lunedì 14 Giugno 2021 - 00:54
31.5 C
Rome

Tesei: “Umbria vicina alla zona bianca, il tasso scende. Chiederemo di vaccinare i vacanzieri”

La presidente di regione e l'assessore hanno anche annunciato la riconversione degli ospedali di Spoleto e Pantalla, che tornano pienamente operativi

PERUGIA – “Siamo vicini a raggiungere la ‘zona bianca’, stando ai nuovi parametri di riferimento e ai contagi Covid che registriamo oggi in Umbria”: a dirlo sono stati giovedì pomeriggio la presidente della Regione, Donatella Tesei e l’assessore alla Sanità, Luca Coletto nel corso di una conferenza stampa a Spoleto in cui è stato presentato il piano di assistenza ospedaliero, la dotazione dei posti letto e la ripresa delle attività ordinarie della sanità umbra.
In basi nuovi criteri fissati dal governo per i ‘colori’ delle regioni, uno di quelli per il più basso livello di rischio “è di 50 infetti per ogni 100 mila abitanti”. “E noi al momento siamo a 54”, ha spiegato Coletto. L’assessore prevede che la soglia “si possa raggiungere anche la prossima settimana”. “Importante – ha aggiunto – sarà fare grande attenzione e mantenere i giusti comportamenti, perché il Covid non è svanito”.

Tasso di incidenza su 100 mila abitanti, ospedalizzazioni, nuovi casi e ricoveri: tutti dati in forte calo già da giorni in Umbria così come nella gran parte delle altre regioni dunqque si attende il cambio l’8 o 14 giugno. Gli obblighi principali  rimarrebbero l’utilizzo della mascherina ed il rispetto del distanziamento sociale.

Vaccini in vacanza “Abbiamo chiesto un incontro al commissario straordinario per l’emergenza Covid, il generale Figliuolo, per parlare dell’opportunità di vaccinare i vacanzieri che raggiungeranno nei prossimi mesi l’Umbria”: ,ha detto Tesei. “È un tema che abbiamo affrontato proprio stamani nella conferenza delle Regioni”, ha spiegato.

    “Al momento, invece, non abbiamo preso in considerazione l’ipotesi della vaccinazione degli studenti maturandi”, ha quindi spiegato “Prendendo spunto dalle dosi da somministrare, eventualmente, ai vacanzieri, Tesei ha ricordato che l’Umbria è “vicina a raggiungere i parametri per entrare in zona bianca”. “E questo – ha sottolineato la presidente – è fondamentale per affrontare al meglio l’estate, aspettiamo in Umbria tanti turisti”.

Riconversione ospedali. Gli ospedali di Spoleto e Pantalla da venerdì 21 maggio perderanno la connotazione di Covid hospital e torneranno progressivamente alle attività ordinarie con la riapertura dei vari reparti. Lo hanno annunciato la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei e l’assessore regionale alla sanità Luca Coletto nel corso della conferenza stampa nella quale è stato presentato il piano di assistenza ospedaliera, appena approvato in Giunta, la dotazione dei posti letto e la ripresa delle attività alla luce del calo dei contagi.

Il Piano Il Piano – è stato spiegato – prevede 127 posti letto di terapia intensiva dedicati all’emergenza pandemica e 62 di sub intensiva. Mentre saranno 100 quelli di degenza Covid e saranno disponibili negli ospedali di Perugia e Terni. Resterà a disposizione anche l’ospedale da campo, in caso di emergenza, con 16 posti di terapia intensiva, 12 di sub intensiva e dieci di degenza ordinaria, tutti Covid. E’ stata inoltre sottolineata l’intenzione della Regione di fare degli ospedali di Foligno e Spoleto un terzo hub sanitario regionale dopo Perugia e Terni. Andando così – è stato sottolineato – verso una riorganizzazione dei servizi, evitando doppioni e sovrapposizioni. Alla conferenza stampa che si è tenuta a Palazzo Micheli di Spoleto, hanno preso parte anche il direttore alla Salute regionale, Massimo Braganti e il direttore generale della Asl Umbria 2, Massimo De Fino.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi