CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Valnerinabox, un’iniziativa concreta per aiutare le imprese agricole colpite dal sisma

Economia ed Imprese Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra EVIDENZA2 Città

Valnerinabox, un’iniziativa concreta per aiutare le imprese agricole colpite dal sisma

Redazione
Condividi

PERUGIA -Aiab, Legambiente e Fa’ la cosa giusta! Umbria in campo per la Valnerina, a sostegno delle aziende agricole colpite dai terremoti: due progetti concreti di supporto immediato e sviluppo futuro.

Valner.In.A.Box e La rinascita ha il cuore giovane: due iniziative a sostegno della buona agricoltura e delle giovani imprese

Un box regalo con i prodotti delle piccole aziende agricole della Valnerina colpite dai recenti terremoti (acquistabile da tutta Italia) con l’obiettivo di sostenere la vendita e il lavoro nell’immediato e un progetto di finanziamento per contibuire allo sviluppo futuro.

Presentate giovedì 24 novembre presso la Sala Multimedia di Palazzo Cesaroni le due iniziative – concrete e da subito operative – a sostegno delle piccole e piccolissime aziende agricole della Valnerina colpite dai terremoti.

Si parte da subito con la vendita di un box dei prodotti alimentari (Valner.In.A.Box) di un primo gruppo di aziende colpite nel corso di questi mesi dal sisma, ma insieme a loro si punta a costruire un percorso per contribuire alla rinascita della comunità e dell’economia locale di Norcia, della Valnerina e dell’Appennino nel segno della tradizioni, dell’innovazione e della solidarietà.

Valner.In.A.Box è un progetto promosso da Legambiente Umbria, Aiab Umbria e Fa’ la cosa giusta! Umbria.

In questa prima fase l’iniziativa coinvolge 6 piccole aziende i cui prodotti troverete all’interno dei Valner.In.A.Box. Le aziende coinvolte sono: Azienda Agricola Moretti Geltrude di Civita di Cascia, Azienda Agricola Dolci Giuseppina e Farro Cicchetti di Monteleone di Spoleto, Azienda Agricola Colforcella, Fattoria di Opagna di Cascia e Maiale Brado di Norcia.

La rinascita ha il cuore giovane è un progetto promosso da Legambiente, Libera, Alce Nero, Alleanza Cooperative Italiane Giovani, Altromercato, Federparchi e Fondazione Symbola ed ha la finalità di istituire un fondo per aiutare giovani imprenditori e cooperative delle zone colpite dal sisma che hanno subito danni a strutture e produzioni.