CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Volley, continua la marcia trionfale della Sir Perugia: battuta anche Vibo (0-3)

Perugia Pallavolo Sport Città

Volley, continua la marcia trionfale della Sir Perugia: battuta anche Vibo (0-3)

Redazione sportiva
Condividi

????????????????????????????????????

di Raffaello Agea 

VIBO VALENTIA – Se nel turno infrasettimanale disputato mercoledì sorso la Sir era apparsa come uno squadrone di cavalleria, capace di brillanti manovre di aggiramento sui fianchi degli avversari, oggi il paragone più calzante è invece quello con altri quadrupedi di considerevoli dimensioni.

L’impeto sportivo che ha caratterizzato l’odierna prestazione degli uomini di Bernardi, consente un paragone con la forza taurina che le braccia dei suoi giocatori hanno messo in mostra.

Vibo in realtà ci ha provato, e dopo essere stata stordita in un primo set vinto dai Block Devils con ampio margine di punteggio, è stata addirittura in vantaggio nel corso del terzo set, ma nulla ha potuto contro quella forza che in questo scorcio di stagione Perugia riesce a dosare in ogni situazione.

Il primo set è in sostanza “perfect” in tutte le situazioni di gioco, tanto che farne un resoconto potrebbe essere perfino noioso: servizio, ricezione, attacco, muro, contrattacco sono meccanismi oliati a meraviglia ed il 100% in attacco di Atanasijevic, figlio di un 5 su 5, è la miglior fotografia del parziale.

E coach Bernardi vuole i suoi giocatori cannibali, tanto che nel corso di un time out dice loro: “non diamogli [agli avversari] nessuna possibilità di rifarsi sotto”.

Nel secondo set qualche sbavatura in ricezione ed in difesa consentono a Vibo di rifarsi sotto, ma il servizio e l’attacco di Perugia non calano. I calabresi, dalla loro, hanno troppo bisogno di incidere al servizio per mettere in difficoltà la ricezione dell’onnipresente Colaci e di uno Zaytsev che quando cercato in seconda linea sa il fatto suo; quindi rischiano ed aumentano gli errori sul loro tabellino con questo fondamentale.

Lecat e Verhees offrono una buona prestazione dai nove metri ed in attacco, ma al di là degli errori complessivi di Vibo in battuta, Perugia è chirurgica quando il punteggio si avvicina ai momenti caldi e grazie alla grande intercambiabilità dei suoi terminali offensivi, quasi non ha bisogno di prestazioni super da parte di ciascuno di essi. Completano l’opera il muro e le conclusioni al centro di Anzani e Podrasacanin, potenti oltre che precisi.

Della Lunga entra per dare qualcosa di più al servizio e come nell’ultima partita fa egregiamente il suo, con una serie che avvicina Perugia al set point, chiuso abbastanza agevolmente anche se con il minimo vantaggio.

A metà del terzo set Vibo vorrebbe toreare i perugini, ma la squadra del Presidente Sirci fino ad ora ha ribaltato la storia (e la cabala) e sono i tori umbri in maglia rossa a costringere gli avversari dietro le transenne dell’arena, rimontando 4 punti senza far mai cadere palla, anche nelle situazioni meno favorevoli.

I Block Devils, contrariamente al passato, non soffrono più queste situazioni e sono in grado di raccogliere tutte le energie fisiche e mentali per sfoderare la loro classe e la loro tecnica.

E nonostante un breve spavento per una caduta di De Cecco che aveva fatto pensare ad un infortunio alla caviglia destra, l’argentino (peraltro ottimamente sostituito da Shaw in quel frangente) riesce a rientrare ed a concludere il match.

Di nuovo il servizio di Perugia non trema nei momenti decisivi ed anche l’ultimo decisivo set si chiude in favore dei primi in classifica.

Già, perché la classifica vede ancora la Sir solitaria in testa, con Modena che oggi, avendo vinto 3 a 2, in sostanza perde un punto e si allontana a 4 lunghezze di distacco insieme alla Lube.

Alla fine oggi il toro ha divorato il tonno  calabrese e vedremo se domenica prossima, in quel di Civitanova, mangerà anche i cucinieri campioni d’Italia in carica. Certo, con tutto il rispetto per Vibo, i cucinieri non solo hanno lo scudetto cucito sulla maglia, ma sono una grande squadra di grandi campioni e sarà tutta da vedere.

Primo set Le squadre scendono in campo con le formazioni tipo.
Si parte con i padroni di casa al servizio con Antonov che sbaglia 1 a 0 per la Sir.
Podrascanin incide al servizio e Perugia va 3 a 0.
Russell altissimo: 4 a 0 per la Sir.
Muro chirurgico di Anzani e Perugia va 6 a 1 in suo favore.
Tubertini chiede time out.
Zaytsev difende chiudendo su posto 5 e Atanasiijevic conclude: 7 a 1 per la Sir.
Patch mette a segno un ace per Vibo: 7 a 3 per Perugia.
Poi lo stesso Patch sbaglia dai nove metri: 8 a 3 per la Sir.
Vibo sbaglia senza muro: 10 a 4 per Perugia.
Monster block di Zaytsev su Patch: 11 a 4 per la Sir.
Tubertini chiude ancora time out per Vibo e Bernardi ne approfitta per dire ai suoi di non concedere nessuna opportunità.
Un attacco di Antonov si insacca tra muro e rete: 12 a 5 per la Sir.
Atanasijevic sulla riga laterale e Zaytsev precisissimo portano Perugia sul 14 a 6.
Muro di Podrascanin: 15 a 7 per Perugia.
Ancora muro di Perugia con Anzani: 18 a 9 per la Sir.
Massimo vantaggio di Perugia (19-9) con un muro di De Cecco.
Russell altissimo sopra il muro: 20 a 10 per la Sir.
Shaw per De Cecco e Della Lunga per Anzani che va al servizio, che però sbaglia (21-11 per Perugia).
Muro di Zaytsev: 23 a 13 per Perugia.
Vibo sbaglia ancora al servizio e ci sono 11 set point per Perugia (24 a 13).
Muro di Podrascanin set a favore di Perugia (25 a 13).

Secondo set Veheres in primo tempo per l’1 a 0 per Vibo.
Muro un po’ scomposto di Perugia: 1 a 1.
Pipe di Russell: 2 pari.
Vibo si porta in vantaggio 3 a 2 con errore in difesa di Russell.
Bel diagonale di Lecat che porta Vibo in vantaggio 4 a 3.
Patch chiude una lunga azion eper Vibo che si porta in vantaggio 6 a 4.
Pipe di Zaytsev bassisima che piega il nastro: 6 a 5 per Vibo.
Ace di Atanasijevic che riporta il punteggio in parità (6-6).
Patch sbaglia una palla facile: 8 a 7 per Perugia.
Salvataggio di Colaci su pipe, palleggio di Russell per Atanasijevic che chiude potentissimo: 9 a 7 per la Sir.
Zaytsev anticipa molto da posto 4 e chiude in diagonale: 10 a 9 per Perugia.
De Cecco e Antonov sbagliano al servizio: 12 a 10 per gli ospiti.
Ace potentissimo dello Zar ad oltre 125 km/h: 13 a 10 per la Sir.
Tapin di Veheres su ricezione sbagliata di Perugia: 14 a 13 per Perugia.
Ancora un tapin del centrale belga di Vibo riporta i calabresi in vantaggio (15- 14).
De Cecco di seconda che finta un primo tempo e la mette giù: 16 pari.
Ancora magia di De Cecco che attacca direttamente sul muro di Vibo e trova un mani out: 17 a 16 per Perugia.
Invasione di Vibo nel tentativo di marcare un pallonetto di Zaytsev: 19 a 17 per Perugia.
Della Lunga subentrato ad Anzani mette giù un ace: 20 a 17 per la Sir.
Ancora Della Lunga incide alla battuta e Podrascanin chiude a muro: 22 a 17 per la Sir.
Vibo si riporta a meno 3 con un buon attacco (23-20).
Primo tempo out di Podrascanin: 23 a 21 per Perugia.
Ace di Antonov: 23 a 22 per la Sir.
Zaytsev fortissimo sulle mani del muro avversario: 24 a 22 per gli ospiti e 2 set point.
Chiude Podrasacnin sul 25 a 23 per la Sir.

Terzo set 1 a 0 per Perugia su mani out del muro di Vibo dopo un attacco appoggiato di Russell.
Si va punto nelle prime battute: sul 2 a 2 De Cecco ricade male e sembra avere un problema alla caviglia destra; l’argentino esce per precauzione avvicendato da Shaw.
Atansijevic incide al servizio e Perugia si porta avanti 5 a 2 con un muro perfetto di Anzani.
Primo tempo di Veheres che riporta Vibo a meno 2: 6 a 4 per Perugia.
Un difficilissimo attacco sulla parallela di Lecat da posto 4 riporta Vibo a meno 1 (7 a 6).
Ace di Veheres e parità (7-7).
Rientra De Cecco sull’8 a 7 per i suoi.
Errori al servizio da ambo le parti: 9 pari.
Muro di Veheres che porta Vibo in vantaggio 12 a 11.
+ 2 per Vibo con pipe di Lecat (13 a 11).
Atanasijevic mette in rete il servizio: 14 a 12 per Vibo.
Zaytsev sbaglia in ricezione e Vibo si porta a + 3 (15-12).
+ 4 per Vibo su un servizio che cade sutto la rete dopo aver toccato il nastro (16 a 12 per i calabresi).
Zaytsev mani fuori: 17 a 14 per Vibo.
Patch sbaglia in attacco e Perugia si riporta a meno 2: 18 a 16 per Vibo.
Muro di Podrascanin: 18 a 17 per Vibo.
Monster block di Zaytsev: 18 pari.
Ace di Zaytsev: 19 a 18 per la Sir.
Vibo rimette la testa avanti (21 a 20), ma poi Antonov sbaglia in attacco e Perugia si riporta in parità (21-21).
Podrascanin non riesce a difendere in palleggio: 22 a 21 per Vibo.
Atanasijevic con muro a uno non sbaglia: 22 pari.
23 pari dopo attacco precisissimo in diagonale di Atanasijevic.
Match point per Perugia (24-23) su errore di Coscione al palleggio.
Dopo azione lunghissima chiude Atanasijevic 25 a 23 per la Sir.

 

TONNO CALLIPO CALBRIA VIBO VALENTIA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3 (13-25, 23-25, 23-25)

VIBO VALENTIA: Coscione 2, Patch 9, Verhees 7, Costa, Antonov 10, Lecat 9, Marra (libero), Massari, Izzo, Domagala 1, Presta 1. N.e.: Corrado, Torchia (libero). All. Tubertini, vice all. Valentini.

PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 14, Podrascanin 11, Anzani 5, Zaytsev 11, Russell 7, Colaci (libero), Della Lunga 1, Shaw, Berger. N.e.: Ricci, Siirila, Andric, Cesarini (libero). All. Bernardi, vice all Fontana.

Arbitri: Giorgio Gnani – Giuliano Venturi

LE CIFRE – VIBO VALENTIA: 13 b.s., 5 ace, 38% ric. pos., 20% ric. prf., 43% att., 2 muri. PERUGIA: 13 b.s., 6 ace, 50% ric. pos., 35% ric. prf., 58% att., 10 muri.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo