ed il muro di Aricò che non permettono alle avversarie di creare problemi (15-6). Le sostituzioni di Schlegel con Migliorin e di Fiorio con Fragonas lasciano il tempo che trovano e in breve si arriva alla palla-set che Mio Bertolo trasforma su palla vagante. Al secondo set le collegnesi mettono in campo Gobbo, la battaglia è più equilibrata grazie a Vokshi che si fa vedere, ma è Mio Bertolo a prendere in mano la situazione con attacchi e muri imprendibili (9-6). L’ulteriore scollatura è provocata da capitan Santini che non fallisce alcun attacco dalla zona-quattro (20-11). Nessun altro sussulto prima del raddoppio che arriva su errore ospite. Terzo periodo che parte con le piemontesi che schierano sin da subito Agostinetto e riescono a sfruttare un rilassamento delle locali per portarsi avanti (7-10). La difesa delle settentrionali è attenta e per le rupestri diventa faticoso mettere palla a terra, Valpiani si affida ai primi tempi quando può ma le rupestri restano dietro (15-18). Fiorio colpisce duro e l’ingresso di Ginanneschi non può evitare la riduzione delle distanze. Nella quarta frazione le collegnesi rimescolano ancora le carte inserendo di nuovo Pastorello e uscendo meglio dai blocchi (6-8). Non c’è più la determinazione d’inizio gara e le orvietane subiscono passivamente (9-13). Ginanneschi rileva Grigolo ma gli errori rimangono troppi (ben dieci) e Collegno ne approfitta per rimandare il verdetto. Al tie-break la Zambelli torna in campo in formazione tipo e ritrova convinzione (3-1), il punteggio però si rovescia in un batter di ciglia (5-8). Ciarrocchi entra al posto di Montani ma la situazione resta pesante (7-10). Il guizzo d’orgoglio porta a far sentire il fiato sul collo e Grigolo assesta la doppietta che impatta (11-11). Aricò mette la freccia ma non basta, Agostinetto controsorpassa e piazza l’ace della vittoria.

ZAMBELLI ORVIETO – BARRICALLA COLLEGNO 2-3 (25-13, 25-12, 20-25, 21-25, 13-15)

ORVIETO: Aricò 25, Mio Bertolo 19, Grigolo 18, Montani 13, Santini 10, Valpiani 2, Venturi (L1), Ginanneschi 2, Ciarrocchi 1. N.E. – Muzi, Zonta, Rocchi (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.
COLLEGNO: Fiorio 13, Vokshi 11, Schlegel 7, Brussino 6, Pastorello 5, Morolli 2, Lanzini (L1), Agostinetto 9, Gobbo 6, Fragonas 1, Migliorin, N.E. – Poser, Courrooux, Colamartino (L2). All. Michele Marchiaro e Fulvio Bonessa.