CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Vertenza Perugina, parla il ministro Poletti: “Al lavoro per dare un futuro ai lavoratori”

Economia ed Imprese EVIDENZA Perugia Alta Umbria Extra Città

Vertenza Perugina, parla il ministro Poletti: “Al lavoro per dare un futuro ai lavoratori”

Redazione economia
Condividi

Una manifestazione degli operai della Perugina

SAN GIUSTINO – Pensa ci sia lo spazio per un ulteriore dialogo durante il prossimo incontro sulla Perugina, il ministro del lavoro Giuliano Poletti, il quale ha sottolineato che “gli ammortizzatori sociali vanno usati ma con la finalità di riconsegnare una opportunità di lavoro alle persone”.

Dialogo con sindacati Oltre alla questione Nardi, il ministro stamani ha toccato, a margine del suo incontro a San Giustino, anche la vertenza dello stabilimento di San Sisto. Il 22 febbraio infatti ci sarà un incontro al ministero del Lavoro con Nestlè per discutere di proroga della cassa integrazione per chi rimarrà fuori dai ricollocamenti. “Qui è importante il dialogo e il confronto con le organizzazioni sindacali perché c’ è questo piano in discussione”, ha commentato Poletti, sottolineando la necessità di fare “tutto quello che si può per avere una prospettiva per i lavoratori, per reimpiegarli tutti quanti”; questo “è lo sforzo che dobbiamo fare”.

Sempre pronti Secondo il ministro poi “laddove non arriviamo in termini di prospettive di occupazione gli ammortizzatori sociali servono ma devono avere finalità temporanea e finalizzata al fatto che queste persone abbiano un lavoro dignitoso da fare”. “Noi siamo sempre pronti – ha aggiunto – ad usare gli strumenti che aiutano a rendere meno pesanti i problemi e a gestirli nel tempo, però lo spirito deve essere sempre quello di dare una possibilità a queste persone per avere un lavoro, perché io non credo – ha concluso – che la gente sta bene a casa con gli ammortizzatori sociali”.