CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Universo Assisi tra arte, storia, spiritualità e natura

Eventi Cultura e Spettacolo Assisi Extra Città

Universo Assisi tra arte, storia, spiritualità e natura

Redazione cultura
Condividi

ASSISI – Musica, teatro, danza, poesia, filosofia, cinema d’animazione, architettura, questi tra i principali protagonisti della prima edizione di Universo Assisi, festival delle arti contemporanee che si snoderà nei luoghi “segreti” e inconsueti della città serafica e del suo sorprendente territorio, diretto da Joseph Grima, affiancato da un team di tutto rispetto composto da Paolo Ansideri, Enrico Sciamanna (Oicos – Riflessioni) e Lorenzio Chiuchiu (Accademia Lingua Italiana – Assisi) per la sezione Poesia Letteratura, Fulvia Angeletti (Piccolo Teatro degli Instabili) per la sezione Teatro, Lucia Fiumi e Gianluca Liberali (Umbria Eventi d’Autore) per la sezione Spettacoli.

Il festival – Universo Assisi porterà alla percezione dei luoghi vissuti non in modo passivo, non solo di passaggio, ma in spazi che diventano lo scenario imprescindibile e parte integrante della performance artistica. Il festival, attraverso queste discipline, che si alimentano del prezioso patrimonio dell’arte del passato, ha trovato ad Assisi e nei suoi luoghi una linfa vitale in grado di creare forti legami con il presente e con il futuro. “Con questo festival – spiega Grima – per quattro giorni Assisi diventa un arcipelago di eventi, concerti, dibattiti e performance che attivano i luoghi più splendidi e sorprendenti del suo territorio. Dalla vetta del Monte Subasio ai giardini segreti del suo centro”. Artisti, musicisti, architetti, poeti e filosofi convergeranno sulla città per dar vita ad una quattro giorni multidisciplinare, che animeranno la straordinaria varietà di luoghi storici e naturalistici che la città vanta. Un appuntamento annuale per cittadini e visitatori che riscopre la lunga tradizione di ispirazione artistica e letteraria Assisi, rimarcando il suo ruolo di protagonista assoluto nel circuito culturale internazionale, non solo per il suo passato, ma anche per il presente e futuro.

Il programma

  • Giovedì 20 Luglio
    dalle ore 10 alle ore 22 Un Racconto Scoprendo i Luoghi, visite guidate quotidiane ai “posti segreti” a cura e con l’intervento di Enrico Sciamanna (Oicos – Riflessioni)
  • ore 11 alla sala degli Sposi di Palazzo Vallemani Stefano Boeri conversa con Joseph Grima. L’Italia è l’unico Paese in cui crescono le città ma anche i boschi, a causa dell’abbandono delle campagne. Questo rende il legno una risorsa straordinaria e un potenziale volano per una serie di realtà economiche, dal settore dell’arredo a quello della prefabbricazione edilizia. Ripartire dalla cultura del legno può migliorare la qualità delle foreste e allo stesso tempo innescare un nuovo modello economico per tutto il territorio nazionale
  • ore 17 in piazza Chiesa Nuova Piccola antologia cosmica, da Lucrezio a Bonnefoy, incontro a cura di Milo De Angelis e Viviana Nicodemo
  • ore 18 al Il Mortaro grande Lo soffia il cielo. Il progetto prevede una coraggiosa connessione tra la pulsazione e la varietà di suono che può produrre un DJ come Ralf e il pianismo eclettico di Ramberto Ciammarughi. A loro sarà affidata la ricerca dei possibili punti di contatto tra due mondi espressivi che sembrerebbero inconciliabili. Ai due artisti si unirà il grande trombonista Gianluca Petrella, il gruppo Tetraktis e alcuni componenti dell’ensemble “Novamusica”
  • ore 18 al Teatro Metastasio L’Universo dell’animazione d’autore a cura di Igor Prassel e Joseph Feltus: proiezione di una selezione tra i migliori cortometraggi da tutto il mondo per svelare la straordinaria varietà e maestria del cinema di animazione d’autore, spesso completamente ignorata ed eclissata dai comuni cartoni animati commerciali
  • ore 18 alla Rocca Maggiore Giardino degli Incanti: Birba chi legge. Un viaggio di parole, suoni e immagini fatto di legno, di stoffa, di carta. Birba chi legge presenta Pomeriggi di letture, arte e laboratori per bambini dai 3 ai 99 anni. Nella magica cornice del Giardino degli Incanti, Birba chi legge accoglie con le sue storie lette, narrate, costruite e disegnate le bambine e i bambini di UniversoAssisi per avventurarsi insieme in percorsi fantastici e straordinari. Quattro appuntamenti con Biblioteca dei ragazzi e dei bambini di Assisi, Maria Luisa Morici, Sabina Antonelli e Carlotta Marzi
  • ore 18.30 in piazza Chiesa Nuova Discorso sul mito: Simposio a cura di Vittorio Continelli. Il racconto del Simposio di Platone ovvero una discussione tra filosofi, storici e poeti sull’Eros nella Atene del V secolo. L’Eros inteso come Amore, come Passione, Studio, Cura delle cose. L’eros che ci dà forma, l’Amore come condizione indispensabile alla costruzione di ogni cosa. Solo chi ama crea
  • ore 19.30 tra Bosco di San Francesco e Ponte Santa Croce U.Piccola Odissea tascabile reading di e con Marco Paolini, musiche Lorenzo Monguzzi
  • ore 22 al sagrato della Cattedrale di San Rufino concerto dell’Orchestra di Piazza Vittorio
  • Venerdì 21 Luglio
    dalle ore 10 alle ore 22 Un Racconto Scoprendo i Luoghi, visite guidate quotidiane ai “posti segreti” a cura e con l’intervento di Enrico Sciamanna (Oicos – Riflessioni)
  • ore 17.30 in piazza Chiesa Nuova La natura del bastardo a cura di Davide Rondoni
  • ore 18 al Teatro Metastasio L’Universo dell’animazione d’autore a cura di Igor Prassel e Joseph Feltus: proiezione di una selezione tra i migliori cortometraggi da tutto il mondo per svelare la straordinaria varietà e maestria del cinema di animazione d’autore, spesso completamente ignorata ed eclissata dai comuni cartoni animati commerciali
  • ore 18 alla Rocca Maggiore Giardino degli Incanti. Birba chi legge presenta Insideart: spazi dell’immaginario con Carlotta e Luca
  • ore 18 all’Orto degli Aghi Discorso sul mito: alla terra a cura di Vittorio Continelli. Vite e Ulivo, piante intorno alle quali abbiamo costruito storie, culture e fortune, inventato simboli e processi produttivi. I frutti delle piante del Mediterraneo, i loro derivati sono da sempre simbolo di prosperità per filosofi, sacerdoti, artigiani e agricoltori, ricchezza e promessa di ricchezza, possibilità e libertà
  • ore 18.30 al Tempio della Minerva – Colonnato The Superstudio Tapes. Rem Koolhaas, premio Pritzker e uno degli architetti più acclamati della sua generazione, e Hans Ulrich Obrist, leggendario curatore di arte contemporanea e co-direttore della Serpentine Gallery a Londra, da anni portano avanti l’Interviews Project, una serie di interviste con i più importanti artisti, architetti e pensatori della nostra epoca. Ad UniversoAssisi, Koolhaas e Obrist condurranno un colloquio pubblico con i tre membri del gruppo di architettura radicale Superstudio (Adolfo Natalini, Cristiano Toraldo di Francia, Gian Piero Frassinelli), nato a Firenze nel 1966 e ancora oggi uno delle influenze più importanti sull’architettura contemporanea
  • ore 19.30 a Palazzo Bartocci Fontana Teatro naturale? Io, il couscous e Albert Camus a cura del Teatro delle Ariette. Lo spettacolo è per un massimo di 50 spettatori. Durante lo spettacolo viene cucinato e servito un couscous vegetariano. Durata 1 h + 30 min. circa per consumare il couscous e per le parole a tavola
  • ore 21.30 al Teatro Metastasio Fratto X spettacolo di Antonio Rezza, Flavia Mastrella con Antonio Rezza and Ivan Bellavista. In una scena ingegnosa e astratta due persone discorrono sull’esistenza. Ma si può parlare con qualcuno che ti presta la voce? Si può rispondere con la stessa voce di chi fa la domanda? Antonio Rezza e Flavia Mastrella non puntano il dito contro l’illogicità del mondo ma scelgono di abitarla, di portarla ai limiti del nonsense e di renderla persino comica. La forma buffa, lo sdoppiamento del linguaggio e l’intelligenza delle battute che rasenta la follia, vengono usati per scuotere lo spettatore dalle sue certezze e farlo ridere inconsapevolmente di se stesso
  • Sabato 22 Luglio
    dalle ore 10 alle ore 22 Un Racconto Scoprendo i Luoghi, visite guidate quotidiane ai “posti segreti” a cura e con l’intervento di Enrico Sciamanna (Oicos – Riflessioni)
  • ore 11 alla sala degli Sposi di Palazzo Vallemani Architettura impropria – Prima, durante, dopo Superstudio presentazione del libro che raccoglie tutti gli scritti di Gian Piero Frassinelli, partendo dagli anni ’60, attraversando la vicenda di Superstudio e dell’Architettura Radicale italiana, giungendo alle ricerche progettuali e antropologiche del presente millennio
  • ore 13 a Palazzo Bartocci Fontana Teatro naturale? Io, il couscous e Albert Camus a cura del Teatro delle Ariette. Lo spettacolo è per un massimo di 50 spettatori. Durante lo spettacolo viene cucinato e servito un couscous vegetariano. Durata 1 h + 30 min. circa per consumare il couscous e per le parole a tavola
  • dalle ore 14 alle 20 al Mortaro grande ArcHertz—Assisi, composto da un gruppo di dieci artisti, utilizza il Mortaro come strumento musicale in un concerto unico al mondo all’interno del cratere. Il concerto è il risultato di prove e sperimentazioni che si terranno nei giorni precedenti al festival e che darà vita ad una performance site-specific con alcuni protagonisti della scena europea di musica sperimentale contemporanea. Curato da Martina Muzi e Charli Tapp vede la partecipazione di 5 curatori di festival sonori e 5 musicisti sperimentali europei tra cui Ruggero Pietromarchi (Terraforma), Iommy Sue, Aude Van Wyller (Missing#), Hugo Saugier (Echos), Fabian Ainardi, Theo Revelen Bernard (Silo)
  • ore 15.30 al Foro romano Solo from Tempesta a cura di Aterballetto, principale compagnia di balletto e danza contemporanea in Italia, attualmente diretta da Cristina Bozzolini (dopo Amedeo Amodio e Mauro Bigonzetti) propone una performance affidata al danzatore Damiano Artale, che esprime la natura lirica e profana dell’uomo nel contesto spaziale delle architetture più suggestive di Assisi
  • ore 17 al Piccolo Teatro degli Instabili Bello Mondo tra teatro e poesia con Mariangela Gualtieri del Teatro Valdoca
  • ore 18 al Tempio della Minerva – Colonnato Archiletteramusica Italo Rota in conversazione con Carlo Antonelli e Gianluigi Ricuperati
  • ore 18 al Teatro Metastasio L’Universo dell’animazione d’autore a cura di Igor Prassel e Joseph Feltus: proiezione di una selezione tra i migliori cortometraggi da tutto il mondo per svelare la straordinaria varietà e maestria del cinema di animazione d’autore, spesso completamente ignorata ed eclissata dai comuni cartoni animati commerciali
  • ore 18 alla Rocca Maggiore Giardino degli Incanti: Birba chi legge presenta Un milione di gatti e altre storie Letture ad alta voce per orecchie acerbe
  • ore 19.30 alla Volta Pinta Solo from Tempesta a cura di Aterballetto, principale compagnia di balletto e danza contemporanea in Italia, attualmente diretta da Cristina Bozzolini (dopo Amedeo Amodio e Mauro Bigonzetti) propone una performance affidata al danzatore Damiano Artale, che esprime la natura lirica e profana dell’uomo nel contesto spaziale delle architetture più suggestive di Assisi
  • ore 20.30 Partenza da piazza Santa Chiara per The walk spettacolo itinerante con Roberta Bosetti di Roberta Bosetti e Renato Cuocolo. Il pubblico è invitato a camminare insieme nella città. Mettersi in cammino significa da sempre un rivolgimento, verso se stessi e il proprio mondo. Camminare è una modalità del pensiero. L’uomo scopre nel mondo solo quello che ha già dentro di sé; ma ha bisogno del mondo per scoprire quello che ha dentro di sé. Al centro del progetto, il mistero che tiene insieme viaggio, memoria e narrazione. Lo spettacolo è per un massimo di 40 spettatori per una durata di un’ora e dieci minuti circa
  • ore 21.30 al sagrato della Cattedrale di San Rufino Beatitude. L’Ensemble Assisi Suono Sacro incontra il Maestro indiscusso del Minimalismo Sacro in un viaggio musicale attraverso alcuni dei brani di maggior spessore e prestigio del grande compositore russo. Oltre ad alcune pagine di Beatitudes, uno dei più noti momenti musicali de La grande bellezza di Sorrentino riarrangiato appositamente per l’Ensemble Assisi Suono Sacro, in programma un vero e proprio excursus lungo alcune delle più interessanti pagine di quel Minimalismo Sacro che è oggi la più interessante corrente di musica e spiritualità
  • ore 22.30 tra il Bosco di San Francesco e Ponte Santa Croce concerto a cura di Agar Agar con Tangram e Numbers
  • Domenica 23 Luglio
    dalle ore 10 alle ore 22 Un Racconto Scoprendo i Luoghi, visite guidate quotidiane ai “posti segreti” a cura e con l’intervento di Enrico Sciamanna (Oicos – Riflessioni)
  • ore 16 al Piccolo Teatro degli Instabili The runaway room a cura di Gianluigi Ricuperati (3D Books), dall’omonimo capolavoro di Harold Brodkey pubblicato in inglese nel 1991 di 835 pagine. Questo libro di rara bellezza è stato tradotto in italiano ma non si è mai concretizzata la sua pubblicazione. Il libro prenderà le dimensioni dello spazio e lo riempirà. (3D) Sarà questo progetto a rendere possibile la lettura di questo fantastico romanzo. A 21 anni dalla sua morte, l’intera traduzione in italiano sarà stampata e collocata in uno spazio reale. Sarà affissa alle pareti per poter essere letti completamente dal pubblico
  • ore 16.30 in piazza Chiesa Nuova La stanza vuota. Un’ipotesi poetica sul nodo del tempo e della parola a cura di Gian Mario Villalta
  • ore 18 in piazza Chiesa Nuova Pensare altrimenti a cura di Diego Fusaro
  • ore 18 al Teatro Metastasio L’Universo dell’animazione d’autore a cura di Igor Prassel e Joseph Feltus: proiezione di una selezione tra i migliori cortometraggi da tutto il mondo per svelare la straordinaria varietà e maestria del cinema di animazione d’autore, spesso completamente ignorata ed eclissata dai comuni cartoni animati commerciali
  • ore 18 alla Rocca Maggiore – Giardino degli Incanti: Birba chi legge presenta Storie di topi. Da Federico, il topino artista al topo meccanico, attraverso storie, cuochi e laboratori
  • ore 19 da Piazza Santa Chiara a Piazza del Comune Imago concerto itinerante a cura di Gianfranco de Franco, con la Banda musicale di Cannara
  • ore 19.30 tra il Bosco di San Francesco e Ponte Santa Croce La musica è pericolosa – Concertato è un racconto musicale, narrato dagli strumenti che agiscono in scena. Nicola Piovani racconta al pubblico il senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di registi internazionali, per teatro, cinema, televisione, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione. Nel racconto teatrale la parola arriva dove la musica non può arrivare, ma, soprattutto, la musica la fa da padrona là dove la parola non sa e non può arrivare
  • ore 20:30 Partenza da piazza Santa Chiara per The walk spettacolo itinerante con Roberta Bosetti di Roberta Bosetti e Renato Cuocolo. Il pubblico è invitato a camminare insieme nella città. Mettersi in cammino significa da sempre un rivolgimento, verso se stessi e il proprio mondo. Camminare è una modalità del pensiero. L’uomo scopre nel mondo solo quello che ha già dentro di sé; ma ha bisogno del mondo per scoprire quello che ha dentro di sé. Al centro del progetto, il mistero che tiene insieme viaggio, memoria e narrazione. Lo spettacolo è per un massimo di 40 spettatori per una durata di un’ora e dieci minuti circa
  • ore 21.15 alla Cattedrale di San Rufino Golden Days, performance che vede sul palco l’intera formazione della compagnia Aterballetto, unisce le coreografie già note di Johan Inger, Rain Dogs (musiche di Tom Waits) e Bliss (musiche di Keith Jarrett), tramite l’assolo Birdland (musiche di Patti Smith). Tre quadri distinti, ma uniti dalla forza propulsiva di artisti che con la musica hanno contribuito alla configurazione dell’architettura umana contemporanea, lasciando traccia indelebile dei giorni d’oro vissuti.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere