CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni Triathlon sugli scudi: bottino pieno al Duathlon di Siena

Terni Sport Altri

Terni Triathlon sugli scudi: bottino pieno al Duathlon di Siena

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – “In questi anni le soddisfazioni per il Terni triathlon non sono di certo mancate, ma la giornata di domenica suggella l’ottimo lavoro che ormai da quattro anni stiamo portando avanti, confermando la nostra squadra, con oltre 60 iscritti tra gli Age Group, 20 ragazzi del settore giovanili ed organizzatrice di gare di successo, come una delle realtà più solide dell’Italia centrale. Ma tra tutti, il successo più grande è quello legato alla crescita del settore giovanile che si conferma in grandissima crescita!”. Fabrizio Castellani, vice presidente del Terni Triathlon si frega la mani per l’inizio di stagione della sua Onda Nera, in partire dei suoi atleti junior che hanno fatto il pieno di medaglie al Duathlon di Siena.

La squadra agonistica dei giovani del Terni Triathlon, allenata da Fabio Di Niccola e Luca Barbarese, al secondo anno di attività, si conferma sempre più una realtà solida, capace di cogliere importanti successi. I triatleti ternani che gareggiano col drago sul petto avevano aperto la stagione sportiva 2017 nel migliore dei modi, bissando successi sin dalla prima gara di Terni: anche gli Age Group infatti hanno portato a casa numerosi podi di categoria tra le donne e gli uomini; solo domenica scorsa, al Duathlon rank di Ostia, la passerella d’onore era spettata a Pamela Mancini ed Emanuela Frattaroli, capaci di portarsi a casa due secondi posti di categoria e rispettivamente la medaglia d’argento e di bronzo di campionesse interregionali del I Circuito Duathlon Lazio-Umbria; ottima era stata la prova di Fabrizio Nori, secondo nella sua categoria e di Pietro Morelli, Michal Momot, Giordano Massi e Riccardo Giubilei. Ma è stato a Siena che i ragazzi terribili dell’Onda Nera Kids hanno sbaragliato tutte le altre squadre, riportando a casa 3 successi assoluti in 3 gare.

Altri risultati. Sono state le piccole Beatrice Giubilei e Margherita Gaudino ad esordire nella categoria cuccioli: le giovanissime triatlete si sono messe alla prova in un duro percorso di 200 metri di corsa, 500 metri di bicicletta e 100 metri di corsa finali. Per Beatrice, cambia la categoria ma non il risultato finale: la tenace draghetta del Terni Triathlon, dopo un lungo testa a testa, ha tagliato per prima il traguardo portando a casa la prima vittoria della stagione, seguita al terzo posto da Margherita, autrice di un’ottima prova. E’ stata poi la volta della categoria “ragazzi” in cui il Terni Triathlon schierava ben 3 atleti: Nicolò Crescenzi ed i giovani Tommaso Giubilei e Samuele Crescenzi, impegnanti nelle distanze di 1200 metri di corsa, 1600 metri di bicicletta ed 800 metri finali di corsa, lungo le rampe del centro cittadino di Siena. I due hanno subito imposto un ritmo altissimo nella corsa, piombando per primo e secondo in zona cambio e facendo subito il vuoto dietro. E’ stato poi Nicolò Crescenzi ad imprimere una forte accelerazione in bicicletta ed a staccare tutti, presentandosi sul traguardo in solitaria e vincendo la gara. Ottima la prova di Tommaso Giubilei, quinto assoluto e Samuele, dodicesimo al traguardo.

Dopo le due vittorie su due gare, sono scesi in campo i più grandi tra i ragazzi, la categoria Youth A, che si sono dati battaglia sulle distanze di 1600 metri di corsa, 2 km di bicicletta e 1200 metri di corsa. Gianmarco Perotti, portacolori del Terni Triathlon, è stato autore di una prova maiuscola: nella prima frazione di corsa sono stati in 2 a prendere il largo, con Gianmarco che ha controllato il forte atleta di casa Salvadori nella frazione di corsa che è arrivato con 20 secondi di vantaggio sul drago ternano in zona cambio. Ma è stata la frazione di bicicletta in cui Perotti è stato semplicemente impressionante: durante il primo giro ha infatti raggiunto il primo, passando al comando ed ha poi imposto un ritmo forsennato alla gara, facendo il vuoto. Tra il folto pubblico, in pochi scorderanno l’immagine dell’ultimo giro di bicicletta, in cui Gianmarco ha superato perfino l’apripista della gara, costretto a rincorrerlo senza riuscire a raggiungerlo, fino in zona cambio. L’ultima frazione di corsa è stata gestita in assoluta tranquillità dal forte e giovane triatleta ternano, che ha tagliato il traguardo con oltre 30 secondi di vantaggio sul secondo. Ciliegina sulla torta, l’ottimo primo posto di categoria dell’inossidabile Roberta Porrazzini tra le donne nella gara degli Age Group. Ora l’appuntamento è per il prossimo fine settimana in cui si disputeranno a Riccione i Campionati Italiani di duathlon: saranno 8 gli atleti in gara per il Terni Triathlon, tra gli individuali e la coppa crono, ed il drago rossoverde saprà volare ancora in alto.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere