CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Terni, svolgevano attività di compro oro senza autorizzazione, chiuse due gioiellerie

Cronaca e Attualità Terni

Terni, svolgevano attività di compro oro senza autorizzazione, chiuse due gioiellerie

Redazione
Condividi

TERNI – Sigilli a due gioiellerie di Terni, una all’interno del centro commerciale “Le Fontane” e l’altro in quello di “Cesure”. L’accusa è quella di aver esercitato attività di compro-oro senza autorizzazione. Da qui il blitz del nucleo di polizia economico finanziaria, coordinato dal maggiore Andrea Longo che ha condotto alla chiusura.

Le indagini sono comunque destinate a proseguire anche nei prossimi giorni, sul piano amministrativo, con l’analisi di tutta la documentazione acquisita, ma anche su quello penale.
Le attenzioni si sono spostate sul ruolo del titolare delle due attività, un imprenditore laziale, che avrebbe di fatto aperto le due attività senza le autorizzazioni necessarie. Ma le indagini puntano i riflettori anche sull’attività di compro oro. “L’attività di indagine – dicono dal comando provinciale della Guardia di Finanza di Terni-  è connessa agli obiettivi che prefettura e comando si sono dati, volti a prevenire possibili fenomeni di criminalità economica in relazione anche all’emergenza sanitaria in atto”.

I compro oro hanno avuto una crescita esponenziale dopo il lockdown, coi cittadini che si sono rivolti ad essi per cercare di monetizzare i preziosi per avere qualche soldo in più in tasca.

 

Tags: