CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Volley, serie A2/F: bene Perugia a Ravenna, nuovo ko di Orvieto con Brescia

Perugia Pallavolo Sport Narni Orvieto Amelia Città

Volley, serie A2/F: bene Perugia a Ravenna, nuovo ko di Orvieto con Brescia

Redazione sportiva
Condividi

PERUGIA – Grande vittoria per la Bartoccini Gioiellerie Perugia che supera al tie break l’ Olimpia Teodora Ravenna. Perugia doveva far fronte all’assenza di Giulia Pascucci che ha accusato un piccolo fastidio dopo la partita con Soverato, la squadra di coach Bovari è scesa in campo con Mazzini al palleggio in diagonale con Fiore, Barbolini e Lotti in posto 4, Repice e Zuleta al centro con Giampietri libero. Ravenna ha risposto con Scacchetti al palleggio Kajalina opposta, Bacchi e D’ Odorico laterali di posto 4, Menghi e Torcolacci centrali, Paris libero. Primo set partito in equilibrio finché sull’otto pari un gran break di Perugia guidato dagli attacchi di Manuela Fiore con le strepitose difese di Giampietri portano la squadra sul + 5. Tale break è stato mantenuto dalle grifoncelle fino al termine del set che concludono in proprio favore per 25-20. Nel secondo set le ragazze di coach Bovari partono contratte mentre le romagnole volano sugli attacchi di Kajalina che riesce a creare un break irrecuperabile per Perugia; il set si chiude in favore delle padrone di casa 25-17. Nel terzo set torna di nuovo l’equilibrio fino al 22-22 dove perugia trova lo spunto decisivo grazie al turno in battuta di Barbolini che chiude il set sul 25-22. Quarto set che si apre sulla falsa riga del secondo dove Perugia non riesce a contrastare lo strapotere fisico di Ravenna, nel momento più difficile della partita per le ragazze della Bartoccini Gioiellerie coach Bovari fa una mossa che vista a posteriori si è rivelata decisiva, mettendo a riposo gran parte delle titolari e facendo una girandola di cambi permette alle ragazze di riposare. Perugia torna sotto con il punteggio ma il set si chiude 25-17 per Ravenna. Il tie break ricco di emozioni va avanti punto a punto ma è proprio la maggior freschezza di Perugia a consentire alle giocatrici del presidente Bartoccini di chiudere 15-12 con un punto dell’mvp Manuela Fiore. Due punti quindi fondamentali per la Bartoccini Perugia che nonostante l’importantissima assenza di Pascucci riesce a portare a casa la partita per 3-2.

Olimpia Teodora Ravenna – Bartoccini Gioiellerie Perugia 2-3 (20-25,25-17,22-25,25-17,12-15)

Olimpia Teodora Ravenna: Kajalina 26, Bacchi 17, Menghi 12, Scacchetti 2, D’Odorico 2, Torcolacci 3, Paris (L1), Aluigi 11, Drapelli 2, Neriotti, Vallicelli. N.E. – Ceroni, Panetoni (L2). All.: Simone Angelini, vice: Moris Meloni

Bartoccini Gioiellerie Perugia: Fiore 27, Barbolini 13, Garcia Zuleta 12, Lotti 8, Repice 5, Mazzini 3, Giampietri (L), Mancinelli 1, Kotlar 1, Puchaczewski, Rimoldi. N.E. –Pascucci, Santibacci. All.: Fabio Bovari, vice: Daniele Panfili.

Conad (b.s. 8, v. 6, muri 12, errori 21).
Bartoccini (b.s. 10, v. 5, muri 11, errori 18).
Arbitri: Alessandro Somasino e Marta Mesiano

Orvieto

Fallito agguato per la Zambelli Orvieto nel sesto appuntamento del campionato di serie A2 femminile che riporta a casa la squadra con un pugno di mosche in mano in un match che era alla portata.

Le tigri gialloverdi non sfruttano il vento a favore e, malgrado l’impegno non proibitivo ed il sorprendente quanto insperato vantaggio, si spengono alla distanza finendo per essere vittime delle avversarie.

Non ha dato scampo la Savallese Millenium Brescia che era scesa sul taraflex con la ferma intenzione di far valere la legge del proprio campo e si è dimostrata famelica facendo un sol boccone delle sue prede.

Le tigri gialloverdi hanno cominciato a marcare il territorio ma quando le leonesse bresciane sono uscite dalla loro tana hanno subito i loro graffi, specie con Clara Decortas, rivelatasi la più aggressiva.

Tra le ospiti c’è Montani tra le titolari al fischio d’inizio, il gioco brioso delle padrone di casa produce un vantaggio che viene mantenuto sino al 23-19, nel finale esce l’orgoglio delle orvietane che sorpassano e nella infinita battaglia dei vantaggi si aggiudicano l’uno a zero con un muro di Grigolo (sette punti nella frazione).

Invertiti i campi si combatte alla pari sino al 9-8, qui le lombarde prendono un certo margine e poi con un turno al servizio di Decortes che causa danni scappano (23-10), la ricezione umbra è approssimativa e la progressione altrui non incontra alcuna resistenza sino al pareggio.

Nella terza frazione le orvietane escono bene dai blocchi ma poi vengono superate (7-6), il gioco avanza senza prendere alcuna direzione decisa (13-13), nella fase centrale un break di Mio Bertolo riesce ad essere amministrato dalla Zambelli sino al 18-21, allo sprint la paura di chiudere tira un brutto scherzo e le locali faticano poco per piazzare uno sconcertante sette ad uno e riportarsi avanti nel conto dei set.

Quarto periodo in salita per gialloverdi che gettano nella mischia Ciarrocchi e Ginanneschi ma senza trovare il bandolo della matassa (15-10). La reazione arriva con la solita Grigolo che riesce a proporre qualcosa di buono in fase offensiva ma sul 21-20 le energie vengono a mancare ed Orvieto crolla.

SAVALLESE MILLENIUM BRESCIA – ZAMBELLI ORVIETO 3-1 (27-29, 25-14, 25-22, 25-20)

BRESCIA: Decortes 22, Villani 16, Dailey 14, Veglia 9, Prandi 2, Guidi, Parlangeli (L1), Angelini 9, Vilponen, Canton, Norgini (L2). N.E. – Biava, Bortolot. All. Enrico Mazzola e Marco Zanelli.

ORVIETO: Grigolo 21, Santini 16, Montani 11, Aricò 11, Mio Bertolo 8, Valpiani 1, Rocchi (L1), Ciarrocchi 2, Ginanneschi 1, Venturi (L2). N.E. – Muzi, Zonta. All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.

Arbitri: Rachela Pristerà (TO) e Cesare Armandola (PV).

SAVALLESE (b.s. 12, v. 5, muri 13, errori 9).

ZAMBELLI (b.s. 10, v. 2, muri 11, errori 20).