CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Volley, il canarino sfugge ancora ai bianconeri della Sir

Perugia Pallavolo Sport Città

Volley, il canarino sfugge ancora ai bianconeri della Sir

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea 

Modena – Ci sono dei numeri che a volte contano poco e che hanno poco valore anche per le statistiche. E ci sono delle partite che ai fini delle classifiche e degli obiettivi stagionali contano ancora meno.
Oggi quei numeri non hanno un particolare significato, poiché il bilancio di missione della Sir Safety Conad Perugia, con tutti gli obiettivi stagionali possibili raggiunti (due titoli e la conquista della stagione regolare di Superlega, oltre al momentaneo primo posto della poule A di Champions League), li fa diventare molto meno importanti di quanto sembrerebbe a prima vista.
Tuttavia Perugia non vince con Modena dal 19 gennaio 2014, cioè da 1498 giorni; e dopo la sconfitta di ogg, magari dovrà attendere un’eventuale sfida nel corso dei play off del campionato. E forse Atanasijevic e Della Lunga, che dalla parte dei Block Devils erano in campo anche quella volta, visto che poche settimane fa era stato sfatato anche il tabù Palatrento (dove Perugia non vinceva da molto tempo) magari legittimamente hanno pensato che potesse essere la volta buona.
Ma il campo ha detto Modena, che forse ha giocato una delle migliori partite della stagione, con i vice (Bossi al posto di Mazzone al centro e l’opposto Argenta sostituto di un Sabbi ancora alle prese con guai fisici) che non hanno fatto certo rimpiangere i titolari.
Per Perugia, al contrario, nonostante un primo set molto convincente, non è stata una delle migliori prestazioni.
Gli uomini di Bernardi partono bene e nel primo game incidono molto al servizio, mettendo a segno ben 5 aces, uno dei quali, con Podrascanin, li porterà al set point (24 – 20). Chiuderà Anzani, che alla prima occasione metterà a terra dal centro conquistando il set (25 a 20). Atanasijevic ha il braccio molto caldo ed oltre a martellare dalla linea dei nove metri, mette a segno molti attacchi vincenti dalla sua mattonella: sono proprio suoi i tre punti consecutivi che consentono agli ospiti di portarsi a quota 23.
Ma è tutto il reparto offensivo di Perugia, con il 60% di squadra e con Modena che non mette a segno muri vincenti ed aces, a consegnare il frangente ai primi in classifica.
La reazione dei padroni di casa nel secondo set è certamente prevedibile, ma non è ‘Ngapeth a caricarsi sulle spalle la squadra come spesso avviene in queste situazioni. L’uomo chiave, che poi si ripeterà, è invece Urnaut, che oltre a mettere a segno 3 aces, non senza la complicità di un calo al servizio ed a muro da parte di Perugia, attacca con successo spesso e volentieri.
Nella terza frazione crescono gli attacchi al centro dei modenesi, poco contrastati anche quando sarebbe possibile l’uno contro uno. Al contrario è proprio il reparto dei centrali di Perugia ad essere protagonista di altri cali di rendimento, tanto che Anzani viene temporaneamente richiamato in panchina per far posto a Ricci. Anche il muro, però, dalla parte del campo di De Cecco e soci, non funziona a dovere; Bruno e compagni, invece, si rendono protagonisti di buoni muri di contenimento, che consentono ottime ricostruzioni ed altrettanto buone finalizzazioni.
Modena passa in vantaggio nel conto dei set, ma nel quarto parziale l’attacco di Perugia, sia con Atanasijevic, sia con Russell che con Zaytsev, ricomincia funzionare a dovere ed i padroni di casa sono tenuti a distanza soprattutto nel finale del gioco. Finisce 25 a 21 per Perugia, con le squadre che nelle loro sfide giocano l’ennesimo tie break, mentre per gli umbri è il primo della stagione in Superlega.
A questo punto, quasi scontato dirlo, tutto potrebbe succedere. Il vero tie break, però, dopo alcuni errori iniziali al servizio da tutte e due le parti e dopo continui cambi palla fino al 9 pari, nemmeno a dirlo, comincia con un break di Modena che risulterà decisivo: Atanasijevic e Anzani murati ed un attacco out di Russell mandano la squadra di Stoychev sul 12 a 9.
Perugia recupera con coraggio e con classe: Zaytsev riceve alla perfezione una bordata di ‘Ngapeth al servizio, poi proponendosi in attacco e chiudendo. Ma Modena ha ancora un match point, ed è ancora un attacco dello schiacciatore francese dell’Azimut, solo toccato da Podrascanin a muro, a consegnare la vittoria ai gialloblu.
Alla fine il tie break si è deciso su un paio di episodi, ma la Sir non può certo recriminare per questo. Come si dice: ci sta. Ma tutto serve per riflettere, perché in partite come queste le percentuali, nonostante i 30 punti di Atanasijevic, sono sostanzialmente uguali.
Quello che fa la differenza sono gli episodi, o meglio la lucidità nelle situazioni di pressione che poi risultano decisive; situazioni che Perugia fino ad oggi aveva gestito senza significative sbavature.
Ma, come ha detto Zaytsev a fine partita, in una stagione che fino ad ora ha sfiorato la perfezione, una flessione ci può stare. Ed è rassicurante il fatto che questa flessione non ci sia mai stata quando il risultato contava, sia per la classifica che per la posta in palio negli scontri dentro o fuori o per la conquista del trofeo nelle finali.
E se oggi i canarini svolazzano ancora tranquilli fuori dalla gabbia, non c’è una morale della favola.
Già, perché la favola del campionato è ancora abbastanza lunga e magari potrebbe non esserci nemmeno la necessità di catturare i piccoli volatili sfuggiti oggi.

Primo set La Sir parte con la formazione tipo (Russell in campo), mentre Stoychev, costretto a rinunciare a Mazzone al centro (al suo posto Bossi), con l’opposto Argenta in campo.

Si parte con Zaytsev al servizio, muro di Perugia su Urnaut che esce: 1 a 0 per gli emiliani.
Pipe di Zaytsev: 1 pari.
‘Ngapeth prova uno dei suoi colpi, ma la palla finisce in rete: 2 pari.
Ace di Atanasijevic: 3 a 2 Sir.
Attacco out di Russell ed è 5 a 3 per Modena.
Muro di De Cecco su ‘Ngapeth ed è 5 pari.
Ancora muro sullo schiacciatore francese di Modena, che lo costringe a mandare la palla in rete: 7 a 6 Sir.
Pipe di Russell, poi Zaytsev da posto 4: 10 a 7 Sir.
Primo tempo di Podrascanin ed è 11 a 9 per Perugia.
Ace dello Zar su ‘Ngapeth: 12 a 9 Sir.
De Cecco ad una mano per Atanasijevic: 13 – 11 Sir.
Ace di Atanasijevic sulla riga tra posto 5 e posto 6: 15 – 12 Sir.
Russell altissimo sull’angolo di posto 1: 16 a 14 Sir.
Ace di Russell ed è 17 a 14 Sir.
Atanasijevic riporta in vantaggio Perugia sparando sul muro, con la palla che va in tribuna stampa: 18 – 17 Sir.
Ancora Atanasijevic per il 21 a 20 e poi per il 22 a 20 per Perugia.
23 a 20 Sir: ancora con Atanasijevic.
Ace di Podrascanin: 24 a 20 Sir.
Chiude Anzani dal centro: 25 a 21 Sir.

Secondo set1  pari dopo un errore di Zaytsev al servizio.

E’ ancora Atanasijevic a portare in vantaggio i suoi: 3 a 2 Sir.
‘Ngapeth murato da Russell: 4 a 2 Sir.
Russell sugli ultimi centimetri del muro, con palla che finisce fuori: 6 – 3 Sir.
Muro staccato di Modena ed Atanasijevic insacca tra le mani avversarie e la rete: 7 – 5 Sir.
Primo tempo di Holt che riporta Modena in parità: 9 – 9.
Grandi difese e coperture di Perugia con Zaytsev che palleggia per Russell, che a sua volta mette giù: 11 – 10 Sir.
Modena passa in vantaggio con una magia al palleggio di Bruno, che innesca Argenta: 14 – 13 Modena.
Primo tempo di Anzani (confermato dal videocheck): 15 pari.
Muro su Atanasijevic e Modena si porta a + 3: 18 – 15.
Un attacco di Atanasijevic ed un muro di Podrascanin riportano la Sir a – 1: 18 – 17 Modena.
Primo tempo out di Podrascanin ed è 20 a 17 per Modena.
Ace dello Zar: 21 a 19 Modena.
Ma c’è anche un ace dalla parte di Modena con Urnaut, che si ripete dai nove metri, portando i suoi sul 24 a 19.
Errore di Podrsacanin al servizio ed è 25 a 20 per l’Azimut.

Terzo set Primo tempo di Holt, poi di Podrascanin: 1 pari.

Serie di Urnaut al servizio che porta Modena sul 4 a 1.
Atanasijevic interrompe la serie e porta la Sir sul 2 a 4.
Errore di Bossi al servizio e Perugia torna a – 2: 8 a 6 Modena.
Poi è Atanasijevic che ritarda il colpo ed il muro di Modena spedisce fuori: 8 a 7 per i padroni di casa.
Invasione di ‘Ngapeth e Perugia è a – 1: 10 a 9 Modena.
Errore di Russell al servizio e l’Azimut è di nuovo a + 3: 13 – 10. Bernardi sostituisce un Anzani poco lucido con Ricci.
Zaytsev per il 14 a 11 per Modena.
Muro out di Podrascanin su Urnaut e massimo vantaggio Modena: 16 – 11.
Urnaut appoggia su un muro passivo di Perugia ed è 18 a 13 per Modena.
Pipe di Zaytsev, ace di Podrascanin: 19 a 15 per i padroni di casa.
Urnaut molto ispirato porta i suoi sul 21 a 16.
Errore di Russell al servizio, con Modena che si porta sul 22 a 17.
‘Ngapeth porta Modena sul 24 a 18.
Zaytsev annulla il primo set point dopo un salvataggio di Bruno di piede (24 – 19).
Chiude il set in favore di Modena Bossi in primo tempo scagliando sulle mani del muro, con la palla che finisce fuori (25 – 20).

Quarto set Russell porta il primo punto per la Sir, ripetendosi nell’azione successiva per il 2 a 1 in favore della Sir.

Muro vincente di Zaytsev e Perugia è a + 2: 5 – 3.
‘Ngapeth murato, ma c’è invasione di Zaytsev: 6 a 5 Perugia.
Zaytsev in diagonale sul terzo di rete: 7 a 6 Sir.
Ancora lo Zar riporta in vantaggio la Sir: 8 – 7.
Muro vincente di Podrascanin su Argenta: 9 a 7 Sir.
Ancora Perugia a + 2 con Russell (10 – 8).
Muro di Atanasijevic su ‘Ngapeth: 11 – 9 Sir.
Errore di Russell al servizio: 12 pari.
Errore di ‘Ngapeth al servizio, con Perugia di nuovo a + 2: 14 – 12 Sir.
Muro vincente di Atanasijevic su Urnaut: 16 – 13 Sir.
Ancora Atanasijevic alto e forte sul muro porta Perugia a + 4 (17 – 13 Sir).
Pipe di Russell: 18 – 14 Perugia.
Ancora Russell per il 19 a 15 Sir.
Atanasijevic in diagonale strettissima: 20 – 15 Sir.
Ace di Urnaut che riporta Modena a – 3: 20 – 17.
Russell: mani out e Perugia sul 22 a 17.
Ancora lo schiacciatore americano di Perugia per il 23 a 19 per la Sir.
Zaytsev potente porta Perugia al set point (24 – 20).
Errore di ‘Ngapeth al servizio e Perugia porta a casa il quarto set (25 – 21).

Tie break 1 a 0 Modena su errore di Zaytsev al sevizio.

1 pari con Atanasijevic che la mette giù.
Ancora Atanasijevic sul torace di ‘Ngapeth: 2 pari.
Bossi sbaglia al servizio: 3 pari.
Anche Russell sbaglia dai nove metri: 4 – 3 Modena.
Anzani in primo tempo: 4 pari.
Zaytsev sugli ultimi centimetri del muro: 5 – 4 Perugia.
Muro su ‘Ngapeth: 6 a 5 Sir.
Errore di De Cecco al servizio: 6 pari.
Anche Holt mette fuori il servizio: 7 a 6 Sir.
Errore di Zaytsev al servizio: 7 pari.
Atanasijevic spara sul muro di ‘Ngapeth: 8 a 7 Sir.
Perugia difende, ma Berger (subentrato a Russell), mette fuori: 8 pari.
Ricezione fantastica di Colaci su ‘Ngapeth, chiusura di Russell: 9 a 8 Sir.
Argenta riporta Modena in parità: 9 – 9.
Atanasijevic murato: 10 – 9 Modena.
Anzani murato e l’Azimut è a + 2 (11 – 9).
Attacco di Russell out e Modena va sul 12 a 9.
Russell stavolta la mette giù: 12 – 10 Modena.
Ace di Russell: 12 – 11 per Modena.
Zaytsev murato: 13 – 11 Modena.
Atanasijevic mette giù: 13 – 12 Modena.
Della Lunga mette fuori il servizio e per Modena ci sono 2 match point (14 – 12).
Primo match point annullato da Zaytsev: 14 – 13 Modena.
Tocca Podrascanin a muro su un attacco di ‘Ngapeth ed è 15 a 13 per l’Azimut.
AZIMUT MODENA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-2 (21-25, 25-20, 25-20, 21-25, 15-13)

AZIMUT MODENA: Bruno 1, Argenta 12, Bossi 5, Holt 12, Ngapeth E. 19, Urnaut
18, Rossini (libero), Pinali 4, Van Garderen. N.e.: Franciskovic, Ngapeth
S., Marra, Penchev. All. Stoytchev, vice all. Simoni.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco, Atanasijevic 30, Podrascanin 8, Anzani
5, Zaytsev 17, Russell 19, Colaci (libero), Della Lunga, Shaw, Berger,
Ricci. N.e.: Cesarini (libero), Andric, Siirila. All. Bernardi, vice all
Fontana.

Arbitri: Fabrizio Pasquali – Sandro La Micela

LE CIFRE – MODENA: 16 b.s., 4 ace, 49% ric. pos., 27% ric. prf., 50% att.,
12 muri. PERUGIA: 22 b.s., 8 ace, 54% ric. pos., 23% ric. prf., 51% att.,
10 muri.

Prossimo