CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Troppo Vicenza per il Gubbio: al ‘Menti’ rossoblù sconfitti 3-0

Calcio Alta Umbria Sport

Troppo Vicenza per il Gubbio: al ‘Menti’ rossoblù sconfitti 3-0

Redazione sportiva
Condividi

VICENZA(4-3-3): Valentini; Bianchi, Malomo, Crescenzi, Beruatto (35’st Giraudo); Bangu (35’st Lanini); Romizi (32’st Salifu); Alimi; De Giorgio, Ferrari (21’st Comi), Giacomelli (21’st Di Molfetta). A disp. Fortunato, Costa, Milesi, Magri, Turi, Sbrissa, Paiolo. All. Colombo
GUBBIO (4-4-2): Volpe; Kalombo, Piccinni, Paramatti, Pedrelli; Malaccari, Giacomarro (36’st Bergamini), Ricci (17’st Conti), Cazzola (45’ pt Ciccone); Marchi, Casiraghi (10’st De Silvestro). A disp. Costa, Fumanti, Lo Porto. All. Cornacchini
ARBITRO: Nattila di Molfetta (assistenti: Segat- Miniutti)
MARCATORI: 37′ pt e 45+1’pt rig De Giorgio, 32’st Alimi
NOTE: pomeriggio soleggiato e caldo. Espulso al 45’+1 pt Pedrelli per aver interrotto una chiara occasione da gol.  Ammoniti Romizi, Salifu (V), Giacomarro (G).  Angoli: 3-7. Recupero: 1′ pt, 3′ st.

VICENZA- Niente da fare per il Gubbio di Cornacchini che stecca all’esordio sul campo del Vicenza fresco di retrocessione dalla B. Troppo forti i Berici per la formazione rossoblù, che comunque regge per mezzora alle giocate biancorosse. Poi l’ex Perugia Pietro De Giorgio sale in cattedra e in 9 minuti decide la partita: prrima infila in diagonale Volpe su lancio di Bangu, sorprendendo Pedrelli che si fa scavalcare dal lancio. Poi, sempre con la difesa in affanno, segna su rigore (fallo di Pedrelli, che viene espulso, su Ferrari che rincorreva un colpo di testa da centrocampo di Crescenzi). Anche prima delle due reti, nonostante una strenua difesa eugubina, erano stati Romizi  e compagni a fare la partita, con due buone occasioni: la giocata Bangu-De Giorgio al minuto 9, con palla a lato e la bella manovra al minuto 29 sugli sviluppo di un calcio di punizione, con Giacomelli prova a concludere dal limite ma il pallone viene ribattuto.

La ripresa è un tirassegno berico con cinque occasioni nitide in apertura: due con De Giorgio, due con Giacomelli, col portiere Volpe che si esalta e una su colpo di testa di Ferrari, ancora con parata di Volpe. Poi la rete dell’ex Pro Vercelli Comi al 32′ che chiude il conto: colpo di testa su calcio d’angolo e partita finita.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere