CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, violenza sulle donne, incontri in Bct e presidio della Polizia

Eventi Terni Extra

Terni, violenza sulle donne, incontri in Bct e presidio della Polizia

Redazione
Condividi

TERNI – Domenica 25 novembre, uno stand della Polizia di Stato sarà posizionato dalla mattina al pomeriggio in Piazza della Repubblica, in occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne. All’evento, organizzato dalla Divisione Anticrimine, con la partecipazione di altri uffici della Questura, sono stati invitati rappresentanti locali di istituzioni ed associazioni competenti attive sul territorio.
L’iniziativa promuoverà, anche attraverso la distribuzione di un opuscolo, la campagna permanente di sensibilizzazione e di informazione della Polizia di Stato “Questo Non È Amore”, finalizzata ad informare, prevenire e reprimere le diverse forme di violenza sulla donna. Quello di domenica 25 può essere considerato sicuramente come uno degli interventi più importanti e di maggiore visibilità riguardo al contrasto della violenza sulle donne, ma l’impegno della Polizia di Stato ternana si estrinseca nel corso di tutto l’anno, con incontri programmati nelle scuole o in occasione di manifestazioni ed eventi, sempre in prima linea con strumenti e misure efficaci per sensibilizzare l’opinione pubblica e contrastare gli atti di violenza contro le donne,

Incontri anche in Bct.  Anche la biblioteca comunale di Terni in occasione del 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne organizza una serie di incontri. In particolare oggi inaugura un nuovo ciclo di incontri dal titolo “Le parole sono importanti”. Il primo incontro si svolge mercoledì 21 novembre alle ore 17 al caffè letterario e prenderà in esame la parola stupro.
“Stupro – evidenziano i referenti del progetto –  è una parola antica, una parola aspra, scomoda, quasi impronunciabile che sintetizza simbolicamente le diseguaglianze di genere presenti ancora, a diversi livelli, in tutto il mondo”. A condurre nel percorso di conoscenza una giovane ricercatrice, Susanna Mantioni già membro della Sis (Società Italiana delle Storiche) affiancata da Carla Arconte dell’ Isuc (Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea), una delle figure di riferimento nella riflessione sul femminile a Terni.
“La biblioteca svolge in città un ruolo importante di presidio culturale antiviolenza – sostiene l’assessore alla cultura Andrea Giuli – ed è anche una mia convinzione che il superamento di questo fenomeno debba passare attraverso un cambiamento di prospettiva culturale e dalle stesse parole usate”.

Percorso Il percorso proseguirà lunedì 26 novembre con l’incontro di Alessandra Carnevali, autrice romanzo “Il giallo di Palazzo Corsetti”: orvietana di nascita, con lei la verde Umbria si tinge di giallo e di rosa, suo è infatti il fortunato personaggio del commissario Adalgisa Calligaris, giunta ormai alla sua terza indagine a Rivorosso.  La presentazione, che si avvarrà della conduzione della psicologa e psicoterapeutai Michela Rosati, è l’occasione per presentare anche lo “Scaffale Self Help” di Bct “che in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne – ricordano le bibliotecarie che hanno curato il progetto – abbiamo voluto intitolare “Risolvere” dedicandolo al giallo al femminile e proponendo all’attenzione dei lettori trame in cui, sebbene le donne subiscano duri colpi, agiscono anche una parte essenziale nella ricerca della verità attraverso personaggi femminili che, decisi a rifiutare l’immagine di una donna relegata al semplice ruolo di vittima, indagano e risolvono”.