sabato 4 Febbraio 2023 - 10:49
-1.2 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Trasferta a Cosenza per il Perugia, mister Castori: “Siamo sulla strada giusta, dobbiamo continuare a fare punti”

Reduci dalla vittoria con il Genoa i grifoni tentano il colpaccio in esterna senza Olivieri. L'allenatore biancorosso: "Abbiamo lavorato molto dal punto di vista fisico, siamo migliorati in autostima e fiducia"

PERUGIA – C’è il Cosenza sulla strada del Grifo. La formazione di mister Fabrizio Castori scende in Calabria per proseguire il buon momento che sta vivendo, forte anche della vittoria di settimana scorsa col Genoa. Fischio di inizio domani (domenica 4 dicembre) alle ore 15.

Strada giusta “La strada che abbiamo intrapreso è quella giusta – ha detto il mister biancorosso prima della partenza – ora dobbiamo perseverare e fare punti. Il Cosenza viene da un buon momento con 4 punti ottenuti nelle ultime due partite. Con Viali la squadra ha più equilibrio. Conosciamo le difficoltà della partita, ma noi dobbiamo pensare a fare punti contro tutti, senza guardare troppo chi abbiamo di fronte. Ogni partita è diversa in Serie B”.

La squadraStiamo bene fisicamente – ha affermato Castori – in settimana abbiamo lavorato forte in vista dei tre impegni consecutivi. Sono cresciute anche autostima e fiducia, la strada è quella giusta ma possiamo crescere ancora”.

Formazione “Ho già fatto le mie scelte ma non le svelo – ha proseguito il mister – Posso solo dire che la squadra sta bene. Iannoni è un giovane su cui vale la pena investire. Ho spinto tanto per averlo perché è un ragazzo di sicuro avvenire. Non ci sarà Olivieri, non è pronto e non lo schiereremo. Escludo di poter usare Matos prima di gennaio. Per me è un giocatore importante, l’ho già allenato e Carpi e lui sarà il nostro acquisto del mercato di gennaio”.

Confronti “A Cesena, Trapani ed Ascoli ero nella stessa situazione in classifica – ha concluso – Poi ci siamo salvati senza playout. Questo non vuol dire che accadrà di nuovo, ma l’esperienza sicuramente serve.  Non dobbiamo pensare all’ultimo posto perché porta solo negatività. Per salvarci dobbiamo essere positivi. Da queste situazioni non si esce in due partite, ci vogliono tempo e pazienza”.

 

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]