CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Vis Pesaro-Ternana si gioca. De Canio: “Vogliamo la serie A”. Pagni si dimette

Calcio Terni Sport

Vis Pesaro-Ternana si gioca. De Canio: “Vogliamo la serie A”. Pagni si dimette

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Subito la notizia, in avvio: il Consiglio di Stato ha rigettato l’istanza della Ternana di rinviare le partite, pertanto Vis Pesaro-Ternana, domani, si gioca. Alle 18.30 comincerà il campionato di serie C dei rossoverdi, alla quarta giornata. Una situazione paradossale che De Canio, in conferenza stampa non ha mancato di sottolineare.

“Partiamo in ritardo, per me è la prima volta. In questo periodo ho dovuto essere sia psicologo che allenatore, in maniera accentuata per tenere alta la tensione anche durante gli allenamenti. I giocatori si sono sentiti parte attiva in questa situazione. Non ci siamo nascosti dietro un dito, le difficoltà sono note quando si cambia una rosa intera. Meccanismi e giocate li dobbiamo ancora perfezionare, ma la squadra è costruita per vincere. Quando sono arrivato ho rassicurato tutti sul fatto che mi sarei occupato personalmente dell’allestimento della squadra. Ora la squadra c’è ed è forte, ci aspetteranno tutti al varco, ci fa piacere. Sarà una battaglia in ogni partita, ma per essere vincenti dobbiamo superare tutte le difficoltà. Stare fermi è stata un grosso svantaggio, perchè solo in partita si affinano le doti caratteriali e tecnico-tattico: solo in partite vere i callciatori trovano le risposte di quanto si fa in allenamento”.

A questo proposito, si registra l’ufficialità della fine del rapporto, in maniera consensuale, col ds Pagni. Voci parlavano di una situazione non ideale con il tecnico. Lui commenta l’uscita di scena del ds in maniera laconica: “Non so dirvi nulla, preferisco non rispondere”.

Sul futuro: “Quando sono arrivato e ho parlato con Ranucci eravamo ultimi a -6 dalla penultima. Ci abbiamo provato, ci ho messo il massimo impegno. Io non sono arrivato per salvare la Ternana, ma creare le condizioni per assicurare stabilità e ottenere qualche risultato importante. Stiamo creando una base per costruire un presente ed un futuro importante. I giovani? Non li considerate tali, valgono tanto quanto i titolari, ne abbiamo 22 potenziali. I giovani giocheranno spesso”.

Sulle favorite del girone dice: “Pordenone, Sudtirol, Feralpisalò e questo nuovo Monza. Tutte squadre in grado di poterci mettere in difficoltà. non a caso due di queste (Pordenone e Monza ndr) sono già a punteggio pieno”. Della Vis Pesaro invece dice: “Si difende molto bene, è molto organizzata e veloce nelle ripartenze. Ha buoni calciatori, un misto di fisicità e organizzazioni, sarà un bel test”.

Le ultime. Diakitè è rimasto fermo per un problema, ma potrebbe essere della sfida, per il resto diversi ballottaggi in atto. De Canio ha indicato fra i potenziali titolari. Nicastro, Vantaggiato, Marilungo, Butic e Bifulco. Evidentemente, non potranno giocare tutti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere