CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Tragedia sull’Argentario, suicida il comandante delle Fiamme Gialle di Terni Massimiliano Giua. Trovati dei biglietti

EVIDENZA Cronaca e Attualità Terni Extra

Tragedia sull’Argentario, suicida il comandante delle Fiamme Gialle di Terni Massimiliano Giua. Trovati dei biglietti

Redazione
Condividi

TERNI – Le sue telefonate, in prima persona, per ricordare le conferenze stampa erano ormai diventate una piacevole abitudine. Persona socievole, cordiale. Da oggi Massimiliano Giua, comandante della Guardia di Finanza della provincia di Terni non c’è più. Si sarebbe sparato con la pistola di ordinanza, questa mattina, mentre si trovava sul Monte Argentario. Sono stati due escursionisti.

Biglietti Sul suo corpo del militare sarebbero stati trovati tre biglietti. Uno scritto per spiegare l’indicibile ai familiari, un altro indirizzato agli ufficiali che sostengono i familiari dei finanzieri morti e un altro agli investigatori.

A Terni A Terni da poco più di un anno, solo pochi giorni fa aveva presenziato alle celebrazioni per il Patrono delle  Fiamme Gialle San Matteo. Due lauree (giurisprudenza e scienze ella sicurezza economico finanziaria), era giornalista pubblicista. Avrebbe lasciato delle lettere alla famiglia. l Corpo della Guardia di Finanza, al comando regionale e a quello provinciale, oltrechè ai famigliari, vanno le condoglianze della nostra redazione.

Il cordoglio del Comune. “A nome mio e della giunta esprimo le più sincere condoglianze alla famiglia e agli amici del Colonnello Massimiliano Giua, Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Terni”. Lo scrive in una nota diffusa oggi pomeriggio, il sindaco di Terni Leonardo Latini.
“Ero accanto a lui poco tempo fa in occasione della festa di San Matteo a Terni protettore dei Finanzieri. Persona cordiale, affabile, mite e disponibile, un servitore dello Stato di indubbia onestá e senso del dovere. La sua tragedia ci ha scosso profondamente”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere