CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Umbertide, Gesenu e amministrazione presentano i nuovi servizi per la pulizia della città

Alta Umbria Extra

Umbertide, Gesenu e amministrazione presentano i nuovi servizi per la pulizia della città

Redazione
Condividi

Immagine della conferenza stampa

UMBERTIDE – Si è tenuta venerdì 17 febbraio la conferenza stampa di presentazione dei nuovi servizi di raccolta differenziata dei rifiuti nel comune di Umbertide alla presenza del Sindaco Marco Locchi e del direttore servizi igiene urbana Gesenu SpA Massimo Pera. I cambiamenti apportati al servizio, in vigore a partire dal 6 marzo p.v. , saranno finalizzati al miglioramento del decoro urbano e alla qualità dei materiali raccolti da avviare a recupero.
Tra le principali novità che verranno introdotte c’è la raccolta dei prodotti sanitari assorbenti (pannolini, pannoloni, assorbenti e traverse): al fine di migliorare la qualità della raccolta dalla frazione organica e l’efficienza degli impianti di recupero, tali materiali non potranno essere più conferiti nel contenitore dei rifiuti organici umidi. Per le famiglie che si dovessero trovare in difficoltà, dovendo smaltire un grande numero di pannolini e/o pannoloni, verrà attivato un servizio di raccolta domiciliare aggiuntivo con sacchi, dedicato esclusivamente a queste tipologie di rifiuto. Il comune e l’ente gestore forniranno agli utenti che ne faranno richiesta, tramite la sottoscrizione di un apposito modulo, un kit gratuito di sacchi per la raccolta di tutto il materiale assorbente igienico, che verrà raccolto dagli operatori Gesenu con cadenza settimanale, nella giornata di martedì. Per maggiori informazioni sull’attivazione del servizio, gli utenti potranno contattare l’ufficio clienti GEST o rivolgersi all’ufficio ambiente del comune di Umbertide. Altre novità riguardano il potenziamento del servizio di spazzamento per la zona del cento storico e la zona di piazza Michelangelo del capoluogo ed il ricollocamento di alcuni cestini gettacarte. Inoltre, per migliorare il decoro delle vie centrali del capoluogo, sarà avviata una sperimentazione che prevede il divieto di sosta delle auto in due strade principali una volta al mese, così da consentire un’attività di pulizia di fondo delle strade stesse: tale attività verrà adeguatamente segnalata con apposita cartellonistica stradale, fissa e mobile, così da informare preventivamente i cittadini.

Il sindaco Locchi  Al riguardo il sindaco Marco Locchi ha voluto sottolineare come tutti questi interventi mirino ad avere una percentuale ancora maggiore di raccolta differenziata ed a rendere ancora più puliti e vivibili il capoluogo e le frazioni in un comune che è già all’avanguardia al riguardo (Al primo posto in Umbria per la raccolta differenziata tra i comuni con più di 10mila abitanti). Ritiene pertanto importante che venga ottimizzato il servizio di spazzamento in alcune zone della nostra città, di aumentarne la frequenza ma soprattutto di intervenire nelle vie principali di Umbertide e di Pierantonio con un nuovo sistema che consenta una pulizia molto più profonda. Per questo, una volta al mese, ai cittadini sarà chiesto il sacrificio di liberare dalle macchine uno dei lati della strada interessata, secondo un calendario che verrà pubblicato di volta in volta. Oggi lo spazzamento avviene sempre con le macchine parcheggiate e quindi è parziale. Oltre a questo un’attenzione maggiore verrà riservata alla pulizia del centro storico e della zona di piazza Michelangelo, tra il palazzetto dello sport e il supermercato Coop, zona molto frequentata. Tutti questi interventi, grazie anche ad una maggiore attività della Gesenu che il sindaco intende per questo ringraziare, vanno nella direzione del miglioramento complessivo della pulizia in città e nelle frazioni.
A tutto questo, tuttavia, secondo il sindaco, si deve aggiungere una maggiore responsabilità da parte di tutti per mantenere sempre alta l’attenzione nei confronti della pulizia nel territorio. Bisogna che tutti i cittadini evitino di abbandonare per terra cartacce e mozziconi di sigaretta ed i possessori di cani si facciano carico della pulizia immediata dei bisogni dei loro amici a quattro zampe. Troppo spesso, purtroppo, si incontrano sulle strade e sui marciapiedi della città i bisogni che non vengono raccolti e questo contribuisce a dare della nostra città un’immagine sbagliata, soprattutto nei confronti dei turisti. Ai nostri vigili urbani il compito di controllare che vengano rispettate le norme di igiene pubblica e di applicare le sanzioni previste nel regolamento di polizia urbana. Con la collaborazione di tutti avremo una città ancora più pulita.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere