martedì 9 Agosto 2022 - 09:34
22.4 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Tragedia in Giordania, anestesista di 31 anni di Foligno muore a causa di un incidente stradale

La donna stava trascorrendo un periodo di vacanza nel paese arabo con delle amiche, ricoverate all’ospedale di Amman

FOLIGNO – Una giovane donna di Foligno, di 31 anni di professione anestesista, è morta e due sue compagne di viaggio, perugine, sono rimaste gravemente ferite in seguito a un incidente stradale avvenuto mentre erano in viaggio in Giordania, ad Amman. La notizia è stata riportata nella notte dall’edizione online de Il Messaggero. Tutte e tre le giovane coinvolte sono tirocinanti anestesiste. Le due ferite sarebbero al momento ricoverate in Terapia intensiva all’ospedale di Amman. Sulle cause e le modalità dell’incidente, che sarebbe avvenuto nel pomeriggio di ieri, sono in corso accertamenti. Le tre dottoresse, partite nei giorni scorsi, avrebbero dovuto far rientro in Umbria domenica. La 31enne, specializzanda del primo anno, lavorava all’ospedale San Matteo degli infermi di Spoleto, dove da gennaio aveva iniziato a prestare servizio. La notizia ha creato sgomento e dolore nei colleghi e in chi la conosceva.

Il cordoglio della Usl 2

“Ho appreso con grande dolore la tragica notizia della scomparsa della nostra giovane professionista Lucia Menghini. Una giovane vita spezzata che lascia sgomenti e senza parole. Vorrei unirmi al dolore dei colleghi della struttura complessa di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Spoleto, dove la giovane dottoressa prestava servizio, ed esprimere profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia e a quanti l’hanno conosciuta e apprezzata per le sue doti umane e professionali”, ha dichiarato il direttore generale della Usl Umbria 2, Massimo De Fino, e la direzione strategica aziendale dopo la tragedia accaduta in Giordania. “Una ragazza solare, sempre disponibile – dice la dottoressa Marina Vissani, responsabile della struttura di Anestesia – con una grande passione per il lavoro, senso di appartenenza, dedizione, professionalità. La dottoressa Menghini – continua – si è subito distinta per la sua preparazione, sobrietà e dedizione ai pazienti. Aveva grande desiderio di apprendere le tecniche anestesiologiche e si era subito integrata con il personale di sala operatoria. Ricordiamo con affetto il suo dolce sorriso, i suoi modi gentili e garbati e i grandi occhi azzurri”.

Il sindaco Zuccarini

“Rivolgo ai familiari, ai parenti e agli amici tutti – scrive in una nota il sindaco di Foligno Stefano Zuccarini – le più sentite condoglianze, a nome mio, dell’Amministrazione comunale e dell’intera città di Foligno. Mi unisco al dolore dei colleghi della struttura complessa di anestesia e rianimazione dell’ospedale di Spoleto, dove la giovane dottoressa prestava servizio con una umanità e una professionalità da tutti apprezzate e riconosciute”.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]