CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terni, stroncato giro di spaccio da oltre 10.000 euro al mese: nove arresti. Droga confezionata anche davanti alla figlia

EVIDENZA Extra

Terni, stroncato giro di spaccio da oltre 10.000 euro al mese: nove arresti. Droga confezionata anche davanti alla figlia

Redazione
Condividi

TERNI – Una rete di spaccio multitenica che aveva come base un appartamento di Terni, in zona Borgo Bovio, precisamente via Tre Venezie. La Polizia di Terni, nell’ambito di una operazione Caronte ha smantellato un giro da diverse migliaia di euro, emettendo nove arresti, in esecuzione di altrettante misure cautelari emesse dal Gip su richiesta della procura, di cui sei in carcere e tre ai domiciliari.

L’inchiesta L’appartamento, poi sottoposto a sequestro preventivo è risultato di proprietà di un trentenne ternano, già noto per altri precedenti specifici (era stato arrestato di recente in flagranza di reato perchè trovato in possesso di 40 grammi di droga) mentre tra gli altri arrestati ci sono tre albanesi residenti a Terni, di cui due irregolari e con precedenti per droga, risultati i fornitori dello stupefacente, una ternana di 25 anni, compagna del proprietario dell’appartamento, un ventitreenne egiziano irregolare e già arrestato per spaccio di stupefacenti nel dicembre del 2018, un ventiduenne italiano di origini straniere, ed un ventisettenne ucraino. In manette anche un tunisino di 42 anni che, come emerso nel corso delle indagini, si proponeva sul mercato locale quale soggetto in grado di fornire sistematicamente di cocaina i suoi clienti, attività grazie alla quale sarebbe riuscito a guadagnare anche 10-15 mila euro al mese.  Intorno agli 8 mila euro mensili invece, sempre secondo la polizia, il giro d’affari del trentenne italiano proprietario dell’appartamento e che sarebbe stato il capo della banda.

L’indagine, condotta dalla Squadra Mobile e supportata anche dal Servizio Polizia Scientifica, è iniziata a seguito della denuncia del titolare di un bar dell’immediata periferia cittadina, dopo che aveva subito il furto di una bottiglietta di acqua da parte di due degli indagati, sospettati anche di spacciare sostanze stupefacenti proprio nelle vicinanze del suo locale.

La droga, secondo quanto emerge era destinata al mercato cittadino, in particolare al centro storico e nei pressi dei locali della movida. Tra i particolari agghiaccianti, testimoniati dalle telecamere c’è anche quello che il  ternano confezionava la droga persino in presenza della figlia di 5 anni di età. La compagna dell’uomo, che non è la madre della piccola, aiutava invece nel preparare le dosi ma pure nella successiva attività di spaccio, dando anche consigli su dove nascondere la cocaina.

Il punto della situazione Il questore di Terni Roberto Massucci ha approfittato della situazione per fare il punto: “Nell’ultimo triennio – ha spiegato -sono stati oltre 500 i provvedimenti emessi in Provincia di Terni fra denunce ed arresti, nello specifico 309 arrestati e 188 denunciati a piede libero: di questi 461 uomini, 39 donne e 19 minori
 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere