CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Vido bum bum, un buon Perugia supera 2-0 l’Ascoli. Rosso a Kinsgley e Nesta

Calcio Perugia Sport Extra EVIDENZA2 Città

Vido bum bum, un buon Perugia supera 2-0 l’Ascoli. Rosso a Kinsgley e Nesta

Redazione sportiva
Condividi

Luca Vido (foto AC Perugia)

PERUGIA (3-5-2): Gabriel; Ngawa, Cremonesi, El Yamiq; Mazzocchi, Dragomir (10’st Bianco) Verre (15’st Kinsgley), Moscati, Falasco; Vido, Melchiorri. A disp: Leali, Perilli, Felicioli, Mustacchio, Sgarbi, Ranocchia, Bianchimano, Terrani, Han, Kouan.All. Nesta ASCOLI (3-5-2). Perucchini; Brosco, Padella, Quaranta; Kupisz, Frattesi (15’st Baldini), Zebli (23’st Casarini), Cavion, D’Elia (8’st Ninkovic); Beretta, Ardemagni.A disp: Lanni, Bacci, Valentini, De Santis, Ganz, Rossetti, Parlati, Addae, Valeu. All. Vivarini.
Arbitro: Francesco Guccini di Albano Laziale (assistenti Opromolla-Lombardo IV Uomo Dionisi)
Marcatori: 6’pt, 3’st Vido
Note: Allontanati al 42’pt un collaboratore del Perugia e al 22’st il tecnico del Perugia Nesta. Espulso al 22′ st Kingsley (P) per gioco pericoloso. Ammoniti: Ngawa (P), Zebli (A). Recupero 1. pt 5’st

PERUGIA – Vince 2-0 il Perugia di Nesta nella terza giornata di campionato. Contro l’Ascoli protagonista Luca Vido, fresco di convocazione nell’Under 21 e autore di una doppietta.  Vantaggio al 6′: Melchiorri si libera, tira e centra il palo, ma sulla respinta il numero 10 biancorosso non sbaglia. Mazzocchi dalla distanza ci prova al volo, senza esito, poi si affaccia l’Ascoli con una punizione di Cavion prima e con un colpo di testa di Cremonesi su calcio d’angolo poi. Gabriel, il portiere biancorosso è poi bravissimo su Cavion che con una punizione dai 25 metri lo aveva bene impegnato.

Pronti via e alla ripresa il Grifo raddoppia: Perucchini si incarta e Vido ringrazia. Dragomir potrebbe fare il tris poco dopo ma la palla finisce sul fondo.  L’Ascoli non trova i varchi, il Perugia costruisce con calma forte del vantaggio e commette qualche errore di egoismo, come quello di Vido al 20′ che anziché servire Moscati a destra decide di andare alla conclusione trovando la respinta avversaria. L’intervento a forbisce di Kinsgley su un avversario gli vale il rosso, col tecnico che poi protesta e viene anche lui cacciato.  L’Ascoli ci prova con Ninkovic e Casarini, ma la prima vera occasione è del 41′, con l’ex Ardemagni che su una respinta di Gabriel segna. Peccato però che l’arbitro avesse fischiato la fine. Più nulla nel recupero, festa Grifo.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo