CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Tim Cup, la Ternana abbatte il Carpi: ora si ritrova davanti il Sassuolo

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2 Città

Tim Cup, la Ternana abbatte il Carpi: ora si ritrova davanti il Sassuolo

Redazione sportiva
Condividi

CARPI-TERNANA 0-2

CARPI (4-4-1-1): Colombi, Pachonik, Suagher, Poli, Frascatore; Jelenic, Mbaye, Sabbione (24’st Piscitella), Concas; Machach (28’st Van der Heijden); Piu. A disp.: Serraiocco, Romairone, Pasciuti, Saric, Venturi, Nzola, Hraiech. All.: Bortolas

TERNANA (4-3-3): Iannarilli, Fazio, Gasparetto, Mucciante (15’st Diakite), Lopez; Altobelli, Vives, Rivas; Defendi, Vantaggiato (47’st Nesta), Favalli (39’st Giraudo). A disposizione: Vitali, Gagno, Repossi, Salvemini, Mazzarani. All: De Canio

Arbitro: Volpi di Arezzo, assistenti Pagliardini di Arezzo e Scatragli di Arezzo, quarto ufficiale Aureliano di Bologna

Reti: 11’ Vantaggiato, 46’ Rivas

Note: ammoniti Vives, Sabbione, Rivas; recupero 2’ pt e 4′ st

PONTEDERA – Un successo che ha del meraviglioso quello delle Fere sul campo neutro di Pontedera contro il Carpi. I rossoverdi si impongono per 2-0 sugli emiliani e passano così il turno di Tim Cup. Nella prossima tappa di Coppa Italia, l’avversario sarà così il Sassuolo. Curiosità: in campo anche Tiziano Mucciante, l’ex difensore oggi nello staff tecnico di De Canio che torna al calcio giocato dunque per emergenza, dopo un anno di stop.

Primo tempo Il successo della Ternana viene costruito per intero nel corso del primo tempo. Dopo un paio di occasioni andate a vuoto, all’11’ gli umbri si portano avanti con Vantaggiato. Al 19’ Jelenic viene atterrato da Vives che viene sanzionato col giallo. E’ il 21’ quando Colombi compie un miracolo su Vantaggiato, scongiurando il 2-0 Ternana. Al 28’ cross spreciso di Jelenic per Concas e il Carpi resta in svantaggio. Al 35’ viene ammonito il biancorosso Sabbione. Al 42’ è Altobelli a mettersi in evidenza, calciando il pallone lontano dalla porta avversaria. Al 44’ pure Rivas finisce sulla lista dei cattivi. In principio di recupero, è proprio il giocatore honduregno a firmare il raddoppio sfruttando una svista clamorosa della difesa avversaria.

Secondo tempo Il Carpi si rende subito pericoloso su calcio di punizione. Batte Jelenic e Machach batte sull’esterno della rete. Al 9’ Iannarilli cattura con facilità un fendente di Piu. Al quarto d’ora della ripresa, Mucciante lascia il campo e fa il suo ingresso sul terreno di gioco Diakitè. Al 19’ tiro a giro di Jelenic che vola alto sopra la traversa rossoverde. Avvicendamento pure fra le fila emiliane: fuori Sabbione, dentro Piscitella. Al 25’ Vantaggiato tenta l’acrobazia ma trova l’opposizione di Colombi. Gli allenatori rimestano le pedine in campo: per il Carpi Machach cede il testimone a Van Der Heijden, mentre De Canio opta per Giraudo al posto di Favalli. Jelenic non getta la spugna e al 44’ manda alle stelle il pallone che poteva ridare un po’ di fiducia ai suoi. Al 47’ Vantaggiato va a sedersi in panchina per far entrare nell’ultimo scampolo di partita Nesta. Arriva il triplice fischio e per i rossoverdi è festa. Ora li attende il Mapei Stadium.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere