CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Torgiano, la filarmonica ‘Ciro Scarponi’ ha chiuso l’anno con banda e coro

Cultura e Spettacolo Varie Extra

Torgiano, la filarmonica ‘Ciro Scarponi’ ha chiuso l’anno con banda e coro

Redazione cultura
Condividi

La filarmonica in concerto

di Stefano Ragni

TORGIANO – E’ stato veramente un bel concerto  quello con cui la Filarmonica che si intitola alla memoria di Ciro Scarponi ha chiuso il suo laborioso anno di attività. Il positivo commento è stato espresso dal sindaco Marcello Nasini che, nel ribadire la volontà di legare il suo mandato alla rinascita della banda torgianese, ha anche annunciato la imminente dedica della piazza di palazzo Malizia alla memoria del clarinettista che ha portato il nome di Torgiano nel mondo. Fiero della sua origine e dei primi passi di musicista propiziati proprio dalla banda cittadina, allora fiorente e ben numerosa, Scarponi  teneva molto alla sua formazione di artista “ di paese”, la fase preparatoria dei suoi studi in Conservatorio e il primo passo di una luminosissima carriera internazionale. Nasini, nel bilancio positivo della Filarmonica ha messo in conto anche  l’operatività del nuovo presidente Attilio Gambacorta, molto attento sia alla collaborazione con tutte le presenza culturali territoriali, sia al mondo della scuola, significativamente rappresentato nella sala di Sant’ Antonio dal dirigente scolastico Silvia Mazzoni.  Al pieno successo della serata è legata anche la presenza del direttore della Filarmonica, Giovanni Cecchetti, che, superando  generosamente i postumi di una insidiosa malattia,  ha voluto comunque essere sul podio per quello che è il più importante evento della banda. Musiche per banda, da Puccini a Verdi, da Joplin a Lucio Dalla di “Caruso”, con i prevedibili, godibilissimi canti natalizi, da White Christimas a Jingle Bells. Una piacevole novità di recente produzione, è stata l’esecuzione di un brano di Roberto Chioccoloni “La piazza”, una musica ben strumentata e di grande vivacità. All’interno dell’esibizione dalla banda  due giovani pianisti torgianesi,  Francesca Macchioni e Riccardo Gambacorta, ambedue studenti di triennio nel Conservatorio  hanno suonato a quattro mani alcuni Valzer di Brahms. Il concerto in sant’Antonio, seguito anche dal parroco monsignor Piccioni e dal consigliere di stato Giuseppe Severini si è concluso con lo schieramento in pedana dal coro dell’Unitre diretto da Amilcare Malizia. Con l’intonazione di Adeste Fideles la Filarmonica Scarponi ha augurato a tutti buone feste, ripromettendosi di riaprire presto le sue attività con concerti da camera affidati ai giovani talenti torgianesi.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere