CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Umbertide: inaugurata la biblioteca diffusa dell’istituto “Leonardo Da Vinci”

Cultura e Spettacolo

Umbertide: inaugurata la biblioteca diffusa dell’istituto “Leonardo Da Vinci”

Redazione
Condividi

E’ stata scelta la giornata di sabato 23 aprile, proclamata nel 1996 dall’Unesco come giornata mondiale del libro, per presentare il progetto “La Scuola Biblioteca: liberi di leggere” del Campus “Leonardo da Vinci”. Un progetto innovativo, sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, che ha preso il via all’inizio del 2014 e ha permesso di riqualificare, con i coloratissimi Bibliopoint, alcuni spazi della scuola e promuovere la libera lettura dei giovani studenti.

IMG_20160423_095506

L’iniziativa parte da un’idea nuova e coraggiosa della dirigenza che, superando tutti gli ostacoli formali e burocratici del vecchio “prestito libri”, ribalta il concetto di biblioteca a scuola, facendo diventare l’intera scuola una biblioteca: i libri sono ora ovunque, organizzati in Bibliopoint: nei corridoi, in angoli liberi dei vari piani, nelle aule speciali e dipartimentali, nei laboratori, in Aula Magna, nel bellissimo spazio di libera lettura e discussione (Biblioforum: spazio Debate). Questo spazio- la vecchia biblioteca – è stato completamente rinnovato in stile ed architettura, dotato di tecnologie digitali avanzate e flessibili e resta intitolato al carissimo alunno Elio Delli Ponti. Gli alunni, ma anche i docenti, il personale ATA, i genitori, gli ospiti, sono liberi di prendere i libri che desiderano, leggerli in libertà e anche fuori dalla scuola- in giardino- scambiarli con altri studenti e riportarli nei Bibliopoint che saranno alimentati con continuità da nuovi libri donati da genitori, docenti, studenti, personale ATA e tutti coloro che ruotano intorno alle diverse iniziative culturali legate al Progetto “Liberi di leggere” che ha già visto numerose iniziative dedicate alla promozione della lettura.

IMG_20160423_103431

L’iniziativa è stata presentata sabato 23 aprile dalla dirigente scolastica dell’istituto Franca Burzigotti, dal sindaco Marco Locchi, dal consigliere regionale Carla Casciari e dall’on. Giampiero Giulietti. “I libri non devono restare chiusi in una stanza o abbandonati sugli scaffali, ma devono essere messi in libertà. – ha affermato la professoressa Burzigotti – Grazie all’attenzione della nostra scuola ai progetti di promozione della lettura siamo riusciti ad incrementare notevolmente il numero di studenti che leggono libri e ciò è per noi motivo di grande soddisfazione”.

Il progetto, che nella sua interezza è costato circa 60.000 euro, è stato coordinato dalla professoressa Barbara Moretti che ha coinvolto via via sempre più persone nella sua realizzazione, la prof.ssa Clarissa Sirci animatrice dell’originale architettura tecnico-artistica degli spazi e il prof. Elpidio Bucci che ha assicurato l’attuale funzionale allestimento dei nuovi spazi. Nel corso della mattinata sono stati inoltre letti brani dai racconti premiati al Concorso Letterario a.s. 2015/16 promosso, ormai da anni, dall’Istituto.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere