CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Volley, la Sir demolisce Monza in tre set e conferma la vetta della classifica a +3

Perugia Pallavolo Sport Città

Volley, la Sir demolisce Monza in tre set e conferma la vetta della classifica a +3

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea 

Monza – Nella sua “Una giornata uggiosa” Lucio Battisti cantava “fuggire via da te Brianza velenosa”. Quanto a tossicità, quando al PalaBarton la squadra di coach Soli aveva costretto Perugia alla prima e unica sconfitta tra le mura amiche, se non velenosa, quella partita era stata veramente indigesta per i Block Devils. Dunque c’era da lavare la sconfitta e magari prendersi qualche piccola rivincita anche per qualche siparietto che i giocatori di Monza, giustamente festeggiando, non avevano risparmiato alla fine di quella partita del girone di andata di Superlega.

Oggi, però, se c’è stata una squadra quasi costretta a fuggire dai colpi arrembanti degli avversari, quella squadra è stata proprio Monza.

La Sir ha letteralmente demolito gli avversari, ai quali non sono bastati i quasi 4.000 accorsi alla Candy Arena, né il massimo sforzo prodotto.

Partenza bruciante e controllo

La Sir mette subito in chiaro di voler tornare presto a casa. Ci pensano Leon (un muro e un attacco vincenti), Atanasijevic (a segno due volte in attacco) e Podrascanin (con un ace) a far volare sul 5 a 0 la Sir.

I padroni di casa capiscono subito che serve un argine e producono i loro massimi sforzi, mandando a segno Yosifov con un tocco morbido e Plotnytskyi in pipe, poi riducendo ancora lo svantaggio grazie ad uno dei pochissimi errori di Leon in attacco (6 – 4).

Si forza al servizio da tutte e due le parti e arrivano due aces di Dzavoronok, che per i suoi è anche il più produttivo in attacco. Ma la prima linea di Perugia, ispirata da un De Cecco formato stellare, è un gradino sopra e il punteggio si mantiene saldamente dalla parte dei bianconeri (21 – 14).

Monza si riavvicina, con Buchegger che in attacco firma il – 4 (22 – 18) e l’indecisione in difesa di Atanasijevic che vale il – 3 (22 – 19).

Ma la netta impressione è che il parziale non sia mai stato in discussione, con la Sir che controlla e i brianzoli costretti a forzare anche dai nove metri. Ed è proprio un errore in battuta di Plotnytskyi il suggello sulla prima frazione, in cascina agli ospiti con il punteggio di 25 a 22.

Nel secondo set non c’è la partenza bruciante di Perugia e si va punto a punto fino all’11 pari.

Un Ricci sempre più convincente e sempre più in palla va a segno in primo tempo (12 – 11) e porta la Sir a + 2 con un muro vincente dopo il servizio Leon (13 – 11).

Lanza, Atanasijevic e Leon dettano legge sotto rete, con il primo che sbaglia pochissimo e gli altri due attaccanti di palla alta con percorso netto. Il tutto vale un poderoso quanto significativo 83% di squadra in attacco. Anche a muro non si scherza e se Ricci alla fine del match di vincenti ne metterà a segno ben 5, nel corso del parziale il saldo è nettamente a favore di Perugia (4 a 1).

Ed è proprio il muro di Podrascanin a chiudere il parziale sul 25 a 20 per gli ospiti.

Perugia ancora in spinta  

La Sir allunga subito anche nel corso del terzo frangente, portandosi in pochissimo tempo sul 6 a 2 con il muro di Ricci, con due attacchi devastanti di Leon e con i padroni di casa che commettono invasione a rete.

Monza non ci sta e si dimostra la squadra caparbia che tutti conoscono. E’ ancora Dzavoronok, che giustamente ancora ci crede, a siglare il punto della parità (11 – 11).

Ma c’è ancora un allungo di Perugia con un parziale di 4 a 0 che vale il 15 – 11. In successione: Ricci a segno in primo tempo, ace di Atanasijevic, attacco out di Buchegger e muro vincente dello stesso Ricci su Yosifov.

In pratica è il colpo del KO e con l’avversario già destabilizzato, la Sir mette a segno gli ulteriori punti decisivi: Ace di Leon (17 – 12) e primo tempo di Podrascanin (21 – 15).

Dzavoronok annulla il primo match point con un attacco vincente, ma poi è proprio lo schiacciatore ceco, senza dubbio il migliore dei suoi, a sbagliare e a consegnare il set (25 – 20) e il match alla Sir.

Piccola vendetta e vetta confermata

La sconfitta della partita di andata era inaspettata, ma quella Sir era ancora in cerca di equilibri e di prestazioni dei singoli che oggi hanno fatto la differenza.

Con un attacco che a volte non ha nemmeno bisogno di ricezioni perfette, capitan De Cecco (MVP del match) innesca alla perfezione i suoi. Gente che spesso è quasi impossibile marcare con palla non proprio perfetta, figurarsi quando, sia grazie alla ricezione, sia grazie alle “magie” del palleggiatore, lancia missili in ogni dove.    

Il risultato è che gli attaccanti di palla alta garantiscono efficienze ben oltre le medie consuete.

La solidità al centro di Podrscanin è nota, sia a muro, sia in attacco. Ma da qualche partita è entrato prepotentemente in scena anche Ricci. E i 10 punti del centrale italiano, arricchiti da 5 muri vincenti, sono la cartina al tornasole di questo stato di grazia.

Uno stato di grazia che è poi di tutta la squadra, che ha garantito la demolitoria prestazione di oggi e la piccola vendetta rispetto all’andata.

A fine match non è poi mancato un “controsiparietto”. Se Orduna, uno dei migliori dei suoi all’andata, ma certo un bel caratterino, si era fatto fotografare a torso nudo ostentando la propria maglia di gioco dalla parte del nome, i giocatori della Sir hanno reso pan per focaccia. A torso nudo si è mostrato Atanasijevic, ma con la maglia di gioco la cui parte dedicata al nome non era leggibile. Come dire: qui ci conoscono per quello che facciamo, non per il nome …

Ma alla fine ci sta. Un po’ di goliardia e di continente sfottò non hanno mia fatto male a nessuno.

E forse ce ne sarà ancora per tutti, sia sul campo, sia in altre situazioni. Già, perché se la Sir mantenesse il primo posto in classifica e Monza l’ottavo posto attuale, ai playoff la sfida si ripeterebbe.

Primo set

Al servizio Orduna, Atanasijevic chiude in diagonale: 1 – 0 Sir.
Raddoppia Leon: 2 – 0 Sir.
Muro vincente di Leon: 3 – 0 Sir.
Atanasijevic mani out ed è 4 a 0 Sir.
Ace di Podrascanin: 5 – 0 Sir.
Primo punto Monza con Ghafour: 5 – 1 Sir.
Out il servizio di Plotnytskyi: 6 – 1 Sir.
Tocco morbido di Yosifov a segno: 6 – 2 Sir.
Pipe vincente di Plotnytskyi: 6 – 3 Sir.
Attacco out di Leon: 6 – 4 Sir.
In rete il servizio di Yosifov: 7 – 4 Sir.
Ace di Leon: 8 – 4 Sir.
In rete il servizio del cubano: 8 – 5 Sir.
Lanza a segno in diagonale: 9 – 5 Sir.
Dzavoronok murato da Lanza: 10 – 5 Sir.
Primo tempo vincente di Beretta: 10 – 6 Sir.
Ace di Dzavoronok: 10 – 7 Sir.
Out il servizio di Dzavoronok: 11 – 7 Sir.
Beretta murato da Podrascanin: 12 – 7 Sir.
Mani out di Ghafour: 12 – 8 Sir.
Ace di Beretta con errore di valutazione di Colaci: 12 – 9 Sir.
Diagonale profonda di Leon: 13 – 9 Sir.
Ordina di seconda intenzione: 13 – 10 Sir.
Atanasijevic murato: 13 – 11 Sir.
Ghafour murato da Leon: 14 – 11 Sir.
Errore al servizio di Podrascanin: 14 – 12 Sir.
Mani out di Leon: 15 – 12 Sir.
Ace di Atanasijevic: 16 – 12 Sir.
Primo tempo vincente di Yosifov: 16 – 13 Sir.
Mani out di Atanasijevic: 17 – 13 Sir.
Free ball di Ricci dopo il servizio potente di Leon: 18 – 13 Sir.
Errore di Leon al servizio: 18 – 14 Sir.
Lanza, mani out ed è 19 – 14 Sir.
Atanasijevic a segno in attacco: 20 – 14 Sir.
Pipe out di Plotnytskyi: 21 – 14 Sir.
Mani out di Dzavoronok: 21 – 15 Sir.
Ace di Dzavoronok: 21 – 16 Sir.
Bernardi ferma il gioco e chiama videocheck per un’invasione, ma è tutto buono: 21 – 17 Sir.
Errore di Dzavoronok al servizio: 22 – 17 Sir.
Buchegger mette a terra in diagonale: 22 – 18 Sir.
Atanasijevic non riesce a difendere: 22 – 19 Sir.
Tapin vincente di Atanasijevic: 23 – 19 Sir.
Out il servizio di Lanza: 23 – 20 Sir.
Out il servizio di Buchegger: 24 – 20 Sir.
Invasione a muro di Leon: 24 – 21 Sir.
Finisce 25 a 22 per Perugia.

Secondo set

Grande sforzo in inizio set da parte di Monza: 6 – 6.
Errori di Dzavoronok e De Cecco al sevizio: 7 pari.
Mani out di Atanasijevic: 8 – 7 Sir.
Plotnytskyi a segno per l’8 pari.
Podrascanin a segno dal centro: 9 – 8 Sir.
Ghafour a segno sulla parallela: 9 pari.
Free ball di Yosifov dal centro: 10 – 9 Monza.
Ricci a segno dal centro: 10 pari.
Muro vincente di Ricci: 11 – 10 Sir.
Ricci ancora a segno dal centro: 12 – 11 Sir.
Muro vincente di Rizzo dopo il servizio di Leon: 13 – 11 Sir.
Errore di Leon al servizio: 13 – 12 Sir.
Buon mani out di Lanza: 14 – 12 Sir.
Ghafour murato da Lanza: 15 – 12 Sir.
Ghafour murato, ma c’è invasione confermata dal videocheck: 15 – 13 Sir.
Lanza mette a terra in diagonale strettissima: 16 – 13 Sir.
Mani out di Atanasijevic: 17 – 13 Sir.
Botto a segno in diagonale stretta: 17 – 14 Sir.
Podrascanin a segno in primo tempo: 18 – 14 Sir.
Botto ancora a segno in mani out: 18 – 15 Sir.
Leon altissimo sopra il muro: 19 – 15 Sir.
Errore di Podrascanin al servizio: 19 – 16 Sir.
Atanasijevic dopo il servizio magico di De Cecco: 20 – 16 Sir.
Errore di Atanasijevic al servizio: 20 – 17 Sir.
Pallonetto di Leon giocato da grande altezza: 21 – 17 Sir.
Lanza murato su palla difficile: 21 – 18 Sir.
Magia di De Cecco e chiusura di Ricci: 22 – 18 Sir.
Ghafour vincente in diagonale: 22 – 19 Sir.
Ace di Dzavoronok: 22 – 20 Sir.
Errore di Dzavoronok dai nove metri: 23 – 20 Sir.
Errore di Buchegger in attacco: 24 – 20 Sir.
Beretta murato da Podrascanin: 25 – 20 Sir.

Terzo set

A segno Podrascanin dal centro: 1 – 0 Sir.
Muro vincente di Ricci: 2 – 0 Sir.
Errore di Podrasacanin al servizio: 2 – 1 Sir.
Leon in attacco: 3 – 1 Sir.
Dzavoronok a segno in attacco: 4 – 2 Sir.
Leon mette a terra: 5 – 2 Sir.
Errore di Leon al servizio: 6 – 3 Sir.
Atanasijevic murato da Yosifov: 6 – 4 Sir.
Dzavoronok a segno al servizio con l’aiuto del nastro: 6 – 5 Sir.
Lanza a segno tra muro e rete: 7 – 5 Sir.
Buchegger spinge la palla e mette a terra: 7 – 6 Sir.
Lanza ancora a segno in attacco: 8 – 6 Sir.
Leon a segno dalla seconda linea in pipe: 9 – 6 Sir.
Buchegger a segno in diagonale: 9 – 7 Sir.
Errore di Buchegger al servizio: 10 – 7 Sir.
Errore anche per Lanza dai nove metri: 10 – 8 Sir.
Atanssijevic a segno in diagonale: 11 – 8 Sir.
In rete il servizio di Podrascanin: 11 – 9 Sir.
Incomprensione tra Ricci e De Cecco: 11 – 10 Sir.
Dzavoronok a segno in diagonale dopo la difesa dei suoi: 11 pari.
Ricci a segno in primo tempo: 12 – 11 Sir.
Ace di Atanasijevic: 13 – 11 Sir.
Out l’attacco di Buchegger: 14 – 11 Sir.
Yosifov murato da Ricci: 15 – 11 Sir.
Dzavoronok a segno sulla parallela: 15 – 12 Sir.
Out il servizio di Orduna: 16 – 12 Sir.
Ace di Leon: 17 – 12 Sir.
Dzavoronok a segno da posto 2: 17 – 13 Sir.
Lanza sbaglia in attacco: 17 – 14 Sir.
Errore di Dzavoronok al servizio: 18 – 14 Sir.
Pipe di Dzavoronok: 18 – 15 Sir.
Out il servizio di Yosifov: 19 – 15 Sir.
Atanasijevic in diagonale mette a terra: 20 – 15 Sir.
Podrascanin a segno in primo tempo: 21 – 15 Sir.
Buchegger vincente in attacco: 21 – 16 Sir.
Out il servizio di Buchegger: 22 – 17 Sir.
Out l’attacco di Atanasijevic: 22 – 18 Sir.
Tapin vincente di Atanasijevic dopo la pipe di Lanza: 23 – 18 Sir.
Botto a segno in pipe: 23 – 19 Sir.
Errore di Arasomwan al servizio: 24 – 19 Sir.
Dzavoronok in attacco annulla il primo match point: 24 – 20 Sir.
Dzavoronok sbaglia in attacco ed è il definitivo 25 a 20 per la Sir.

VERO VOLLEY MONZA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3 (22-25, 20-25, 20-25)

VERO VOLLEY MONZA: Orduna 1, Ghafour 7, Beretta 3, Yosifov 4, Dzavoronok 13, Plotnytskyi 5, Rizzo (libero), Botto 3, Buchegger 5, Calligaro, Arasomwan, Galliani, Giannotti. All. Soli, vice all. Parisi.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 16, Podrascanin 7, Ricci 10, Leon 13, Lanza 8, Colaci (libero), Seif, Hoag, Piccinelli. N.e.: Della Lunga, Galassi, Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Marco Zavater – Roberto Boris

I numeri – MONZA: 15 b.s., 6 ace, 39% ric. pos., 22% ric. prf., 52% att., 3 muri. PERUGIA: 14 b.s., 6 ace, 43% ric. pos., 29% ric. prf., 63% att., 10 muri.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere