CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Volley, Latina osso duro: alla fine i tre punti sono della Sir Perugia (1-3)

Perugia Cronaca e Attualità Città

Volley, Latina osso duro: alla fine i tre punti sono della Sir Perugia (1-3)

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea

LATINA – Il Palabianchini quest’anno non è stato un campo facile per nessuno. I pontini, tra l’altro, vantano nella stagione lo scalpo eccellente di Civitanova, che perdendo 3 a 0 aveva lasciato sul campo della Taiwan Excellence Latina l’intera posta in gioco.

E se è vero che l’appetito vien mangiando, per il commensale di turno la fame aumenta con la bontà del boccone. Ed è anche vero che in Superlega tutti vorrebbero azzannare il boccone Sir, roba da chef stellati.

Ad impreziosire la pietanza c’era poi la guarnizione aggiunta della recente vittoria dei Block Devils ottenuta in Champions League con la Lube, in rimonta e con gran carattere.

Chef Bernardi sapeva tutto questo; e tanto per restare in tema gastronomico, fin dall’inizio della stagione ha trasmesso ai suoi uomini un’insaziabile voracità di vittorie.

Ormai alle spalle l’unico piatto insipido dei banchetti che si consumano nei palazzetti dello sport (la sconfitta in casa Lube …), già nel corso del primo match della fase a gironi di Champions League, De Cecco e compagni avevano ritrovato quella voracità, alimentata sul campo da convinzione, determinazione, grandi difese, solide muraglie e botte al servizio quando necessario.

Tutto facile con l’avversario di turno? Niente affatto, perché Latina è squadra di qualità, con una panchina che può consentire eccellenti virate se il vento non soffia in poppa.

La partita non delude le aspettative del pubblico e nonostante nel primo set si vada per buona parte punto a punto, con Perugia che non riesce ad allungare se non di un paio di punti, tre al massimo.

Ed è appunto un cambio di Latina, che fa entrare in campo lo schiacciatore nipponico Ishikawa, a mantenere i padroni di casa attaccati al punteggio. E nonostante la Sir collezioni due set point sul 24 a 22 in suo favore, il match va avanti con continui capovolgimenti di fronte, tanto che è proprio il caso di dire che a quel punto si cominci a giocare un set nel set.

La Sir colleziona una serie infinita di set point, ma i padroni di casa si riaggrappano al punteggio con tenacia, anzi collezionandone diversi in loro favore.

Ma gli uomini di Bernardi, dal canto loro, difendono palloni impossibili e riescono a contrattaccare sia con Atanasijevic, sia con Russell che con Zaytsev. Ed è proprio lo Zar che incide maggiormente al servizio ed in prima linea, chiudendo il set 41 a 39 (!) con un tapin su una ricezione lunga di Latina.

Nel secondo set Perugia praticamente non scende in campo e si trova costantemente sotto il break, con Russell (sostituito da Berger nella frazione) che torna ad essere altalenante; ma soprattutto con un attacco ed un contrattacco che non incidono come prima, complice un vistoso calo negli altri fondamentali.

La cronaca finisce qui, perché la Sir gioca un’altra partita nel terzo e nel quarto set, tornando ad essere il bullodozer che delizia i suoi supporters ed in generale gli amanti del volley, peraltro largheggiando nel punteggio e sfoderando il gioco spumeggiante che la caratterizza.

C’è spazio anche per Ricci al centro, autore di ottimi primi tempi che sembrano frutto di uno schema provato in allenamento: ricezione abbastanza tesa di Zaytsev, De Cecco che alza senza andare in sospensione e velocizzazione della conclusione da parte del terminale. Bello da vedere e molto efficace.

Ma la vera special mention dell’incontro va proprio a Zaytsev, per il quale non ci sarebbe nemmeno bisogno di citare numeri (24 punti per lui e la solita ricezione ben sopra la media) per dire come sia strameritato il riconoscimento di MVP assegnatogli. Riconoscimento che serve anche spazzar via alcune ingenerose critiche nei confronti del giocatore, agitatesi in settimana sul presupposto di un presunto scarso rendimento in attacco; perché non è certo una novità affermare come Ivan la palla la metta giù se solo gli capiti a tiro.

Last but not least: domenica prossima la Sir giocherà con Modena, che è senza dubbio la sfida più importante di questo fine anno …

Primo set La Sir parte con il sestetto base. Zaytsev dal primo minuto in campo.
Al servizio proprio con lo Zar per i Block Devils.
Il primo punto è per Latina con Rossi: 1 a 0 per i laziali.
Anzani servito al centro porta Perugia sul 2 pari.
Latina mette a segno il primo break dell’incontro con Russell che sbaglia in attacco: 4 a 2.
Monster block di Anzani e 4 pari.
Invasione di Gitto e dinuovo parità: 5 a 5.
Attacco di Zaytsev sopra il muro e 7 a 5 Sir.
Muro dello Zar che porta la Sir in vantaggio 8 a 5.
Starovic potente porta Latina sul 9 a 7 per la Sir.
Indecisione in attacco della Sir che ora ha solo un punto di vantaggio: 10 a 9 per Perugia.
Savani in pipe riporta il punteggio in parita 11 a 11.
Zaytsev difende e poi attacca in pipe riportando Perugia in vantaggio 14 a 11.
Latina si riporta sotto con il giapponese Ishikawa appena entrato: 15 a 13 per Perugia.
Muro vincente di Podrascanin e la Sir si porta sul 17 a 15 in suo favore.
Maruotti da posto 4 per il 17 a 20 per Perugia.
Podrasacanin sbaglia dei 9 metri e Latina adesso è a meno 1: 20 a 19 per la Sir.
Ricezione sbagliata di Russell e tapin di Latina: 20 pari.
Muro di Perugia che ricade addosso ad Ishikawa: adesso è 22 a 20 per la Sir.
Ace di Atanasijevic e 23 a 20 per Perugia.
Mani out di Starovic 23 a 21 per la Sir.
Atanasijevic porta Perugia sul 24 a 22.
Servizio out di Russell, ma è ancora set point per Perugia sul 24 a 23 in suo favore.
24 pari, con Latina che mura Atanasijevic.
Set point per Latina su errore di Atanasijevic: 25 a 24 per i padroni di casa.
Entra Della Lunga per Anzani e va al servizio, ma le squadre sono ancora in parità sul 26.
Ancora parità: 27 a 27 su attacco vincente di Maruotti.
Ace di Gitto e 28 a 27 per Latina, ma poi è lo stesso Gitto che sbaglia al servizio e le squadre sono di nuovo in parità (28 – 28).
Zaytsev al sevizio incide, ma le squadre sono di nuovo in parità: 29 a 29.
Anzani al centro la mette giù e regala a Perugia un altro set point 31 a 30.
Russel al servizio sul 32 a 31 per Perugia.
Pari ancora sul 33 a 33.
Maruotti rimette in parità il punteggio sul 34 a 34.
Grandissima difesa di Perugia che si riporta sul 36 a 35.
Pipe dello Zar, 37 a 36 per la Sir e dodicesimo set point per Perugia, ma un muro out nega nuovamente il set agli ospiti.
38 pari su attacco vincente del giapponese Ishikawa.
Servizio out di Anzani e 39 pari.
Chiude lo Zar sul 41 a 39 dopo con un tapin dopo un salvataggio dei padroni di casa.

Secondo set Latina allunga subito sul 3 a 0 ed è Podrascanin che mette a segno il primo punto per Perugia.
Berger (entrato per Russell) ed Atanasijevic permettono a Perugia di rimanere a – 2, ma Latina mantiene il passo (6 a 4 per i padroni di casa).
Poi sono Anzani ed un tocco di seconda di De Cecco a far rimanere ad un solo break di distanza Latina (7 – 5).
Latina allunga ancora sul 9 a 5 e nonostante due attacchi vincenti di Atanasijevic, va a + 4 (11- 7).
Contrasto a rete di De Cecco con Rossi e Perugia recupera un punto (13 a 9 Latina).
Gitto al centro per il 15 a 10 per Latina.
Zaytsev tocca la rete dopo un tentativo di pallonetto ed è 16 a 12 per Latina.
Poi è ancora lo Zar che mette giù un ace ed è 16 a 15 per Latina.
Latina si riporta avanti di 4 dopo alcune indecisioni di Perugia (20 – 16).
Atanasijevic sbaglia al servizio ed è di nuovo + 4 per latina (21 – 17).
Di nuovo latina sul massimo vantaggio con Starovic (23 – 18).
Della Lunga per Anzani al servizio, ma la pipe di Maruotti porta Latina sul 24 a 19.
Ricci entrato per Podrascanin annulla il primo set point, ma poi Starovic chiude per Latina sul 25 a 20.

Terzo set Il primo punto è per Perugia con Zaytsev al servizio, che poi si porta sul 3 a 2 con un attacco di Atanasijevic.
Poi l’opposto serbo di Perugia mette giù un ace ed è 4 a 2 per la Sir.
Di nuovo Atanasijevic attacca ed è 5 a 3 per la Sir.
Gitto servito al centro riporta il punteggio in parità (5 – 5).
Ace di Ricci ed è 7 a 5 per la Sir.
Gran punto di Atanasijevic dopo salvataggio di Ricci: 8 a 5 per Perugia.
10 a 5 per la Sir dopo un buon attacco di Zaytsev (break di 5 a 0 per gli uomini di Bernardi).
Due pipe di Russell riportano Perugia a + 5 (12 – 7).
Dopo un salvataggio dalle tribune di Latina, Anzani mette a terra ed è 14 a 8 per Perugia.
Muro di Rossi su Atanasijevic, ma poi è sempre il serbo che accarezza e riporta la Sir a + 5 (16 a 11).
Muro di Zaytsev e 17 a 11 per Perugia.
Ricci dopo ricezione perfetta: 19 a 12 Sir.
Shaw per De Cecco per avere qualche centimetro in più a muro.
Della Lunga per il solito cambio con il centrale al servizio sbaglia dai nove metri, ma Perugia è sempre a + 7 (20 – 13).
Andric in campo per Atanasijevic, con lo Zar che schiaccia fortissimo sulle mani del muro-out (22 – 14).
Ace di De Cecco ed è 23 a 14 Sir.
Chiude Zaytsev da posto 2 (25 – 15).

Quarto set Si parte in equilibrio, ma Zaytsev prima attacca e poi mura per il 3 a 2 in favore della Sir.
Ace di De Cecco confermato dal videocheck (4 – 2 Sir).
Ace dello Zar potentissimo ed è 6 a 3 per Perugia.
Atanasijevic dalla sua mattonella: 7 a 4 Sir.
Ace di Anzani sull’angolo di posto 5: 8 a 4 Perugia.
Russell: 9 a 6 per i Block Devils.
Poi ancora lo schiacciatore americano mette a terra un ace: 11 a 7 Perugia.
Tapin di De Cecco: 12 – 7 Sir.
Perugia sempre a + 4 (13 – 9) nonostante un errore di Ricci al servizio.
Monster block di Anzani e di nuovo massimo vantaggio per Perugia: 15 – 9.
Zaytsev attacca ancora ed è 17 a 9 per i suoi.
18 a 12 Sir su errore in attacco di Starovic.
Ace di Zaytsev con l’aiuto del nastro: 19 – 12 Sir.
Dopo alcuni salvataggi da una parte e dall’altra la mette giù Magnum Atanasijevic: 21 – 13 per Perugia.
Entrano Shaw e Andric sul 22 a 15 per la Sir e Russell porta Perugia sul 23 a 15.
Bilancere vincente di Zaytsev dal centro dopo ricezione sbagliata di Latina: 24 a 15 Sir.
Chiude Ricci sul 25 a 17.

TAIWAN EXCELLENCE LATINA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3 (39-41, 25-20, 15-25, 17-25)

TAIWAN EXCELLENCE LATINA: Sottile, Starovic 16, Rossi 9, Gitto 9, Maruotti 11, Savani 1, Shoji (libero), Ishikawa 18, Le Goff, Corteggiani 1. N.e.: Cacioppola (libero), De Angelis, Kovac, Huang Pei. All. Di Pinto, vice all. Franchi.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 8, Atanasijevic 20, Podrascanin 6, Anzani 11, Zaytsev 24, Russell 11, Colaci (libero), Shaw, Della Lunga, Berger, Ricci 7, Andric 1. N.e.: Siirila, Cesarini (libero). All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Andrea Pozzato – Massimo Florian

LE CIFRE – LATINA: 16 b.s., 1 ace, 39% ric. pos., 26% ric. prf., 48% att., 8 muri. PERUGIA: 20 b.s., 13 ace, 46% ric. pos., 26% ric. prf., 50% att., 16 muri.