CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Test rapidi acquistati dalla Regione, indagini di Corte dei conti e Guardia di finanza

EVIDENZA Perugia Terni

Test rapidi acquistati dalla Regione, indagini di Corte dei conti e Guardia di finanza

Redazione
Condividi
La Corte dei conti
La Corte dei conti

PERUGIA – Secondo l’edizione umbra del Messaggero la a Procura regionale della Corte dei conti ha aperto un’inchiesta sull’acquisto, fatto dalla Regione per via diretta, di 15 mila test rapidi immunologici cromatografia e di altri 15 mila molecolari. Nell’ambito del procedimento erariale la procuratrice Rosa Francaviglia ha delegato il Nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza a svolgere le attività di indagine; i militari nei giorni scorsi hanno chiesto alla Regione una serie di documenti e informazioni relativi alla procedura di acquisto, Nei giorni scorsi la Corte dei conti ha aperto un fascicolo sulla vicenda relativa all’ospedale da campo voluto dalla Regione.

Acquisto I test sono stati acquistati alla fine di marzo da una ditta di Città di Castello, la Vim Spa di Vincenzo Monetti, e tra gli elementi finiti al centro dell’attenzione in queste settimane (anche delle opposizioni in consiglio regionale) ci sono la procedura utilizzata per l’acquisto, il prezzo pagato e il livello di specificità e sensibilità dei test. Giovedì inoltre, il caso è stato posto al centro di una interrogazione presentata al ministro della Salute Roberto Speranza dalla deputata perugina del M5s Emma Pavanelli.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere