CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, unione nella Fede in tempi di Covid: preghiera comune delle varie confessioni religiose

Terni Extra

Terni, unione nella Fede in tempi di Covid: preghiera comune delle varie confessioni religiose

Redazione
Condividi

TERNI- Le confessioni religiose presenti in città a Terni si sono riunite tutte insieme in preghiera. E’ successo sabato pomeriggio, attorno al grande ulivo piantato dai vari rappresentanti davanti alla basilica di San Valentino il 29 ottobre 2017. Erano presenti la Chiesa Metodista, La Chiesa Cattolica e la Comunità Bahá’í a rinnovare l’impegno a costruire insieme una società pacifica, armoniosa, pronta a sostenersi reciprocamente. Unite ‘in spirito’, ma assenti per motivi imprevisti la Comunità Islamica, , quella della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni e quella buddista Soka Gakkai, che comunque -hanno sostenuto con calore ed entusiasmo l’iniziativa.,

Sono stati letti dei passi molto significativi che sottolineavano, pur nelle differenze di forma, l’amore come prodotto di una fede sincera, dal bellissimo brano letto dal Pastore della Chiesa Metodista di Terni, Pavel Andrzej Gajewskj Prima lettera ai Corinzi 13,1-13; un’altrettanto bella preghiera letta dal Parroco della Basilica di S. Valentino sul profondo aiuto reciproco nei tempi della pandemia e con un profonda e sentita supplica a Dio riguardo all’immediata fine di questa terribile situazione per finire con due brevi passi tratti dai testi Bahá’í, il primo dei quali sottolinea che se l’uomo desidera migliorare il mondo deve tener conto della strettissima relazione tra il cambiamento umano del cuore e quello dell’ambiente, per la reciproca influenza che hanno l’uno sull’altro ed agire parallelamente sull’un e sull’altro; mentre nel secondo viene paragonata la condizione dell’umanità a quella di un giardino, nel quale i fiori sebbene differiscano nella specie, nel colore e nella forma, pure poiché sono rinfrescati dalle acque della medesima sorgente, vivificati dalle brezze dello stesso vento e rinvigoriti dai raggi dell’unico sole, acquisiscono, in virtù della loro stessa diversità, ancor più bellezza e fascino.