CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, via il segretario generale di Palazzo Spada in vista della riforma

Terni Politica

Terni, via il segretario generale di Palazzo Spada in vista della riforma

Redazione politica
Condividi

Giuseppe Aronica

TERNI – “Dopo aver messo in sicurezza il bilancio dell’Ente con il grande lavoro dell’assessore Dominici coadiuvato dagli uffici e con il voto in consiglio comunale compatto da parte della maggioranza di centro-destra, occorre ora passare rapidamente alla gestione della riorganizzazione della macchina comunale”. Lo dichiara in una nota il sindaco Leonardo Latini, che ha chiesto a tutti gli assessori di collaborare con l’assessore al personale Sonia Bertocco nella fase di progettazione e predisposizione del nuovo modello organizzativo dell’ente.

Cambio Il primo a subire la riforma sarà il segretario generale di Palazzo Spada, Giuseppe Aronica, per il cui incarico il Comune ha già avviato un bando. “Il modello organizzativo – spiega il sindaco – che dovrà essere finalizzato ad una maggiore efficienza e all’ottimizzazione della macchina amministrativa, per dare risposte efficaci e tempestive ai cittadini nel rispetto rigoroso dei principi di legalità, imparzialità, economicità e trasparenza”.

Richiesta Il sindaco a tutti gli assessori ha chiesto di verificare la situazione nei settori della macchina amministrativa, ovvero degli uffici e delle direzioni del Comune, relativi alle rispettive deleghe, di sottolinearne le criticità e i problemi e di avanzare proposte e soluzioni di riorganizzazione. “Tutto questo – ha detto il sindaco Latini – per procedere in tempi ragionevolmente brevi a dare una risposta forte alla necessità di cambiamento per la quale siamo stati chiamati a governare la città, obiettivo che potremo raggiungere soprattutto attraverso una struttura comunale più efficiente e efficace, capace finalmente di valorizzare tutti i dipendenti e di fornire servizi all’altezza delle aspettative di una città che deve risollevarsi con tutte le sue forze”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere