CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, ultrà laziali davanti al carcere: denunce e sequestri

Cronaca e Attualità Terni

Terni, ultrà laziali davanti al carcere: denunce e sequestri

Redazione
Condividi
Il materiale sequestrato
Il materiale sequestrato
TERNI – Sono partiti da Roma per arrivare a pochi passi dall’ingresso del carcere di Terni con l’obiettivo di comunicare ed esprimere solidarietà nei confronti di un detenuto. C’era un problema: la manifestazione non era preavvisata e sul posto è subito arrivata la Digos. Ci sono denunce e sequestri. 
Gruppo Il fatto è accaduto lunedì pomeriggio. Il gruppo di supporter ha provato ad entrare in contatto con il detenuto attraverso un megafono, quindi a stretto giro ci ha pensato la Digos a bloccare tutto ed identificare, circa una dozzina,i presenti: avevano anche striscioni, fumogeni e aste di bandiera. Il materiale è stato sequestrato e le persone denunciate per manifestazione non preavvisata secondo l’articolo del 18 del Tulps. Non solo: a carico di un tifoso c’è il deferimento per l’accensione di un fumogeno durante un assembramento. Il questore Roberto Massucci ha disposto il foglio di via obbligatorio dal Comune di Terni con durata variabile da 1 a 3 anni.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere