CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Umbertide, le ex assessore Montanucci e Violini: “Vogliamo rispetto”

Alta Umbria Extra

Umbertide, le ex assessore Montanucci e Violini: “Vogliamo rispetto”

Redazione
Condividi

Una seduta del consiglio comunale di Umbertide

UMBERTIDE – La polemica, dopo la caduta della Giunta Locchi, non si placa. Ora escono allo scoperto anche consiglieri e assessori del Pd. Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa delle due ex assessore Cinzia Montanucci e Raffaela Violini.

La nota “Abbiamo letto comunicati, ascoltato interviste, su una vicenda che, vorremmo ricordare, prima di tutto ha colpito noi due ed il Partito democratico. Siamo state cacciate dalla giunta esclusivamente per motivi politici, come il sindaco ha più volte sottolineato. Siamo state cacciate dalla giunta senza alcun confronto neanche con il nostro gruppo consiliare. E’ gravissimo che motivazioni politiche mettano in crisi le istituzioni ecco, il sindaco ha messo in crisi le istituzioni cacciando due assessori per una ritorsione politica rifiutando qualunque dialogo con il Pd a tutti i livelli. Anzi, in un colloquio con una di noi due ha auspicato ‘maggioranze impensabili’ alle quali ha evidentemente lavorato con scarso successo. Abbiamo cercato di portare avanti il nostro lavoro con serietà e impegno dando sempre un fattivo contributo. In questi anni ci sono stati invece colleghi di giunta che scarsamente erano presenti alla giunta stessa, che quasi mai interagivano con gli uffici e le realtà territoriali, che quasi mai si presentavano in comune. Colleghi di giunta che, a seguito della revoca delle deleghe, non hanno ritenuto opportuno inviarci neanche un messaggio di solidarietà. Da questa esperienza abbiamo capito che non contava nulla il lavoro, la correttezza, l’impegno e l’onestà intellettuale. Siamo rammaricate ma tranquille. Il modo in cui questa vicenda è stata condotta dall’ormaiex sindaco (insieme ai suoi collaboratori) è stata deleteria in primo luogo per la città di Umbertide di questo ne siamo estremamente dispiaciute. Oggi è il momento di guardare oltre e pensare al futuro per il bene della città.” 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere