CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Todi, ‘polvere bianca’ spacciata sul posto di lavoro: pusher finisce in manette

Cronaca e Attualità Marsciano Todi Deruta Città

Todi, ‘polvere bianca’ spacciata sul posto di lavoro: pusher finisce in manette

Redazione
Condividi

La droga sequestrata dai carabinieri

TODI – I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Todi, nell’ambito della loro attività investigativa mirata al contrasto dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti, nel pomeriggio di sabato 3 dicembre, hanno tratto in arresto un 35enne di nazionalità albanese, ritenuto responsabile, di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. I militari, al termine di uno specifico servizio di osservazione nei pressi di un’azienda del territorio tuderte, assistevano alla cessione di ben 5 dosi di cocaina da parte del soggetto albanese ad uno dei dipendente della citata azienda, originario e residente nel tuderte, intento ad espletare attività lavorativa quale operaio. La successiva perquisizione del pusher consentiva di recuperare e sequestrare oltre ad una grossa somma di denaro, sicuramente provento dell’attività illecita anche alcuni telefoni cellulare e l’autovettura utilizzata dallo stesso per la consegna dello stupefacente. Tra i clienti del soggetto arrestato, venivano individuate numerose persone dall’età compresa tra i 40-50 anni. Ulteriori accertamenti consentivano stabilire che il soggetto arrestato, era stato già espulso nello scorso mese di maggio dal territorio italiano attraverso la frontiera aerea di Perugia – Sant’Egidio con il divieto di fare rientro in questo paese per la durata di 5 anni ed era quindi rientrato clandestinamente con un passaporto contraffatto riportante diverse generalità. L’arrestato veniva condotto nella mattinata odierna innanzi al giudice monocratico del tribunale di Spoleto che ne convalidava l’arresto e disponeva la custodia cautelare in carcere.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere