CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, sul teatro Verdi c’è il via libera della Giunta al progetto dei tecnici

EVIDENZA Cronaca e Attualità Terni Extra

Terni, sul teatro Verdi c’è il via libera della Giunta al progetto dei tecnici

Redazione
Condividi

Il teatro Verdi
TERNI – Approvato in Giunta il ‘metaprogetto’ stilato dai tecnici del Comune di Terni per il teatro Verdi. Il voto unanime della giunta ricompatta il fronte dopo recenti divisioni. Restano da definire gli ultimi dettagli formali con la Soprintendenza, il passo successivo sarà impostare il bando. “Vogliamo congegnare, in base al codice degli appalti, la possibilità di acquisire le migliori matite a livello architettonico. In modo tale da chiudere le polemiche inutili”, dichiara l’assessore Enrico Melasecche.
Particolari Il progetto di massima approvato oggi con la delibera prevede tra l’altro la realizzazione di una nuova sala prove o ridotto, al piano terra con una capienza di circa 210 posti posizionati su gradinata e con possibilità d’accesso ed uso indipendente dalla struttura principale, al fine di migliorare l’offerta di spazi sia per l’attività artistica, didattica e di produzione, anche a supporto del vicino Conservatorio G. Briccialdi; la realizzazione di camerini e locali di servizio al di sotto del palcoscenico; la realizzazione di una nuova buca d’orchestra adeguata per la dimensione scenica del teatro e connessa alle strutture tecniche e ai camerini, per una capienza di almeno 50 musicisti. Nella sala principale ci dovrà esser posto per almeno 826 spettatori, così suddivisi secondo l’ipotesi preliminare: platea 1° settore 214 posti; platea 2° settore 218 posti; platea 3°settore 194 posti; palchetti 1° ordine 24 posti; palchetti 2° ordine 68 posti; palchetti nuovo 3° ordine 108 posti.
Modifica Nel progetto preliminare è prevista anche una modifica della quota del palcoscenico per garantire una nuova e migliore visibilità da ogni posto, con la traslazione della nuova torre scenica verso Largo Sant’Agape, conformemente alla variante al Prg già approvata per garantire anche il posizionamento di nuove strutture scenotecniche e di collegamento verticale di servizio; l’individuazione di nuove vie d’esodo adeguate, nuove scale antincendio sia su Vico del Teatro che su Largo Sant’Agape, l’abbattimento di ogni barriera architettonica con l’installazione di un ascensore per l’accesso al foyer dalla strada, un altro per l’accesso ai vari livelli aperti al pubblico, oltre a montacarichi per le scene. Sono previste inoltre la realizzazione di un nuovo modesto volume su Largo Sant’Agape di altezza pari a quello dell’edificio confinante su via dell’Ospedale, per ospitare al piano terra locali tecnici e accesso diretto al piano camerini, al piano primo uffici ed accesso diretto al palcoscenico, al piano secondo un piccolo museo dedicato alla nascita ed alla vita del teatro Verdi per confermarne il ruolo fondamentale nella storia e nella identità cittadina.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere