CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Umbria Jazz 2018, per il gran finale ecco Melody Gardot e Gregory Porter

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

Umbria Jazz 2018, per il gran finale ecco Melody Gardot e Gregory Porter

Redazione cultura
Condividi

di S.B. 

PERUGIA – Appuntamento dedicato alla vocalità quello che chiude ufficialmente il programma dell’ Arena in questo UJ #45 che verrà certamente ricordato per i suoi numeri da record. Quarta partecipazione per Melody Gardot, la raffinata cantautrice del New Jersey, che ha “scoperto” la musica in seguito ad un incidente in bici. Come sempre il suo spettacolo è legato alla conturbante e suadente personalità capace di creare atmosfere accattivanti e patinate. Jazz, ritmi latini e ballate che risuonano di pop e un pizzico di blues, per 80 minuti di pura eleganza. Note malinconiche che passeggiano su melodie ricche di passione e sentimento; la musica della Gardot tocca il lato più suadente di chi l’ascolta. Bellissima la performance di “Our Love Is Easy”, in uno dei concerti più intensi di questo UJ 2018.

Appuntamento al prossimo anno Ancora un set all’insegna del romanticismo quello di Gregory Porter, il gigante buono potremmo chiamarlo, che immerso nella Umbria Jazz Orchestra omaggia il mai dimenticato Nat King Cole. Momento ancorato ai ricordi e agli arrangiamenti finemente lavorati. Umbria Jazz è finito, o meglio, vogliamo immaginare che abbia preso solo un momento di riposo anche perché già si pensa all’edizione del 2019…passando prima per Orvieto, quest’inverno, e Terni in primavera.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere