CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Tragedia a Bastia Umbra, giovane di 24 anni muore dopo una rissa: trovati gli aggressori

EVIDENZA Foligno Spoleto

Tragedia a Bastia Umbra, giovane di 24 anni muore dopo una rissa: trovati gli aggressori

Redazione
Condividi
Un posto di blocco dei carabinieri
Un posto di blocco dei carabinieri

BASTIA UMBRA – Una vera e propria tragedia che si è consumata nella notte tra venerdì e sabato a Bastia Umbra, dove un ragazzo di di 24 anni Filippo Limini, residente a Spoleto, è morto al termine di una rissa. Secondo le prime ricostruzioni effettuate di carabinieri il fatto è avvenuto intorno alle 4 fuori da un noto locale dove aveva passato la serata. Due gruppi di giovani si sarebbero fronteggiati e il 24enne sarebbe poi stato investito da un’auto dove a bordo ci sarebbe stato l’altro gruppo di giovani. Sul caso sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Assisi, comandata dal tenente colonnello Marco Vetrulli. L’accusa è rissa aggravata e omicidio preterintenzionale. Il militari hanno sentito colui che guidata l’auto, ha 19 anni. Da quello che trapela dalle indagini, colui che avrebbe sferrato il pugno non è la stessa persona che guidava l’auto.

Sarà l’autopsia a stabilire le cause dalla morte del ragazzo. Sgomento e dolore del sindaco di Bastia Umbra Paola Lungarotti: “Siamo vicini alla famiglia del giovane, vittima dello sconvolgente episodio accaduto questa notte a Bastia Umbra. Il dolore non lascia spazi a commenti o giudizi. Ora è solo dolore”.

L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore di Perugia, Paolo Abbritti.I carabinieri della Compagnia di Assisi hanno rintracciato i tre ragazzi nella loro abitazione, mentre stavano tranquillamente dormendo. Stavano dLa salma del ragazzo, intanto, è stata trasportata in mattinata all’Istituto di medicina legale di Perugia, dove nei prossimi giorni verrà eseguita l’autopsia.

Il vescovo. Così il vescovo di Spoleto e presidente della Ceu Monsignor Renato Boccardo: “Esempio ulteriore di questo progressivo e tragico imbarbarimento sociale – ha detto al termine del solenne pontificale per le celebrazioni dell’Assunta – è l’omicidio di un giovane di Spoleto, avvenuto questa notte davanti ad una discoteca di Bastia Umbra. Di fronte a tali gesti disumani si rimane senza parole, ma non si può rimanere indifferenti ed inerti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere