CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Treofan, il Mise: “Ora documento per salvare la fabbrica di Terni”

Economia ed Imprese Terni

Treofan, il Mise: “Ora documento per salvare la fabbrica di Terni”

Redazione economia
Condividi
Lo stabilimento della Treofan
Lo stabilimento della Treofan

TERNI – Riunione tesa in videoconferenza con il Mise per la vicena Treofan. Diverse ore di incontro, per cercare di capire quali soluzioni mettere in campo per salvare l’azienda da una possibile chiusura dopo che Jindal sta lentamente svuotando lo stabilimento delle funzioni più importanti. Presenti i sindacati, le Rsu,  il sindaco Leonardo Latini e i rappresentanti della Regione  insieme al vice capo di gabinetto del dicastero, Giorgio Sorial, una rappresentanza della sottosegretaria Alessandra Todde e i parlamentari umbri Nevi (Forza Italia) e Lucidi (Lega).

Risposte certe I sindacati hanno chiesto di nuovo risposte certe, mentre il Ministero ha disposto che sindacati nazionali stilino un documento con i punti ritenuti fondamentali per garantire il mantenimento della fabbrica, documento che verrà poi inviato al ministero che lo manderà a sua volta all’azienda per la firma, in tempi brevissimi. Sulla questione della vendita, ipotizzata dall’ad Kaufmann, è stata nuovamente indicata come possibile soluzione, anche se tutto dipenderà dalla sigla o meno del documento. Nel frattempo continua lo sciopero con blocco delle portinerie.

Picchetto Fuori dall’ingresso del polo chimico, uno striscione ribadisce che per l’azienda non c’è futuro lontano da Terni e le Rsu hanno indetto nuovo pacchetto di 24 ore, con assemblea permanente. Pur mantenendo la marcia degli impianti, la mobilitazione è prevista per le ultime 4 ore nel primo turno e le prime 4 nel secondo turno, mentre per quadri e impiegati la fascia oraria è compresa tra le 8 e le 17.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere