CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Volley A1 donne: Firenze troppo forte, alla Bartoccini Perugia non basta il cuore

Perugia Pallavolo Sport

Volley A1 donne: Firenze troppo forte, alla Bartoccini Perugia non basta il cuore

Redazione sportiva
Condividi

IL BISONTE FIRENZE – BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA 3-0 (28-26 25-23 25-22)

IL BISONTE FIRENZE: Foecke 10, Alberti 7, Nwakalor 9, Daalderop 24, Maglio 8, Dijkema, Venturi (L), Degradi 6, Fahr, Santana. Non entrate: Turco, De Nardi. All. Caprara. BARTOCCINI FORTINFISSI PERUGIA: Demichelis, Angeloni 2, Mio Bertolo 2, Montibeller 20, Bidias 11, Strunjak 6, Bruno (L), Casillo 5, Lazic 4, Menghi 1, Raskie, Pascucci. Non entrate: Cecchetto, Taborelli. All. Bovari.
ARBITRI: Florian, Lot.
NOTE – Spettatori: 800, Durata set: 31′, 30′, 30′; Tot: 91′.

FIRENZE- Giovanni Caprara, ct dell’Azerbaigian e coach di Firenze, ritrova Perugia (aveva allenato la Sirio nel 2008-09) e la sconfigge 3-0. Troppo forti le toscane per le ragazze di Bovari, che pure chiudono tutti i set punto a punto.

Fanno la differenza in casa biancazzurra una Daalderop in grande spolvero, autrice di 24 punti e i diversi errori commessi dalle perugine cui non basta una ottima Montibelier, autrice di 20 punti.

Un primo set molto combattuto le due compagini non mollano un centimetro, gli otto punti a referto di Daalderop spingono le fioretine, ma Perugia arriva ai vantaggi, dopo aver chiuso varie volte i tentativi di break toscano ed essere andata avanti 15-14 oltre ad aver annullato un match point sul 24-24. Maglio chiude il set dopo una cattiva ricezione perugina.

Secondo set con Perugia che va avanti 8-6 ma non riesce a sfruttare il momento buono. Il Bisonte recupera sino ad 11-11 poi innesta il turbo. Perugia ha un sussulto, il check evita il break e riporta le ragazze di Bovari a -1 sul 22-21 poi attacchi sbagliati sul 23-23 portano il Bisonte al secondo punto.

Terzo set con Perugia che va prima mini break, poi muro ad uno di Degradi, 6-7, quindi Bartoccini al massimo vantaggio sul 12-9. Il Bisonte rimonta, infila un parziale di 4-0 poi sul 22-21 Caprara chiede il time out e al rientro chiude il conto.