CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Torna TernInPresepe: edizione speciale con tanti eventi nonostante le limitazioni

Terni Extra

Torna TernInPresepe: edizione speciale con tanti eventi nonostante le limitazioni

Redazione cultura
Condividi

TERNI – Anche e soprattutto quest’anno torna “TernInPresepe”, l’evento all’insegna della riscoperta del Presepe tradizionale e dei valori universali che ruotano intorno alla mangiatoia. L’iniziativa, giunta alla sua sesta edizione è promossa dall’Associazione di Promozione Sociale Tempus Vitae con il contributo della Fondazione Carit e il patrocinio della Regione Umbria, del Comune di Terni, della Diocesi di Terni-Narni-Amelia e del Museo Diocesano e Capitolare di Terni in collaborazione con Confartigianato Terni e farmaciAterni.

L’edizione 2020, sarà un’edizione particolare e speciale, non avremo purtroppo eventi musicali o performance dal vivo, non potremo ospitarvi nelle nostre mostre nella bella cornice della città di Terni, ma potrete comunque ammirare le nostre opere presepiali nelle sedi delle principali Istituzioni, in alcune chiese (Presepincittà) nonché, come ormai da tradizione, in numerose vetrine del centro città (Presepinvetrina).

Due particolari “vetrine” saranno quella della Tempus Vitae Gallery e quella della storica sede del Cenacolo San Marco che ospiteranno inediti allestimenti. Vi aspetteremo inoltre alla nostra mostra virtuale che sarà online nel sito ufficiale della manifestazione www.terninpresepe.it con tanti video dei nostri nuovi presepi. Vi potrete
immergere in essi rivivendo il calore e i particolari delle scene rappresentate. Non mancheranno nel corso della manifestazione tante altre sorprese online.

Previsti anche  laboratori, demo e dimostrazioni di arte presepiale per adulti e bambini in cui si potrà apprezzare la manualità dei nostri maestri presepisti  oltre al concorso fotografico “PresepiAMO”.
Tutte le informazioni su date, orari e modalità di partecipazione ai laboratori e al concorso sarà possibile trovarle online nel sito www.terninpresepe.it. Nel sito sarà possibile vedere anche la piantina con l’indicazione delle esposizioni

Prossimo