CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Umbertide, lunedì 14 novembre riaprono i battenti la scuola dell’infanzia e l’asilo nido. Trasloco terminato

Alta Umbria Extra Città

Umbertide, lunedì 14 novembre riaprono i battenti la scuola dell’infanzia e l’asilo nido. Trasloco terminato

Redazione
Condividi

'Benvenuti' al 'nuovo' asilo

UMBERTIDE – Lunedì 14 novembre riapriranno i battenti nelle nuove sedi della Chiesa di Cristo Risorto e della Chiesa di Santa Maria la scuola dell’infanzia e l’asilo nido di via Morandi. Dopo la chiusura in via precauzionale della struttura di via Morandi al fine di salvaguardare la sicurezza dei bambini che la frequentano e del personale educativo e scolastico, l’Amministrazione comunale si è subito attivata per individuare due nuove sedi in cui poter ospitare il servizio. Il trasferimento è stato effettuato in tempo record e in una sola settimana si è provveduto ad allestire i locali che ospiteranno il servizio, gli spazi a piano terra della Chiesa di Cristo Risorto per i circa 185 studenti della scuola del’infanzia e il salone della Chiesa di Santa Maria per i 50 iscritti all’asilo nido. Le nuove sedi apriranno ufficialmente i battenti lunedì 14 novembre, tornando quindi ad offrire un servizio indispensabile per tante famiglie umbertidesi che garantisce i necessari standard di sicurezza per i bambini.

Il sindaco Locchi  ”A tempo di record lunedì prossimo riaprono la scuola materna e il nido: è una grande soddisfazione perchè appena una settimana fa stavamo decidendo il da farsi, passando domenica scorsa a girare per le scuole e adesso dopo una sola settimana si riparte. Grazie, grazie veramente ai Parroci Don Luca, Don Gerardo e Padre Francesco, a Sua Eccellenza il Vescovo che ha approvato immediatamente il trasferimento delle scuole. Una concreta dimostrazione di solidarietà delle nostre Parrocchie. Ma un grazie altrettanto grande lo voglio rivolgere a tutto il personale della materna che in questa settimana non si è risparmiato, alla dirigente Angela Monaldi per l’ altissima comprensione e disponibilità, a tutto il nostro personale del nido. Un grazie di cuore va anche al nostro ufficio scuola e lavori pubblici che con grande capacità e professionalità hanno gestito tutte le attività connesse al trasferimento. Un grazie anche al nostro Segretario Comunale che ha sostenuto l’operazione fin dalle prime battute. Grazie anche all’ assessore all’ istruzione Cinzia Montanucci e a tutti i colleghi di giunta che in modo compatto hanno condiviso prima le preoccupazioni mie e di Cinzia e poi la decisione, non facile, di chiudere la Morandi. Parlando con alcuni genitori questa mattina e con il personale della materna e del nido ho avuto la conferma che abbiamo fatto la scelta giusta: la tranquillità, la sicurezza dei nostri figli, del personale e di tutte le famiglie “ non ha prezzo”, anche se questo ha comportato un pò di disagio che grazie all’intervento di Lucignolo (ASAD), che ringrazio, abbiamo cercato di attenuare. La prossima settimana affronteremo anche le problematiche di altre scuole sempre con lo stesso spirito che caratterizza questa Amministrazione: assumere decisioni collegiali nell’interesse della collettività, agire rapidamente per raggiungere l’obiettivo.
In questa ottica tutte le polemiche sollevate da certi partiti dell’opposizione, che non hanno mai fatto, nè proposto niente di concreto per la nostra città, ma sono solo capaci di sollevare polemiche sterili ed inutili (vedi ad esempio le unioni civili o la serra per disabili la cui realizzazione, come è stato ripetuto 100 volte è inserita nel piano dei lavori e quindi verrà fatta), o cercare di cavalcare progetti dell’ Amministrazione, dico semplicemente che mi scivolano addosso nell’ attesa che finalmente propongano qualcosa di concreto, di valido per la nostra collettività.

[LEGGI ANCHE Umbertide, chiusura asilo di via Morandi: ”Che fine farà la struttura?” Dibattito politico aperto]

I ringraziamenti L’Amministrazione comunale ringrazia il personale scolastico ed educativo, gli operai della Cooperativa Poliedro, i parroci di Santa Maria e Cristo Risorto, i genitori e tutti coloro che hanno reso possibile garantire la rapida riapertura della scuola dell’infanzia e del’asilo nido.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere