CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, via libera all’emendamento salva-Briccialdi ma manca ancora l’ultimo passo

Terni Cultura e Spettacolo Politica

Terni, via libera all’emendamento salva-Briccialdi ma manca ancora l’ultimo passo

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – La notizia nelle prime ore di mercoledì mattina circolava ufficiosamente in città. Poi, nella tarda mattinata, le conferme ufficiali. Del sindaco, della Cgil di categoria e della stessa presidente del Briccialdi, Letizia Pellegrini.

Buon segno Una notizia che segna certamente un tassello importante nel percorso di statalizzazione e, dunque, di salvezza e rilancio dello storico conservatorio parificato ternano.

Ultimo step da compiere Anche se, da quanto è dato capire, non c’è ancora l’approvazione definitiva del maxiemendamento in materia, nè quella della manovra finanziaria complessiva del Governo, in programma in queste ore. Nei prossimi giorni, si apprende, i vertici del Briccialdi dovrebbero tenere una conferenza stampa. Forse venerdì o sabato prossimi.

Il sindaco “Questa mattina ho ricevuto notizia dal senatore Gianluca Rossi – dichiara il sindaco Di Girolamo – che nel testo complessivo della legge di Stabilità, licenziato dalla commissione Bilancio e che oggi va in discussione nell’aula del Senato, è stato accolto l’emendamento, a prima firma Martini, dei membri Pd della commissione Cultura e dello stesso senatore Rossi, che prevede la statalizzazione degli istituti musicale superiori. E’ un’ottima notizia per il nostro Briccialdi, che da tempo ha avviato questo non semplice percorso che sarà in grado di mettere in sicurezza la vita e l’attività di una struttura che tanto ha dato e darà alla vita culturale e formativa di Terni e del suo territorio.
E’ un passo importante che ha visto uno stretto lavoro tra l’istituto Briccialdi, l’amministrazione comunale e la rappresentanza parlamentare che ha ascoltato le esigenze e le richieste di questa città. Ringrazio in particolare il senatore Rossi per l’opera di stimolo e di raccordo svolta anche su questo tema”.

Cgil Flc La notizia, comunque, è stata ripresa e comunicata dalla Cgil-Flc di Terni con una nota: “È una buona notizia l’approvazione in Senato di un emendamento alla legge di Bilancio che assicura risorse economiche significative alle istituzioni Afam, tra le quali rientra anche l’istituto Briccialdi di Terni. Questo finanziamento dovrà rappresentare un passo nel percorso per portare alla statizzazione dell’ente. Intanto, con le risorse previste (50 milioni di euro in tre anni per tutti gli istituti superiori musicali non statali e accademie non statali di belle arti) si eviteranno scenari drammatici che avrebbero messo a repentaglio decine di posti di lavoro anche sul nostro territorio. Il percorso verso la statizzazione deve comunque ancora essere compiuto, ma esprimiamo soddisfazione per un risultato portato a casa, certamente grazie alla determinazione di lavoratrici e lavoratori che insieme alla Flc e alla Cgil da tempo si battono per difendere il futuro di un’istituzione culturale fondamentale per Terni e per l’Umbria”.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere