CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Volley A1 Femminile, Bartoccini Perugia: torna il pubblico… e anche la vittoria

Perugia Pallavolo Sport

Volley A1 Femminile, Bartoccini Perugia: torna il pubblico… e anche la vittoria

Redazione sportiva
Condividi

BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA – BOSCA S. BERNARDO CUNEO 3-1
(25-23, 22-25, 27-25, 25-19)

PERUGIA: Angeloni 21, Ortolani 17, Aelbrecht 6, Koolhaas 8, Di Iulio 3, Mlinar 1, Cecchetto (L1), Carcaces 9, Casillo 3. N.E. – Havelkova, Agrifoglio, Scarabottini, Rumori (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili
CUNEO: Ungureanu 16, Candi 16, Zakchaiou 15, Degradi 12, Signorile 2, Strantzali 1, Zannoni (L), Bici 6, Giovannini 4, Turco, Fava. N.E. – Gay. All. Andrea Pistola e Domenico Petruzzelli.
Note – Spettatori 350.
Durata dei set: 28’, 29’, 37’, 28’.
MVP: Veronica Angeloni
Arbitri – Bruno Frapiccini (AN) e Maurizio Merli (TR).

PERUGIA – Torna il pubblico al PalaBarton, aperto a mille spettatori, e la Bartoccini Fortinfissi Perugia conquista i primi tre punti stagionali a spese della Bosca San Bernardo Cuneo, battuta 3-1 grazie a un’ottima prova del collettivo in cui hanno brillato Angeloni e Ortolani.

Dopo un avvio di set punto a punto, il primo tentativo di allungo è di Cuneo che scatta sul 4-7 costringendo coach Bovari a chiamare time out. La reazione delle “magliette nere” è quella sperata e un muro di Angeloni porta avanti le ragazze di casa sul 9-8. Le ospiti hanno un nuovo sussulto e sul 10-12 nella Bartoccini Fortinfissi esordisce la cubana Carcaces che poco dopo segna il punto che regala il 15-14 a Perugia. Questa volta è Pistola a fermare il gioco, le ragazze di casa non mollano niente e sul 19-17 siglato da Angeloni il coach ospite chiama un altro minuto di sospensione. Alla ripresa del gioco un’infrazione di Strantzali consegna il 20-17 alle umbre, ma Cuneo rimonta grazie alla neo entrata Giovannini e a Degradi: 20-22. La Bartoccini trova la forza di riportarsi avanti con Aelbrecht e Angeloni e chiude sul 25-23 con Ortolani.

Nel secondo set Perugia allunga sul 3-1 con il muro di Carcaces, poi la partita va avanti in sostanziale equilibrio fino al 9-12 di Degradi. Coach Bovari ferma il gioco, ma ancora un ace di Degradi permette alla Bosca San Bernardo di comandare: 11-16. Il muro di Candi su Carcaces e Signorile tengono le piemontesi avanti di cinque punti, con la panchina di Perugia che chiama minuto sul 16-21. La Bartoccini Fortinfissi è concentrata e risale fino al 19-22 costringendo Pistola a rifugiarsi nel minuto di sospensione. Ortolani ha il braccio caldo e si materializza il 21-22, ma l’ace di Bici ristabilisce le distanze: 21-24 e alla fine è Ungureanu a chiudere sul 22-25.

L’avvio di terzo set è tutto di Perugia che si porta sul 3-0 grazie al muro, che diventa 4-1 con Aelbrecht e 5-2 con Ortolani, prima del punto di Degradi per il 5-5. Da qui in poi le due squadre non riescono ad allungare e la frazione resta in perfetta parità fino al muro di Ungureanu che dà il 16-18 alle ospiti. La Bartoccini Fortinfissi resta in scia con il servizio di Mlinar che dà seguito alle giocate vincenti di Carcaces e Koolhaas, poi Bovari chiama minuto sul 21-23. Angeloni accorcia sul 22-23, Degradi sbaglia e consegna il 23-23 a Perugia, con Pistola che non può far altro che fermare il gioco. Ancora Angeloni mette a terra la palla del 25-24 e nuovo minuto di sospensione chiamato dalla panchina della Bosca. Zakchaiou annulla il set point delle umbre che chiudono sul 27-25 grazie all’errore di Degradi.

Il primo strappo del quarto set è delle padrone di casa che si portano sul 3-1 con Carcaces; Ortolani mette a terra il punto del 5-2, poi Zakchaiou sbaglia e si concretizza il 6-2. L’ace di Angeloni fa volare Perugia sul 10-6 e induce coach Pistola a fermare il gioco. Di Iulio trova il 13-8, poi Cuneo recupera fino al 14-12 con Stratzali, Candi e Bici. Angeloni ha una marcia in più e la panchina ospite deve chiamare time out dopo il 17-13 della schiacciatrice perugina. Ortolani e il muro le danno una mano e il 20-13 è realtà. Giovannini ritrova lo smalto di inizio partita e coach Bovari chiamata minuto sul 22-17 per fermare il tentativo di rimonta delle piemontesi. La Bartoccini Fortinfissi non sbanda e Ortolani chiude la partita sul 25-19.