CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Verso il derby, riunione del Comitato per la sicurezza. Zanon carica le Fere: “Vietato fallire”

Calcio Terni Sport

Verso il derby, riunione del Comitato per la sicurezza. Zanon carica le Fere: “Vietato fallire”

Emanuele Lombardini
Condividi

Zanon (foto Cerquiglini)

TERNI – Mancano due giorni al derby ed è al lavoro anche la macchina della sicurezza. Si è riunito oggi in Prefettura  il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto, Angela Pagliuca, cui hanno partecipato i vertici delle Forze di polizia territoriali, il Comandante della Polizia Provinciale e il Comandante della Polizia Municipale. Anche il derby ovviamente fra gli argomenti.

Per  il match considerato ad elevato profilo di rischio dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive,  sono state disposte misure organizzative volte ad elevare il livello di sicurezza della competizione che, accompagnate dalla previsione di opportuni servizi preventivi delle Forze di Polizia, sono state valutate idonee e sufficienti a garantire il pacifico e sicuro svolgimento della competizione. In particolare, sono state adottate, da parte del Sindaco, ordinanze con le quali viene vietata la vendita di bevande alcoliche all’interno dello stadio nonché la mescita in contenitori di vetro nei locali ubicati nei pressi del Liberati.

Zanon: “Grande occasione da non fallire”. Intanto, in casa rossoverde ha parlato Damiano Zanon: “Domenica il curriculum non conta, conta solo vincere, l’approccio sarà determinante e spesso lo abbiamo sbagliato. Però vi assicuro che noi sappiamo cosa vuol dire il derby.  Il nostro morale non è alto, unitile dirlo ma sarà necessario mettere tanto di più rispetto a quanto fatto vedere nelle ultime gare. Ora il pallone pesa tanto, i punti valgono doppio e serve personalità. Fortunatamente in casa siamo riusciti ad ottenere molti punti rispetto alle trasferte, fuori forse manca qualcosa a livello emotivo.  In una annata cosi particolare sarebbe bello vincere il derby sia per la città che per la classifica. Va recuperato il rapporto tra squadra e piazza, se perdiamo la straregionale arriviamo ad un punto difficile e so già che non sarà facile vivere a Terni con il fardello di dell’ennesimo scontro perso con il Perugia. Del resto, se siamo in questa situazione, la colpa è nostra, non della piazza: paghiamo anche un po’ la gioventù del gruppo.  La gara di domenica sarà decisiva, fare bene cancella molto di quanto accaduto finora, se perdi le pressioni salgono tantissimo e lo sappiamo”. E sul suo diretto avversario Guberti dice: “E’forte, lo so bene. Ma se serve per fermarlo, on andrò per il sottile. Sapete bene perchè ho preso undici cartellini gialli…”

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere