CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Alla Trafomec grido d’allarme: “La Regione si è dimenticata di noi”

Economia ed Imprese Perugia

Alla Trafomec grido d’allarme: “La Regione si è dimenticata di noi”

Redazione economia
Condividi

PERUGIA- “La presidente Tesei è venuta in Valnestore, ma la Regione Umbria sembra essersi dimenticata di noi”. Questa l’affermazione che nasce dopo la giornata di mercoledì scorso. L’attenzione però va posta nella risposta ad una domanda che presto, ci si auspica, possa arrivare proprio dalla presidente: “La presidente Tesei è venuta in Valnestore, ha visitato un’azienda importante come la Vetreria, ma la nostra richiesta d’incontro, rivolta per la prima volta mesi fa all’assessore Michele Fioroni e più volte ribadita, è sempre rimasta senza risposta; la domanda nasce quindi spontanea: si sono forse dimenticati di noi?”.

Giusto A parlare sono le lavoratrici e i lavoratori della Trafomec, l’importante azienda di Tavernelle, da anni in bilico, ma al cui destino sono legate 90 famiglie che chiedono semplicemente rispetto e un po’ di serenità. “Riteniamo che sarebbe stato giusto che la Presidente della Regione fosse almeno intervenuta per l’occasione anche qui, giustificando questo silenzio assordante da parte dell’Assessorato competente, in una realtà storica e importante per il territorio”.

Prospettive Affermano dalla Rsu dell’azienda metalmeccanica, insieme alla Fiom- Cgil e la Fim-Cisl : “Anche perché da molto tempo che come rappresentanze dei lavoratori chiediamo questo intervento forte dell’ente Regione nei confronti della proprietà cinese, per fare chiarezza una volta per tutte sulle prospettive e sulla reale volontà di puntare sulla nostra azienda. Intervento che, purtroppo, ancora non è arrivato. Rimaniamo in attesa di sviluppi, confidiamo pertanto in una risposta della Presidente, nella speranza che, al prossimo passaggio in Valnestore, si ricordi anche di noi, ma soprattutto – concludono – ci dia un segnale di attenzione, prendendo in esame la nostra vertenza e difendendo questo pezzo di sistema produttivo e di occupazione del quale il nostro territorio non può fare a meno”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere