CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Trestina-Sansepolcro, 0-0 nell’attesissimo derby altotiberino

Calcio Alta Umbria Sport

Trestina-Sansepolcro, 0-0 nell’attesissimo derby altotiberino

Redazione sportiva
Condividi

Il derby altotiberino Trestina- Sansepolcro

SPORTING CLUB TRESTINA: (4-3-3) Vadi 6; Della Spoletina 5,5, Nonni 6,5, Burini 6,5, Marinelli 6; Cecchetti 6, Morvidoni 7, Ceccagnoli 6; Salis 5,5 (20’ st Cignarini sv), Ridolfi 6, Liurni 6,5 (38’ st Qoku sv). A disp.: Spano, Rizzo, Ascione, Santinelli, Palazzoli, Merlini, Martinozzi All.: Zampagna 6
VIVI ALTOTEVERE SANSEPOLCRO: (4-4-2) David 6,5; Piccinelli 6, Beers 5,5, Tersini 6, Giorni 6,5, Massai 6, Giovacchini 6,5 (8’ st Innocenti 6), Mattia 6, Gorini 6, Bortolussi 6,5, Braccalenti 7 (16’ st Mortaro sv). A disp.: Kikrri, Silvestri, Cangi, Andreani, Calderini, Velocci, Mencagli. All.: Schenardi  6
ARBITRO: Frasca di Ragusa 6 (Picariello – Lippiello)
NOTE: 1000 spettatori sugli spalti del “Bernicchi”. Osservato un minuto di silenzio in ricordo di Enzo Veri, custode dello stadio “Buitoni” di Sansepolcro. Al 34’ st espulso Ridolfi per somma di ammonizioni

CITTA’ DI CASTELLO – Si è concluso con uno 0-0 caratterizzato da occasioni contate e molta tensione l’attesissimo derby altotiberino Trestina-Vivi Altotevere Sansepolcro. Grande cornice di pubblico allo stadio “Corradio Bernicchi” di Città di Castello con 1000 spettatori per la partita disputata in notturna. A un primo tempo teso e combattuto ha fatto da contraltare un secondo tempo più scialbo, nel corso del quale i biturgensi non hanno saputo sfruttare la superiorità numerica dal 34′ quando l’attaccante Ridolfi è stato espulso per doppia ammonizione (prima per un fallo e poi per simulazione).

Nel Sansepolcro il tecnico Marco Schenardi ha inserito dal primo minuto il neoarrivato portiere David, mentre il Trestina di Riccardo Zampagna ha potuto contare sul rientro di Marinelli in difesa e di Ridolfi in attacco, schierando Cecchetti al posto dello squalificato Vinagli.

Le occasioni più importanti nel primo tempo sulla testa di Bortolussi (Sansepolcro) con il portiere Vadi che compie il miracolo e sui piedi di Morvidoni (Trestina) che su punizione sfiora il palo. Il Trestina reclama inoltre al 30′ pt per un fallo in area su Ceccagnoli, ma per il direttore di gara Frasca di Ragusa è tutto regolare. Le due formazioni restano così appaiate a metà classifica a quota 9 punti superando il Città di Castello a quota 8.

Classifica: Rieti, Albalonga e Ostia Mare 17;L’Aquila 15; Nuorese e Monterosi 14; Arzachena e  Flaminia 13; Avezzano 11; San Teodoro, Latte Dolce, Trestina e Vivi Altotevere Sansepolcro 9; Città di Castello e Muravera 8;  Lanusei 6; Torres e Città di Foligno 3

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere