CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Un Capodanno senza botti per il Perugia, vittoria al Venezia per 0-1

Calcio Perugia Sport Extra Città

Un Capodanno senza botti per il Perugia, vittoria al Venezia per 0-1

Redazione sportiva
Condividi

(foto Roberto Settonce)

PERUGIA-VENEZIA 0-1

PERUGIA (4-3-2-1): Vicario, Rosi, Nzita, Carraro (1′ st Capone), Sgarbi, Iemmello, Dragomir (15′ st Balic), Buonaiuto, Nicolussi Caviglia (31′ st Melchiorri), Falzerano, Falasco. A disp.: Fulignati, Albertoni, Rodin, Mazzocchi, Falcinelli, Konate. All. Oddo

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini, Casale, Caligara (28′ st Suciu), Montalto (28′ st Senesi), Modolo, Fiordilino, Maleh (37′ st Cremonesi), Bocalon, Capello, Ceccaroni, Lakicevic. A disp.: Bertinato, Pomini, Fiordaliso, Zuculini, Vacca, Gavioli, Zigoni, Di Mariano, Simeoni. All. Dionisi

ARBITRO: Antonio Di Martino della sezione di Teramo (Soricaro – Palermo)

RETI: 25′ pt Montalto

NOTE: 2.558 paganti per un totale di 7.968 spettatori. Ammoniti Nzita, Falasco, Caligara, Iemmello, Capello, Maleh, Montalto, Fiordilino. Espulso Rosi

 

PERUGIA  – Si conclude nel peggiore dei modi il 2019 solare del Perugia. I grifoni, sul campo del Curi, crollano ai piedi del Venezia. Una gara quella del pomeriggio del 29 dicembre che poteva essere giocata meglio, viste le ambizioni stagionali della squadra di Oddo e considerata l’ultima striscia positiva che ha contraddistinto i biancorossi. Così non è andata e il naufragio, seppur di misura (0-1 è stato il risultato finale), è arrivato al termine di 90’ non proprio eccezionali, anzi giocati sotto tono e con poche emozioni sul rettangolo verde. Decide tutto al 25’ del primo tempo la realizzazione dell’ex Ternana, Montalto, che si prende beffa del pubblico di casa mimando con le dita, nell’esultanza successiva al gol della vittoria, il risultato dell’ultimo derby dell’Umbria fin qui giocato, datato 22 aprile 2018 e vinto dalle Fere a Pian di Massiano ai danni del Grifo per 2-3 (con doppietta dell’autore del successo odierno dei lagunari). Come se non bastasse la sconfitta, il Perugia ha dovuto fare anche a meno di Rosi e Iemmello, mandati con il rosso anticipatamente sotto la doccia al 61’ e al 97′. Un passo falso, quello coi veneti, che respinge gli umbri all’ottavo posto in classifica. In alto i calici per dare il benvenuto al 2020 e per desiderare un po’ più di sicurezza e di tranquillità al Perugia.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo