domenica 2 Ottobre 2022 - 17:09
16.5 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Umbria Jazz edizione scintillante: venduti 27mila biglietti Per un incasso di 1 milione di euro

PERUGIA – Edizione dai numeri scintillanti dopo quelli bui della pandemia. “Doveva essere il ritorno alla formula e ai numeri consueti di Umbria Jazz e così è stato anche oltre ogni previsione”: è il primo bilancio dell’edizione 2022 del festival che si concluderà stasera, 17 luglio, con il sold out del concerto di Jeff Beck con Johnny Depp come special guest. Un’edizione “dai grandi numeri, meglio del 2017 e quasi come quella del 2018 è quindi tornata a livello pre-pandemia” , come ricordato domenica mattina durante la conferenza stampa di bilancio, con 27mila biglietti venduti per un incasso di 1 milione di euro. Una sottolineatura viene fatta per i concerti alla Sala Podiani della Galleria nazionale dell’Umbria che hanno venduto 1.500 biglietti con un programma quasi esclusivamente dedicato al jazz italiano.

Appuntamento a Terni e Orvieto

“Un successo dimostrato anche dal numerosissimo pubblico che ha invaso Perugia trasformandola nella città della musica che tutti conosciamo” afferma nella nota ufficiale Umbria jazz. Di assoluto rilievo anche i dati social con un flusso di pubblico nei canali festival di oltre 2 milioni di utenti nei dieci giorni di festival. La Fondazione Umbria Jazz dà ora appuntamento a Terni dal 15 al 18 settembre con Umbria jazz weekend a Orvieto per Umbria jazz winter dal 28 dicembre al 1 gennaio. E poi a Perugia per Umbria jazz 23, edizione del 50esimo anniversario, dal 7 al 16 luglio.

Risultato straordinario con grandi ricadute

“Un tripudio di musica e di gente, in questi dieci giorni abbiamo sentito parlare tutte le lingue del mondo, un segnale di straordinaria importanza per una regione come la nostra che è ripartita”: così la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha commentato l’edizione 2022 di Umbria Jazz, “un evento importante per Perugia e per l’Umbria con una ricaduta oltre che culturale anche economica”. Tesei, durante la conferenza stampa di bilancio, ha voluto ringraziare il cda della Fondazione Uj, lo staff e anche gli sponsor importanti che sono entrati perché, ha sottolineato, “i grandi eventi hanno bisogno di sostegni economici”. “Anche come Regione – ha poi aggiunto – è importante sapere che andiamo a finanziare un evento che oltre che per meriti culturali è fondamentale pure per la ricaduta positiva che ha sul territorio”. La presidente della Regione ha ringraziato anche gli imprenditori della città di Perugia, a partire da quelli dell’accoglienza, “che hanno saputo lasciare un buon ricordo ai turisti e che sono ripartiti dopo un periodo di difficoltà”. Una stagione turistica estiva, per Tesei, che l’Umbria comunque “sta vivendo da tempo” visto che, ha affermato, “la nostra regione è già gettonata da qualche mese ormai con un continuo crescendo”. “Un risultato straordinario – ha concluso Tesei – per una regione come la nostra senza il mare ma che promuove ‘il mare dell’Umbria’ come recita la nostra campagna di promozione turistica”.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]